In pop we trust: mostra sulla pop art - Roma

In pop we trust: mostra sulla pop art - Galleria Restelliartco - Roma

14/10/2019

Fino a sabato 30 novembre 2019

Ore 18:00, 10:30

Domenica chiuso

Roma - Per Rome art week, settimana dell'arte contemporanea della città di Roma, la Galleria Restelliartco ospita da lunedì 21 ottobre a sabato 30 novembre la mostra In pop we trust, dedicata agli artisti della pop art italiana e internazionale.

Roma - Tra gli artisti presenti alla mostra In pop we trust, Fabio Ferrone Viola, che eseguirà il giorno dell'inaugurazione dalle 18 una live performance sotto gli occhi del pubblico e Cristiana Pedersoli figlia di Bud Spencer che presenterà i suoi Pop Regrets illustrati con il volto del padre e con i volti di altri iconici artisti.

Roma - Pop come popular, per definire un movimento che rivoluziona il concetto di arte, con l'artista non più impegnato in una forma di espressione individuale, ma nel ruolo di osservatore di una società dei consumi che diventa a sua volta oggetto di espressione artistica.

Con il suo mondo amplificato, fatto di colori pieni e vivaci, di superfici in plastica lucente, la pop art sceglie l'oggetto antiartistico per eccellenza: il bene di consumo prodotto in serie e creato dall'industria, rendendolo iconico.

«Con la mostra In pop we trust - spiegano i galleristi Raffaella Rossi e Filippo Restelli - abbiamo voluto sottolineare, in un'epoca che attraverso i social network e i mass media sembra bruciare ogni moda e ogni emozione a ritmo di like, l'importanza del ruolo di un soggetto narrante (l'artista) che ci mostri attraverso le sue opere come siamo davvero, quali sono i nostri miti e i nuovi feticci».

E se in generale in Europa e negli Stati Uniti l'ondata pop corrisponde a una messa in discussione di società, cultura e stili di vita, tra le caratteristiche peculiari della pop art italiana emerge il rapporto irrinunciabile con la cultura, le tradizioni e la nostra storia artistica. «Un americano dipinge la Coca Cola come valore – diceva Tano Festa –per me Michelangelo è la stessa cosa, nel senso che viviamo in un paese dove invece di consumare cibi in scatola consumiamo la Gioconda sui cioccolatini».

Ecco quindi le taniche di benzina di vecchi veicoli da guerra su cui l'artista romano Fabio Ferrone Viola dipinge un Cristo dal volto sofferente e straziato che si ispira al Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli. In Fuel of love, le taniche che hanno in passato raccolto la benzina, cioè il liquido propulsore che avvia il motore, oggi accolgono sulla loro superficie un'immagine sacra, che è passione intesa come il tramite attraverso cui evocare la partecipazione attiva ed emotiva dello spettatore.

Info: al sito della Galleria Restialliartco.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 12/11/2019 alle ore 05:23.

Potrebbe interessarti anche: Frida Kahlo, il caos dentro: la mostra, fino al 29 marzo 2020 , Impressionisti segreti: la mostra, fino al 8 marzo 2020 , Canova. Eterna bellezza: la mostra, fino al 15 marzo 2020 , Leonardo a Roma. Influenze ed eredità: la mostra, fino al 12 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.