Sull'isola di Tavolara compare il Mustiolo, il mammifero più piccolo del mondo - Sassari

Sull'isola di Tavolara compare il Mustiolo, il mammifero più piccolo del mondo

Attualità Sassari Venerdì 10 gennaio 2020

© Life Puffinus Tavolara/Facebook

Sassari - Tra il 2019 e l'alba del 2020, grandi avvistamenti in Italia direttamente dal regno animale. E alle tante regioni del Bel Paese dove sono hanno fatto capolino diverse specie, si aggiunge anche la Sardegna. Siamo a Tavolara, un'isola della Sardegna nord-orientale nella subregione della Gallura. Qui, ha fatto la sua comparsa il mustiolo, il mammifero più piccolo del mondo. Il merito di questo piccolo grande avvistamento va ai ricercatori di Life Puffinus Tavolara, progetto volto alla tutela della maggiore popolazione mondiale di Puffinus yelkouan - un volatile marino diffuso a Tavolara - e contenimento/eradicazione di specie aliene invasive.

Ma che cos'è esattamente il mustiolo? Come è fatto? La risposta arriva direttamente dal post della pagina Facebook di Life Puffinus Tavolara: «Si tratta del più piccolo mammifero del mondo come massa corporea: da adulto può arrivare ai 3 grammi di peso, circa 1/10 di un topolino domestico. Ha una distribuzione ampia che comprende tutta l’area mediterranea, oltre a parte dell’Africa e dell’Asia; è però una specie molto elusiva e difficile da catturare con i normali trappolaggi per micromammiferi, per cui la sua presenza, a livello locale, passa facilmente inosservata. In Sardegna, dove sembra essere arrivato nell’antichità al seguito dell’uomo, è ampiamente diffuso e segnalato anche all’Asinara».

Una riscoperta piuttosto particolare per il gruppo di ricercatori: «A Tavolara numerosi resti ossei erano stati osservati da un ricercatore negli anni ’60 del Novecento, ma da allora non era stato più segnalato. Nelle indagini svolte prima dell’eradicazione non era mai stato catturato. Sapevamo però che era presente dal ritrovamento di un vecchio cranio e poi di un esemplare trovato morto. Lo scorso anno, dopo la distribuzione delle esche rodenticide, abbiamo tentato di ottenere informazioni sulla sua frequenza con 30 trappole studiate per catturarlo, tenute in funzione per 5 notti, ma senza esito.

Dopo tanti tentativi, ecco finalmente la bella notizia: «La settimana scorsa abbiamo ripetuto il trappolaggio, catturando stavolta 2 esemplari, che per quanto ne sappiamo sono i primi mustioli di Tavolara osservati in vita. Data la difficoltà di cattura di questa specie, due esemplari non sono pochi e sembrano testimoniare proprio ciò che ci si attendeva: l’impatto dei ratti non si limita agli uccelli marini, e con la loro eradicazione abbiamo favorito anche questi piccolissimi mammiferi».

Scopri cosa fare oggi a Sassari consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Sassari.