Musei aperti a Natale e Capodanno 2023 a Roma: Palazzo delle Esposizioni, Macro e Mattatoio. Mostre ed eventi

Musei aperti a Natale e Capodanno 2023 a Roma: Palazzo delle Esposizioni, Macro e Mattatoio. Mostre ed eventi

Mostre Roma Mercoledì 21 dicembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© https://www.facebook.com/PalazzoEsposizioni/photos

Roma - Anche quest’anno Palazzo delle Esposizioni, Macro e Mattatoio rimarranno aperti a Natale e Capodanno con aperture straordinarie e un ampio cartellone di mostre ed eventi. Clicca sui link che trovi qui sotto per scoprire i giorni e gli orari di apertura di Palazzo delle Esposizioni, Macro e Mattatoio durante le Festività.

Palazzo delle Esposizioni aperto a Natale e Capodanno 2023: le mostre

Palazzo delle Esposizioni, orari festività Natale e Capodanno: sabato 24 dicembre, dalle 10 alle 15; domenica 25 dicembre, dalle 16 alle 20; lunedì 26 dicembre apertura straordinaria, dalle 10 alle 20; sabato 31 dicembre, dalle 10 alle 15; domenica 1 gennaio, dalle 16 alle 20 (ingresso gratuito); lunedì 2 gennaio apertura straordinaria, dalle 10 alle 20. L'ingresso è consentito fino a un'ora prima della chiusura.

Ecco le mostre da visitare a Natale e a Capodanno 2023 al Palazzo delle Esposizioni:

  • Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico, una mostra realizzata all’interno del progetto espositivo Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo, coordinato e condiviso da Azienda Speciale Palaexpo, le Gallerie Nazionali di Arte Antica e il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, che celebra la figura del poeta, regista, scrittore e artista in occasione del centenario della nascita. La rassegna al Palazzo delle Esposizioni – a cura di Giuseppe Garrera, Cesare Pietroiusti, Clara Tosi Pamphili e Olivier Saillard (co-curatore per la sezione dedicata ai costumi) – presenta un’accurata selezione di oltre 700 pezzi che vanno a comporre un ritratto “corporeo” e inedito del grande intellettuale italiano. In mostra fotografie vintage, giornali dell’epoca, prime edizioni di libri, riviste sulle quali per la prima volta comparvero interviste, articoli, interventi, e poi dattiloscritti, ciclostilati, filmati, dischi, nastri, e oltre 250 costumi e abiti di scena.
  • Mario Merz. Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini. Roma 1978, l’esposizione, a cura di Daniela Lancioni, fa parte del ciclo Mostre in mostra con il quale il Palazzo delle Esposizioni propone la ricostruzione di alcune tra le più significative vicende espositive che hanno caratterizzato il panorama artistico a Roma a partire dal secondo Novecento. Per questa seconda edizione viene riproposta la mostra “Mario Merz. Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini” inaugurata alla storica Galleria dell’Oca di Roma il 15 marzo del 1978, e frutto della collaborazione tra Luisa Laureati Briganti, fondatrice della galleria, e i galleristi Luciano Pistoi e Gian Enzo Sperone. Da annoverare tra le pietre miliari nella storia delle esposizioni contemporanee, la mostra colpisce per l’accostamento, all’epoca del tutto inusuale, tra i lavori di Mario Merz figura di spicco dell’Arte Povera, e i principali pittori italiani del Novecento.
  • Di Acrobati e altre storie. Fotografie del Premio Driving Energy, nella Sala Fontana di Palazzo delle Esposizioni (ingresso gratuito), fino al 29 gennaio 2023, propone una raccolta sintetica dalla mostra del Premio Driving Energy 2022 – Fotografia contemporanea, ospitata a Palazzo delle Esposizioni dal 2 15 al 27 novembre 2022, a cui si aggiunge un approfondimento sul carattere narrativo delle opere di Paolo Ventura, vincitore del Premio, con la serie I Ginestra, la cui visionaria ambientazione è animata da acrobati che si muovono con maestria ed eleganza. Riecheggia in queste immagini il rimando alla pittura di maestri del Novecento come Sironi e Donghi, in un complesso percorso fatto di ricerca storica, artigianato, manualità, composizione scenografica, fotografia e pittura. Verranno esposti anche i lavori di: Gaia Renis (Vincitore Giovani), Andrea Botto (opera più votata dai dipendenti Terna), Mohamed Keita (Vincitore della menzione speciale Normalità contemporanea) ed Eva Frapiccini (vincitrice della menzione speciale Circolarità. Corsi e ricorsi); oltre alle fotografie di: Fabio Barile, Alessandro Dandini, Leonardo Magrelli, Raffaela Mariniello, Daniele Molajoli, Luca Nostri, Margherita Nuti, Flavio Scollo. 

Musei aperti gratis a Capodanno 2023 Roma: Capodarte al Palazzo delle Esposizioni

Il Palazzo delle Esposizioni partecipa a Capodarte 2023, promosso da Roma Capitale, assessorato alla Cultura con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali. Negli spazi di Palazzo delle Esposizioni le mostre saranno aperte straordinariamente al pubblico gratis dalle 16 alle 20:

  • Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo poetico
  • Mario Merz. Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini. Roma 1978
  • Di Acrobati e altre storie. Fotografie dal Premio Driving Energy

Nell’ambito della mostra Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico, nello spazio della Rotonda si terranno gli interventi Più moderno di ogni moderno di Andrea Cortellessa e Pasolini, la via dolorosa di Andrea Pomella.

Per i più piccoli, il laboratorio d’arte propone due appuntamenti gratuiti del percorso animato Un rifugio tutto per me, dedicato alla mostra Mario Merz, Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini. Roma 1978. Mostre in mostra. Un’occasione speciale per festeggiare insieme l’inizio del nuovo anno.

  • 1 gennaio 2023, ore 17.00 - Rotonda ANDREA CORTELLESSA Più moderno di ogni moderno
  • 1 gennaio 2023, ore 18.30 - Rotonda ANDREA POMELLA Pasolini, la via dolorosa 
  • 1 gennaio 2023, dalle 16.15 e dalle 17.45 LABORATORIO D’ARTE Un rifugio tutto per me percorso animato in mostra per ragazzi e ragazze dai 5 anni 

Il laboratorio d’arte propone due appuntamenti gratuiti dedicati alla mostra “Mario Merz. Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini. Roma 1978. Mostre in mostra”. Un’occasione speciale per festeggiare insieme l’inizio del nuovo anno. Igloo, glaciazioni, alligatori, una visita animata in mostra seguendo le orme di Mario Merz alla ricerca di un mondo primordiale in cui è la materia a parlare: il legno, il vetro, la cera, il metallo e la luce ci portano a scoprire il senso dell’abitare e a costruire rifugi in costante dialogo con l’ambiente esterno.

Informazioni
Prenotazione obbligatoria via mail entro venerdì 30 dicembre.
Primo percorso: dalle 16.15 alle 17.15
Secondo percorso: dalle 17.45 alle 18.45

Il Mattatoio aperto a Natale e Capodanno 2023: le mostre

Il Mattatoio di Roma, orari festività Natale e Capodanno: sabato 24 dicembre, dalle 11 alle 16; domenica 25 dicembre, dalle 16 alle 20; lunedì 26 dicembre apertura straordinaria dalle 11 alle 20; sabato 31 dicembre, dalle 11 alle 16; domenica 1 gennaio, dalle 16 alle 20 (ingresso gratuito); lunedì 2 gennaio apertura straordinaria, dalle 11 alle 20. L'ingresso è consentito fino a un'ora prima della chiusura.

Ecco le mostre in corso al Mattatoio a Natale e Capodanno:

  • Nel Padiglione 9a la mostra William Klein ROMA Plinio De Martiis, un progetto espositivo a cura di Daniela Lancioni e Alessandra Mauro. L’esposizione presenta un inedito accostamento tra William Klein, acclamato fotografo di fama mondiale recentemente scomparso, e Plinio De Martiis, leggendario gallerista romano la cui eccezionale attività di fotografo è ancora poco nota al grande pubblico. Il progetto indaga alcuni aspetti della Roma degli anni Cinquanta, in particolare la vita nelle sue periferie, attraverso lo sguardo dei due autori, entrambi sensibili, seppure in maniera diversa, alla condizione umana.
  • Nel Padiglione 9b è allestita Jonas Mekas. Images Are Real a cura di Francesco Urbano Ragazzi, duo curatoriale che ha accompagnato Mekas in molteplici progetti artistici. L’esposizione guarda in retrospettiva alla sessantennale attività di Jonas Mekas (Biržai 1922 – New York 2019) dentro e oltre la storia del cinema d’avanguardia. Attraverso un'ampia selezione di opere che va dagli anni Sessanta fino alla fine degli anni Dieci del nostro secolo, il progetto espositivo si propone di leggere il lavoro del filmmaker lituano come un viaggio dantesco che dall’inferno della Storia porta alla felicità grazie a un esercizio filmico quotidiano.

Musei aperti gratis a Capodanno 2023 Roma: Capodarte al Mattatoio

Il Mattatoio di Roma partecipa a Capodarte 2023. Negli spazi dei Padiglioni le mostre saranno aperte straordinariamente al pubblico gratuitamente dalle 16 alle 20:

  • William Klein ROMA Plinio De Martiis (padiglione 9a)
  • Jonas Mekas. Images Are Real (padiglione 9b) 

Alle ore 16.00, Ilaria Schiaffini commenta la mostra William Klein ROMA Plinio De Martiis.
Alle ore 17.00, Marco Delogu, Presidente di Azienda Speciale Palaexpo, commenta la mostra Jonas Mekas. Images Are Real.

Negli spazi della Pelanda, la Fondazione Romaeuropa per il primo dell’anno propone Circo città, con cui trasformerà lo spazio della Pelanda in un grande playground per bambini e famiglie attraverso quattro proposte artistiche, articolate nello spazio della Galleria delle Vasche come vere e proprie postazioni, i cui nomi sono ispirati a Le città invisibili di Italo Calvino.

Dalle ore 15 alle ore 19 dell'1 gennaio 2023, lo spazio sarà animato dalle associazioni: Asd Circosvago con la Pista di giocoleria e area giochi in legno; Compagnia Chien barbu mal rasè con la Trenonave; Scuola Romana di circo, in collaborazione con Per fare un gioco, con Clic - La.circoteca e la Città circo.

Postazione MAROZIA
Chien barbu mal rasé
La TrenoNave
Capitan Brassura ed il furbo Jok vi invitano a provare il brivido di un viaggio a bordo della mirabolante Treno Nave! I grandi e piccoli avventurieri hanno l’arduo compito di abbattere il grande e potente Ktul, mitologica creatura da secoli a guardia della luna. La TrenoNave è un prodigio della cantieristica giostrotrenistico-navale, ideata e progettata dagli «ingegneri» di Chien Barbu Mal Rasè per garantire un’avventura alla conquista della luna e un viaggio indimenticabile.

Postazione TEODORA
Scuola Romana di Circo Clic – Circoteca / Community Library itinerante di circo
Nato per diffondere e valorizzare la cultura circense e sostenuto dal Ministero della cultura, il progetto Clic Circoteca della Scuola Romana di Circo è un carrozzone biblioteca, una vera e propria opera d’arte realizzata a mano da Simone Alessandrini, che ospita preziosi volumi sul circo e anche la scenografia di spettacoli, laboratori e installazioni artistiche. Nella giornata di Capodarte, Clic Circoteca ospita anche lo spettacolo Teodora.

Postazione OLINDA
Scuola Romana di Circo
La città circo
Laboratorio creativo di letteratura circense, pittura e clownerie per bambini e famiglie. Insieme al carrozzone Circoteca appare una piccola città. Così come era una piccola città il circo stesso... “Ma cosa è successo? La Città Circo ha smarrito i suoi colori!” Il nostro Clown Gigi ci accompagna nel coinvolgente racconto della Città Circo, che appare e scompare in un giorno o poco più colorando le nostre vite. Partecipiamo a giochi di clownerie e diventiamo noi i protagonisti del racconto! Alla fine, tutti insieme andiamo a colorare la piccola Città Circo, fatta di edifici e animali di cartapesta.

Postazione BERENICE
Circo Svago
Playground
Il Circus Playground è un percorso di giochi in legno che tende ad avvicinare bambini, famiglie e adulti nel gioco. Ingegnano la mente, esercitano l'equilibrio e stimolano la cooperazione ma soprattutto tramandano la gioia del gioco con strumenti costruiti a mano e in controcorrente rispetto alle abitudini di oggi. Tutti i giochi sono di legno, e trattati con materiali all’acqua, sicuri, silenziosi e non necessitano di alimentazione elettrica. Il Playground si inserisce alla perfezione nel contesto di feste, fiere ed eventi sia all’aperto sia al chiuso.

Museo Macro aperto a Natale e Capodanno 2023: le mostre

Museo Macro, orari festività Natale e Capodanno: sabato 24 dicembre, dalle 10 alle 16; domenica 25 dicembre, dalle 16 alle 19; lunedì 26 dicembre, apertura straordinaria dalle 12 alle 19; sabato 31 dicembre, dalle 10 alle 16; domenica 1 gennaio, dalle 16 alle 19: lunedì 2 gennaio, apertura straordinaria dalle 12 alle 19. Ingresso consentito fino a mezz’ora prima della chiusura.

Ecco le mostre in corso al Macro: durante le festività al Macro saranno visitabili otto mostre in un percorso che attraversa tutti gli spazi del museo.

  • Pendio piovoso frusta la lingua è la grande antologica dedicata a Diego Perrone, che unisce opere degli ultimi vent’anni dell’artista italiano e nuovi lavori.
  • Pier Paolo Pasolini ed Ezra Pound. A Pact, a cura di Giuseppe Garrera, si collega alla mostra in corso a Palazzo delle Esposizioni Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico per approfondire l’incontro televisivo tra Pasolini e Pound, attraverso documenti e materiali d’archivio e le interpretazioni degli artisti Olaf Nicolai e Luca Vitone. 
  • La mostra Philippe Thomas declines his identity ricostruisce l’operato di readymades belong to everyone®, agenzia fondata dall’artista francese Philippe Thomas, in dialogo con opere di Claire Fontaine, Christopher D’Arcangelo and The Offices of Fend, Fitzgibbon, Holzer, Nadin, Prince e Winters.
  • La mostra Rome is still falling presenta un nucleo di venti opere giovanili e in gran parte inedite dell’artista americano Robert Smithson, influenzate della sua permanenza a Roma nel 1961. 
  • Hanuman Books 1986-1993 è un omaggio alla casa editrice fondata nel 1986 dall’artista Francesco Clemente e dall’editor e curatore Raymond Foye. 
  • Isekai, il focus sulla musicista del Kuwait Fatima Al Qadiri presenta le sue nove uscite discografiche, in dodici anni di sperimentazione musicale. 
  • Deep Publishing espone il lavoro del collettivo Åbäke, la cui pratica si focalizza sugli aspetti sociali del design grafico.
  • Retrofuturo presenta le opere di 27 giovani artisti della scena italiana, in una espansione progressiva della collezione del museo che guarda alle nuove generazioni. 

Tra gli spazi digitali e quelli fisici del museo, il progetto A year in a thought offrirà una riflessione collettiva sull’anno trascorso attraverso i pensieri e le frasi degli artisti e delle personalità che hanno preso parte, con mostre e eventi, alle attività del MACRO nel 2022. I contributi saranno stampati su dei poster distribuiti gratuitamente al museo dal 31 dicembre 2022 fino a esaurimento e diffusi sui canali digitali del MACRO (sito, Facebook, Instagram).

Musei aperti gratis a Capodanno 2023 Roma: Capodarte al Macro

Il Macro partecipa a Capodarte 2023. Il 1 gennaio 2023, dalle 16 alle 19, saranno aperte al pubblico le otto mostre in corso, con ingresso gratis, e una serie di visite speciali pensate per tutte le età, da 0 a 99 anni:

  • La grande personale di Diego Perrone Pendio piovoso frusta la lingua.
  • Pier Paolo Pasolini ed Ezra Pound. A Pact, a cura di Giuseppe Garrera, con opere di Olaf Nicolai e Luca Vitone.
  • Philippe Thomas declines his identity dedicata a readymades belong to everyone®, con opere di Claire Fontaine, Christopher D’Arcangelo and The Offices of Fend, Fitzgibbon, Holzer, Nadin, Prince e Winters.
  • Rome is still falling di Robert Smithson
  • Hanuman Books 1986-1993 con contributi di Francesco Clemente e Raymond Foye.
  • Isekai, della musicista Fatima Al Qadiri
  • Deep Publishing del collettivo di design Åbäke
  • Retrofuturo presenta le opere di 27 giovani artisti della scena italiana, in una espansione progressiva della collezione del museo che guarda alle nuove generazioni.

Per condividere i primi passi del nuovo anno all’interno del percorso espositivo del museo e delle sue sezioni, il programma di MACRO in Famiglia. Da 0 a 99 anni prevede per Capodarte 2023 una serie di visite guidate con attività laboratoriali che uniscono il pubblico dei più piccoli a quello degli adulti di tutte le età:

  • Ore 16 - Com'è Rosso! Bambini 0-3 anni insieme agli adulti accompagnatori Un percorso dedicato al lavoro dell’artista Diego Perrone e alla sua mostra Pendio piovoso frusta la lingua. Bambini e adulti insieme esploreranno la potenza emotiva ed espressiva del colore e potranno animare, attraverso segni, gesti e suoni, personali e inedite narrazioni.
  • Ore 17 - Il Museo sotto sopra Bambini 3-5 anni insieme agli adulti accompagnatori La mostra Retrofuturo è il punto di partenza per vivere – adulti e bambini insieme – la scoperta del paesaggio della giovane arte italiana che evolve in relazione alle immagini delle opere contenute nei depositi della collezione del museo
  • Ore 18 - Il museo come magazine tridimensionale Bambini e adulti insieme (6 - 99 anni) Un laboratorio per allenare la capacità immaginifica e creativa e rielaborare, attraverso la creazione di un’originale “rivista” tridimensionale, le opere del Museo per l’Immaginazione Preventiva.

Informazioni: è richiesta la prenotazione, entro il 30 dicembre, via mail (per informazioni: +39 331 336 5300)

Festa della Befana di Roma 2023 in piazza Navona

In occasione della Festa della Befana di Roma, il Palazzo delle Esposizioni va in piazza Navona con la mostra Territorio, a cura dello Studio Kene Roma, fotografie di Mohamed Keita, Aboubacar Kourouma e Studio Kene Roma raffiguranti la Città e in particolare il quartiere Esquilino. La mostra è visitabile dal 16 dicembre 2022 all'8 gennaio 2023.

In occasione della mostra Territorio in piazza Navona, si terrano alcuni workshop fotografici di Street Photography:

  • 2 gennaio dalle 14.30 alle 17.30 con Stefano Romano
  • 4 gennaio dalle 14.30 alle 17.30 con Martina Valente
  • 6 gennaio dalle 14.30 alle 17.30 con Vanshika Agrawal

Informazioni: Festa della Befana di Roma, in piazza Navona. La mostra è aperta il 16, 17, 18, 25 e 26 dicembre e dal 30 dicembre al 8 gennaio dalle 12 alle 18. I workshop sono gratis, con prenotazione obbligatoria tramite mail.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"