La giungla urbana, il murale che purifica l'aria al quartiere Talenti - Roma

La giungla urbana, il murale che purifica l'aria al quartiere Talenti - Quartiere Talenti - Roma

11/09/2019

Fino a martedì 30 giugno 2020

Roma - Il murale intitolato La giungla urbana nasce dal desiderio di riscoprire il bene comune, rileggere il proprio quartiere e costruire una memoria collettiva attraverso i codici della street art.

Roma - Realizzato dagli studenti del Liceo Artistico Sarandì di Talenti a Roma insieme a Wally del collettivo Orticanoodles, fra i nomi italiani più rappresentativi all'interno del panorama della street art internazionale, il murale La giungla urbana, inaugurato il 6 settembre al CineVillage Parco Talenti e prossimamente esposto nel cortile del liceo, rappresenta la seconda tappa di #UrbanArtTalenti, progetto di arte pubblica partecipata strutturato in una serie di iniziative di valorizzazione del quartiere.

Roma - #UrbanArtTalenti intende promuovere, attraverso la declinazione del binomio arte e tecnologia, una rigenerazione urbana che preveda il coinvolgimento attivo della comunità e che punti a migliorare la qualità della vita nel quartiere.

Oltre al suo valore artistico, il murale La giungla urbana avrà un impatto positivo anche sull’ambiente circostante: grazie all’uso dell’innovativa vernice anti smog Airlite, infatti, sarà come aver piantato 25 alberi. Capace di migliorare l’ambiente purificando l’aria dall'88,8% dell’inquinamento presente, la vernice è stata inserita di recente dall’ONU tra le 4 tecnologie più importanti per la sostenibilità ambientale.

«#UrbanArtTalenti - spiega Wally degli Orticanoodles che ha tenuto una masterclass con gli studenti del Sarandì - è un progetto sociale attuato attraverso l’arte, una comunicazione che attraversa le generazioni per lanciare dei messaggi o temi che riguardano la collettività. Con le scuole abbiamo avviato progetti di arte condivisa, un processo che va oltre la classica modalità di trasmissione delle emozioni legato a un gesto artistico, il rispetto profondo che l’osservatore sente dovuto nei confronti di un'opera è superato, grazie alle modalità condivisa, dal senso di appropriazione dato dalla partecipazione. Con i più giovani abbiamo lavorato alla riscoperta del bene comune / opera pubblica mediante riconoscimenti condivisi e iniziato il percorso di costruzione di una memoria collettiva attraverso interventi artistici».

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 13/11/2019 alle ore 11:42.

Potrebbe interessarti anche: Io vado al museo: ingresso gratuito alle Terme di Caracalla, fino al 17 dicembre 2019 , L'Ara com'era, visita guidata multisensoriale, fino al 31 dicembre 2019 , Circo Maximo experience: viaggio storico immersivo, fino al 31 maggio 2021 , Videocittà, il festival della visione 2019, fino al 6 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.