Inge Morath. La vita. La fotografia: mostra fotografica - Roma

Inge Morath. La vita. La fotografia: mostra fotografica - Museo di Roma in Trastevere - Roma

01/12/2019

Fino a domenica 19 gennaio 2020

Ore 10:00

Marilyn Monroe © Inge Morath

CalendarioDate, orari e biglietti

Chiuso lunedì

Roma - Da sabato 30 novembre a domenica 19 gennaio 2020, il Museo di Roma in Trastevere ospita Inge Morath. La vita. La fotografia, la prima retrospettiva italiana della Morath (1923-2002), la prima fotoreporter donna entrata a far parte della famosa agenzia fotografica Magnum Photos.

Roma - Viaggiatrice instancabile, poliglotta, donna dai poliedrici interessi e di profonda cultura, Inge Morath nasce a Graz, in Austria, nel 1923. Non teme barriere culturali, linguistiche o geografiche: la sua conoscenza di diverse lingue straniere le permetteva di analizzare in profondità ogni situazione e di entrare in contatto diretto con la gente.
I rapporti lavorativi con personalità quali Ernst HaasRobert Capa e Henri Cartier-Bresson, contribuiscono a chiarire l’evoluzione professionale di Inge Morath e il personale stile fotografico nutrito degli ideali umanistici successivi alla Seconda Guerra Mondiale, ma anche della fotografia quale momento decisivo come la definì Cartier-Bresson.

Roma - Attraverso le sue fotografie esposte nella mostra Inge Morath. La vita. La fotografia, si ripercorrono le tappe dei suoi principali reportage geo-etnografici, includendo anche la nota serie di curiosi ritratti con le maschere del disegnatore Saul Steinberg.

La mostra Inge Morath. La vita. La fotografia si sviluppa in 12 sezioni che ripercorrono tutte le principali esperienze professionali e umane della Morath, attraverso circa 140 fotografie e decine di documenti originali. Compaiono anche immagini, realizzate da grandi maestri come Henri Cartier-Bresson e Yul Brinner, che ritraggono Inge Morath in diversi momenti della sua carriera.

A Roma, Inge ritorna invece nel 1960 per un lavoro su commissione: fotografare l'attrice e modella Rosanna Schiaffino, che immortala all’interno della sua abitazione romana.
Nei pochi anni che intercorrono tra i due momenti romani, Inge Morath si è ormai affermata. Il suo sviluppo è stato graduale. Dopo l’esordio come traduttrice e scrittrice in Austria, aveva iniziato a scattare nel 1952. L’anno successivo, grazie a Robert Capa, comincia a lavorare per Magnum Photos a Parigi.

Proprio nel 1960, l’anno del ritratto di Rosanna Schiaffino, Inge accompagna Cartier-Bresson a Reno, per lavorare sul set de Gli spostati, pellicola con Marilyn Monroe e Clarke Gable diretta da John Huston. Qui Inge Morath scatta uno dei suoi più bei ritratti: una Marilyn quasi scomposta che sola, lontana dal set, prova dei passi di danza.

Biglietti: 9,50 Euro e 8,50 Euro ridotto.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 03/07/2020 alle ore 18:45.

Potrebbe interessarti anche: Colori degli Etruschi. Tesori di terracotta: la mostra, fino al 1 novembre 2020 , Mostra di Leonardo da Vinci. Il genio e le macchine, fino al 31 dicembre 2020 , Napoleone e l'archeologia: la mostra, dal 1 ottobre 2020 al 10 marzo 2021 , Banksy, a visual protest: la mostra, dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.