L'Amazzonia perduta: la mostra di Ricardo Cárdenas - Roma

L'Amazzonia perduta: la mostra di Ricardo Cárdenas - Casa delle Letterature - Roma

16/10/2019

Fino a mercoledì 30 ottobre 2019

Ore 09:30

Opera di Ricardo Cárdena

TERMINATO

Roma - La Casa delle letterature, da mercoledì 16 a mercoledì 30 ottobre, ospita L'Amazzonia perduta, mostra dell'artista colombiano Ricardo Cárdenas.

Roma - L'Amazzonia perduta è un'esposizione di opere che hanno come tema la difesa dell'ambiente e che si inseriscono all'interno del progetto Doppio passo. Incontri di arte e letteratura, sull'interdisciplinarità e il dialogo tra le arti curato da Maria Ida Gaeta, responsabile della biblioteca.

Roma - Nella galleria espositiva della biblioteca di Piazza dell'Orologio in occasione della mostra L'Amazzonia perduta sono state installate tre nuvole, realizzate da Ricardo Cárdenas con tubi di alluminio per rappresentare uno spazio comune senza confini e per ricordare come il bacino del Rio delle Amazzoni e le foreste tropicali siano elementi imprescindibili per il nutrimento del suolo.

Nel Chiostro degli Aranci, invece, sempre all'interno della Casa delle letterature, è stato installato il Footprint, scultura in alluminio la cui forma corrisponde alle immagini e alle tracce reali lasciate dalla deforestazione della giungla che Ricardo Cárdenas è riuscito a catturare e alle quali ha dato il nome delle coordinate geografiche, dei paralleli e dei meridiani della devastazione.

«Lo scopo di questa mostra - che include fotografie sulla deforestazione, testi e materiali documentari sull’argomento e per la cui realizzazione ringrazio Roma Capitale - è quello di mostrare al mondo l'aggressione che sta subendo l'Amazzonia», ha dichiarato Cárdenas. «Sono originario della Colombia, un paese che vanta i più alti livelli di biodiversità, con un patrimonio naturale che ospita un'enorme foresta un tempo incontaminata e che è parte importante di quell'area amazzonica considerata polmone del mondo e custode di uno degli ecosistemi tra i più complessi del pianeta» ha concluso l'artista.

Tutti i materiali utilizzati per la realizzazione delle opere esposte saranno usati nuovamente per altri lavori dell'artista, seguendo una forma di riciclo che riduce l'impatto ambientale e dona lunga vita agli elementi utilizzati.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 14/11/2019 alle ore 23:38.

Potrebbe interessarti anche: Frida Kahlo, il caos dentro: la mostra, fino al 29 marzo 2020 , Impressionisti segreti: la mostra, fino al 8 marzo 2020 , Canova. Eterna bellezza: la mostra, fino al 15 marzo 2020 , Leonardo a Roma. Influenze ed eredità: la mostra, fino al 12 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.