Weekend 17 e 18 settembre 2022: cosa fare a Roma, tra spettacoli e mostre

Weekend 17 e 18 settembre 2022: cosa fare a Roma, tra spettacoli e mostre

Weekend Roma Venerdì 16 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© pixabay.com

Roma - Ecco che arriva un nuovo weekend tutto da vivere a Roma: cosa fare e dove andare a Roma sabato 17 e domenica 18 settembre 2022? Clicca sui link che trovi qui sotto per saperne di più.

Cosa fare nel weekend a Roma: spettacoli, teatro e danza

Ha preso il via a Roma Dancescreen in the land, festival a cura dell’Associazione Canova22. Il progetto propone coreografie contemporanee ispirate alle sculture di Antonio Canova in occasione del bicentenario della morte: un ricco programma di spettacoli all’aperto, performance, passeggiate archeologiche, workshop di storytelling e collage digitali, gaming creativi e gratuiti per i più giovani. Tra gli eventi in programma, il 18 settembre il Gruppo E-Motion Canova22 propongono Le Maddalene, coreografie e interpretazione di Maria Borgese, Ana Arroyo e Sonja Schwaiger (in replica il 19 settembre alle 19 all’Antica Fornace del Canova).

Si conclude il 18 settembre la XVII edizione di Short Theatre, il festival internazionale dedicato alla creazione contemporanea e alle performing arts, ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Piersandra Di Matteo in diversi spazi della città. Tra gli appuntamenti in cartellone: al margine tra testualità, movimento, azione e vocalità nascono pratiche di condivisione, esplorazione e trasmissione collettive: è il caso di I lift one stone and I am thinking, progetto in forma di reading di Enrico Malatesta dedicato al poeta americano Robert Lax (a ingresso gratuito venerdì 16 e sabato 17 settembre dalle 16 alle 19 nello spazio pubblico del Parco Sangalli, Viale dell'Acquedotto Alessandrino). Ritmo, voce, poesia sono al centro di Thought. Barefoot., esito della pratica corale Sapphica Choir che l’artista, musicista e coreografa svedese Alma Söderberg ha concepito appositamente per il festival nella cornice di RECIPROCITY (sezione che raccoglie progetti partecipativi, laboratori, pratiche condivise, performance workshop based, in cui rimescolare le soggettività che brulicano nella città) e che presenta il 18 settembre alle ore 18 alla Real Academia de España en Roma (gratuito con prenotazione). Il 17 settembre alle 18.30, inoltre, all’Angelo Mai (Viale delle Terme di Caracalla 55) c’è il live di Moor Mother, potente artista afroamericana capace di raccogliere le sollecitazioni dell’afrofuturismo per trasportarle in un articolato progetto in cui convivono musica, poesia e attivismo (7 Euro + tessera Arci). Nell’ambito di PRISMA, il progetto diffuso dedicato a Gisèle Vienne, l’artista franco-austriaca tra le più interessanti figure del panorama artistico contemporaneo, il 17 e 18 settembre al Teatro Argentina va in scena Crowd: la rappresentazione di un rituale che trasforma il palcoscenico in un rave party in cui i corpi in movimento rievocano la memoria antica di fenomeni di trance, baccanali e tarantelle nel presente dell’azione (inizio spettacolo alle 20.30); prosegue inoltre al Mattatoio 40 Portraits (2003—2008), l’esposizione a ingresso gratuito di ritratti dell’artista (visitabile dalle 17.30 alle 22.30). 

Grande successo per Tokamak – Reattori e contenti, il progetto di Antonio Rezza Flavia Mastrella che, nel corso di 12 serate gratuite in alcuni dei luoghi più suggestivi di Roma, hanno voluto ripercorrere la loro lunga carriera artistica. Sono già sold out i due spettacoli di questa settimana alle 21, organizzati dal Teatro di Roma – Teatro NazionaleBahamuth, il 15 settembre al Teatro Tor Bella Monaca, e Pitecus, il 17 settembre al Teatro Biblioteca Quarticciolo.

Il 18 settembre al Teatro India, a cura del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, appuntamento con la compagnia Fanny & Alexander che fa rivivere in scena le pagine del romanzo di Nadia Terranova Addio fantasmi, portando sul palcoscenico il rapporto tra una figlia e una madre nell’interpretazione di due attrici d’elezione, Anna Bonaiuto e Valentina Cervi, con la regia di Luigi De Angelis. Inizio spettacolo alle ore 20. Biglietti gratuiti con assegnazione del posto. Al momento i biglietti risultano esauriti. La sera stessa verrà attivata un’ora prima dell’inizio dello spettacolo una lista d’attesa per i biglietti rimasti eventualmente liberi.

Gli eventi di Romaeuropa festival proseguono con due appuntamenti nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” dove è di nuovo in scena il dialogo tra composizione coreografica e minimalismo musicale. Il 17 e il 18 settembre la coreografa tedesca Sasha Waltz impegna la sua compagnia nel dialogo con In C di Terry Riley eseguito dal vivo da 12 musicisti dell’Ensemble Casella del conservatorio “A. Casella” de L’Aquila sotto la guida del Maestro concertatore Oscar Pizzo. Spettacoli alle ore 21. 

Continua al Teatro dell’Opera di Roma l’omaggio a uno dei coreografi più creativi e innovativi della scena internazionale, Angelin Preljocaj. Dal 14 al 18 settembre (da mercoledì a venerdì alle 20, sabato alle 18 e domenica alle 16.30) appuntamento con Serata Preljocaj che si apre con la ripresa di Annonciation: sulle note del Magnificat di Vivaldi, in scena un momento chiave della cultura cattolica, l’incontro tra la Vergine Maria e l’Arcangelo Gabriele. Completa la serata una creazione per la compagnia romana, Nuit Romaine, frutto di una straordinaria collaborazione con l’Alta Moda di Maria Grazia Chiuri per la Maison Dior. Nox, la dea della notte – interpretata da Eleonora Abbagnato, e accompagnata dal primo ballerino Friedemann Vogel – mentre si muove attraverso i corridoi di Palazzo Farnese, incontra vari individui: papi, duchi, nobildonne e altre figure che hanno vissuto in questo leggendario palazzo nel corso dei secoli.

Cosa fare nel weekend a Roma: concerti e musica

Dal 14 al 18 settembre il Giardino del Punto, nel centro polivalente Nicoletta Campanella (Via Marino Mazzacurati 76) al Corviale, ospita la terza edizione di Al Cuore della Canzone, festival a cura di MRF5 SRL in cui si fondono musica e poesia nella loro continua nel teatro, nel cinema, nella danza e nell’arte contemporanea. Il 17 settembre alle 20.30 in programma il concerto Orfeo Incantastorie con Carlo Ferretti (cajon e percussioni) e Raffaello Simeoni (chitarra acustica, organetto e voce); alle 22.30 Planetario, concerto di Peppe Voltarelli. Il 18 settembre, ultimo giorno della manifestazione, si apre alle 20.30 con il concerto Danza ferma di Gianluca Secco (voce) e Antonio Arcieri (pianoforte) seguito, alle 22.30, da Jastemma’, del gruppo A67, Vincitori Targa Tenco 2022, composto da Daniele Sanzone (voce), Enzo Cangiano (chitarre), Gianluca Ciccarelli (basso) e Mirko Del Gaudio (batteria). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Nel cortile del Convitto Vittorio Locchi, all’interno del complesso di via Carlo Spinola, prosegue la stagione concertistica della Roma Tre OrchestraLa musica è una cosa meravigliosa. Il 18 settembre per Young Artists Piano Solo Series – Summer Edition, concerto per pianoforte di Matteo Cabras che eseguirà brani di Bach, Mozart, Franck e Brahms. Entrambi gli eventi sono alle ore 21; ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Dal 16 al 25 settembre il Teatro Ciak Roma (Via Cassia, 692) ospita la rassegna gratuita Ciak si suona! curata dall’associazione socio-ambientale Ponte Milvio, che intende valorizzare il particolare settore della composizione di musica per il cinema. È previsto un ciclo di spettacoli live a tema con l’esecuzione delle colonne sonore più belle degli ultimi anni, accompagnati da incontri con ospiti, compositori e musicisti. Il 17 settembre protagonisti della serata saranno la cantante romana Isabella Alfano e il pianista argentino Natalio Mangalavite che nel concerto Amor Latino proporranno canzoni sudamericane, in particolare argentine e basiliane, ma non solo. Il 18 settembre sarà il Trio Criollo (composto da Denis Negroponte, fisarmonica; Massimo Antonietti, chitarra; Claudio Zanghieri, basso) a presentare una performance musicale che spazierà dai grandi classici della musica da film alla tradizione jazzistica fino al repertorio latino-americano. Inizio concerti alle ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento posti (circa 700). Prenotazione obbligatoria al numero 06 33249268 (i concerti del 17 e 18 settembre saranno preceduti, alle ore 18.30, da una prova generale aperta al pubblico).

Si conclude il 18 settembre sempre all’Auditorium Parco della Musica Una striscia di terra feconda, il festival franco-italiano a cura dell’Associazione Teatro dell’Ascolto che propone produzioni originali, prime nazionali, commissioni di nuove composizioni, residenze d’artista e incontri tra musicisti italiani e francesi. Nel Teatro Studio Borgna, il 17 settembre alle 18 Suzanne e alle 21 il concerto finale della Residenza 2022 con Luca Perciballi ospite Thomas de Pourquery e Lucilla Galeazzi, Vincent Courtois, Carlo Rizzo. Il 18 settembre alle 18 Roberto Ottaviano, Serena Fortebraccio e Benjamin Moussay e alle 21 Virgilio Sieni e  Louis Sclavis in Passage Duets e il Federica Michisanti Quartet. 

Al Teatro Tor Bella Monaca si concludono il 18 settembre gli Itinerari musicali a cura di Associazione Roma Sinfonietta. Attesa il 17 settembre alle 21 l’Orchestra Roma Sinfonietta con i brani di Mozart e Mendelssohn e il 18 settembre alle 18 Riccardo Ascani e Roberto Ippoliti in Locura de Guitarras. Info e prenotazioni allo 06 2010579 (dalle 10.30 alle 19.30).

Prosegue fino al 25 settembre al Parco Labia (Largo Fausta Labia) Vic - Verde Incontra Cultura, festival multidisciplinare a cura dell’Associazione culturale Medart con concerti, spettacoli teatrali, laboratori, attività di circo per bambini e incontri culturali. Il 17 settembre, in scena il travolgente one man show di Daniele Parisi dal titolo La vita è una beffa. Inizio spettacoli alle ore 21. Il 18 settembre alle 11, per il ciclo Labia incontra, appuntamento con la linguista Vera Gheno. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria via mail e canali social di Parco Labia.

Continua al Parco del Celio Jazz&Image Live@Colosseo 2022, la manifestazione musicale a cura dell’Associazione culturale Sound & Image. Tra gli appuntamenti in calendario alle 21.30: doppio appuntamento con Emanuela Urso - The King of swing (16 e 17 settembre). Da non perdere Il Signor G - Il teatro-canzone di Gaber-Luporini con Luca Martella (18 settembre).  È possibile prenotare inviando una mail. L’acquisto dei biglietti è presso il botteghino della manifestazione.

Cosa fare nel weekend a Roma: mostre e musei. cosa vedere

Dal 16 settembre al 14 ottobre, presso le Officine Fotografiche (Via Giuseppe Libetta 1), l’associazione culturale Equilatera propone la mostra multimediale Letters from the Past, progetto ideato dall’artista finlandese Rebecca Simons e a cura di Berenice Freytag, Elena Volpato e Natalia Zonova La volontà dell’artista è quella di portare all’attenzione del pubblico una tematica quanto mai attuale, quale quella dell’abuso sessuale, attraverso un’installazione interdisciplinare ed eterogenea che coinvolge diversi tipi di media: fotografie, oggetti e videoproiezioni. L’esposizione, visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato dalle 9.30 alle 12.30, intende sollevare una discussione costruttiva su un tema cruciale e contemporaneo corredandolo con laboratori e visite guidate.

Nell’ambito di Hidden Histories “Trovare le parole / Finding the words” a cura dell’Associazione culturale Mariana Trench, presso il Museo delle Civiltà all'Eur (Piazza Guglielmo Marconi, 14) si conclude il 14 settembre (ore 11-13.30 / 15-17) il workshop con l’artista italo-libica Adelita Husni-Bey. Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria: hiddenhistories.rome@gmail.com. Presso il Salone monumentale della Biblioteca Casanatense (via di Sant’Ignazio 52) fino al 28 settembre è invece ancora visitabile la mostra-installazione I libri sono corpi (possono essere smembrati) dell’artista spagnola Dora Garcìa e realizzata appositamente per gli spazi della biblioteca. Garcia ha lavorato su una selezione di libri censurati, cancellati, smembrati della collezione della Biblioteca Casanatense. L’installazione si concentra in particolare sul volume "Apocalypsis Nova", scritto dal Beato Amedeo da Silva. Ingresso gratuito contingentato fino a esaurimento posti.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali dal 15 settembre al Museo di Roma in Trastevere apre al pubblico GirovagArte. Fotografie di Samanta Sollima, una mostra che disegna, in 42 scatti della fotografa romana, la mappa della cultura accessibile a Roma in diversi spazi della città, dalla periferia al centro. Fino al 25 settembre, inoltre, nel chiostro del Museo di Roma in Trastevere, prosegue Il chiostro animato. Lo spazio è solo rumore, con la quarta e ultima installazione sonora elaborata da Emiliano Maggi il quale attraverso la sua poliedrica produzione artistica abbatte ogni forma di barriera fisica prestabilita per poter abbracciare forme di conoscenza simbolica.

Il 15 settembre prende il via anche Quotidiana, al Museo di Roma, un programma espositivo sull’arte italiana contemporanea co-prodotto da La Quadriennale di Roma e Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. L’iniziativa comprende due cicli espositivi: Paesaggio, articolato in sei mostre, a cadenza bimestrale, e Portfolio, suddiviso in undici mostre, a cadenza mensile. La prima mostra del ciclo Paesaggio è dedicata a Francis Offman (nato in Ruanda nel 1987) mentre Portfolio dedica la prima esposizione ad Alessio Barchitta (Barcellona Pozzo di Gotto, 1991). www.museodiroma.it; informazioni 060608 tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Il ciclo Archeologia in Comune prevede invece: due visite il 17 settembre alle 11: alla Villa di Massenzio, una delle aree archeologiche più belle della campagna romana, a cura di Simonetta Serra (max 25 partecipanti) e Mitra e il suo culto misterico al Mitreo del Circo Massimo (max 5 partecipanti), a cura di Carla Termini. Infine il 18 settembre alle 11.30 al Parco degli Acquedotti sempre a cura di Carla Termini si potrà partecipare a Una passeggiata tra acquedotti antichi e moderni (max 25 persone). Per tutti gli appuntamenti prenotazione obbligatoria allo 06 0608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Fino al 31 dicembre, inoltre, Musei da toccare propone visite guidate tattili-sensoriali gratuite con operatori specializzati – disponibili su richiesta con prenotazione obbligatoria al numero 060608 tutti i giorni ore 9-19) – rivolte al pubblico dei visitatori con disabilità. I musei coinvolti: Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese; Musei Capitolini; Museo dell'Ara Pacis; Mercati di Traiano; Centrale Montemartini; Museo di Casal de' Pazzi; Galleria d'Arte Moderna; Musei di Villa Torlonia; Museo Pietro Canonica a Villa Borghese; Museo Napoleonico.

In settimana entra nel vivo la terza edizione di Garbatella IMAGES. Memoria tra passato, presente e futuro, il progetto a cura dell’Associazione culturale 10bphotography pensato appositamente per lo storico quartiere, per riscoprire le sue caratteristiche urbane, sociali, architettoniche, storiche attraverso l’uso della fotografia e del video. Questo terzo appuntamento, dedicato al “Futuro”, chiude la trilogia sulla “Memoria”. Anche in questa edizione, il lavoro di ricerca condotto con gli abitanti del quartiere sulle memorie fotografiche familiari ha prodotto delle nuove opere che dal 16 al 30 settembre verranno esposte nei cortili dei lotti, come panni stesi ai fili degli stenditoi (Lotto 24: ingresso da via G. De Jacobis; Lotto 28: ingresso da via Marignolli e via Guglielmo Massaia; Lotto 38: ingresso da via G. Da Capistrano, via Roberto de Nobili, via Guglielmo Massaia). Ingresso libero. Il lavoro di ricerca fotografica sul quartiere e i suoi abitanti condotto invece nelle scorse settimane dai due artisti visivi Sanne De Wilde e Angelo Turetta, per restituire attraverso i loro scatti un’immagine contemporanea dell’area, sarà esposto, sempre dal 16 al 30 settembre nella Galleria 10b Photografphy (Via S. Lorenzo da Brindisi, 10b) aperta al pubblico da martedì a domenica (prenotazione obbligatoria via mail). In galleria si potrà anche vedere la proiezione del nuovo cortometraggio Ladri di cuori di Francesco Zizola che racconta di un futuro distopico ambientato in una Garbatella in cui gli uccelli sembrano a rischio di estinzione e dalla cui sopravvivenza dipendono anche gli uomini. Previste visite in galleria, da martedì a domenica ore 18-20, e ai Lotti il 17 settembre alle 11 e alle 17 insieme agli artisti e con Francesca Romana Stabile e Claudio D'Aguanno: prenotazione obbligatoria via mail.

Negli altri spazi del museo proseguono le mostre in corso: fino al 9 ottobre Richard Serra: Animal habitats live and stuffed…Roma, La Salita, 1966 dedicata alla prima personale dell’artista Richard Serra, tenutasi a Roma nel 1966 alla Galleria La Salita e All Capitals della designer Julia Born, che presenta un’esposizione monumentale di iscrizioni, segni, impronte, estrapolati dai loro contesti originali come monumenti o semplici muri; fino al 23 ottobre Espressionismo sociale, dedicata al poliedrico compositore Egisto Macchi (1928-1992); fino al 30 ottobre Il disegno di una mostra di Lisa Ponti (1922-2019), un’ampia selezione di opere dell’artista, editor, critica e scrittrice, figlia di Gio Ponti. E ancora, fino al 6 novembre, Sharp Smile dell’artista francese Eva Barto (1987) che si interroga sulle relazioni che governano i codici della proprietà e della produzione e, in particolare, quelle che regolano i rapporti di filantropia e mecenatismo nel sistema dell’arte contemporanea. Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Torna Summer Tales – ROMA NON ESISTE, manifestazione realizzata da PAV con il gruppo DOM- e la comunità di Roma non Esiste. Dal 20 al 30 settembre la presso la Biblioteca Vaccheria Nardi (Via Grotta di Gregna 37), il gruppo di lavoro allestirà la mostra ROMA NON ESISTE uno sguardo multifocale in cui saranno esposte le foto, i racconti e i materiali sul IV Municipio raccolti nel corso del triennio di manifestazione per lasciare alla comunità una traccia della ricerca sul territorio condotta, narrarne i processi e i risultati. La mostra è a cura di Francesca Mautone, Arianna Lodeserto, Chiara Luchetti Futura Tittaferrante. Ingresso gratuito contingentato.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.