Festa del baccalà 2022 a Roma Garbatella: degustazioni, laboratori e sostenibilità

Festa del baccalà 2022 a Roma Garbatella: degustazioni, laboratori e sostenibilità

Food Roma Lunedì 5 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© facebook.com/RomaBaccala

Roma - Fritto o all'umido, in agrodolce o con olive, sua maestà il baccalà da secoli impreziosisce le tavole delle cucine romane e non solo. Così, uno dei quartieri più caratteristici e veraci di Roma, la Garbatella, da giovedì 8 a domenica 11 settembre omaggia questo incredibile prodotto dei mari del Nord con una festa a lui dedicata dal titolo Baccalà a Roma e negli stessi giorni, a poco meno di due chilometri di distanza, nel piazzale antistante Eataly si festeggia con la Sagra del pesce fritto e baccalà in una sorta di percorso ideale tra sapori, tradizione, cultura e sostenibilità.

Dalla piazza centrale di Garbatelle al piazzale di Eataly, la festa del baccalà quest'anno si rinnova, si parte dalle tante ricette italiane ed europee per passare alla pesca sostenibile e alla sensibilizzazione della cura del mare e degli oceani.
Una quattro giorni che si prospetta densa di appuntamenti tra laboratori, degustazioni, incontri che come sempre  coinvolgeranno anche i bambini. Oltre 20 incontri culturali, più di 20 piatti tradizionali di baccalà, 30 laboratori di cucina e 14 osti: sono questi alcuni dei numeri dell’edizione 2022 di Roma Baccalà.

Una grande festa, quella che tra pochi giorni aprirà le porte a romani e turisti per degustare e scoprire un prodotto che viene dai mari norvegesi e che grazie a processi antichi di conservazione diventa baccalà o stoccafisso, il primo grazie a un processo di salagione e susseguente stagionamento, il secondo grazie all'antico processo di essiccazione naturale. Per scoprire il programma della festa alla Garbatella e a Eataly cliccare sui link qui sotto indicati.

Festa del baccalà 2022 a Roma Garbatella: il programma

La festa prenderà il via giovedì 8 settembre alle ore 19.30 con il Talk show di apertura dal tema Sostenibilpesce.
A seguire, nel nuovo spazio V.I.B. Very Important Baccalá, sarà presentata la guida Baccalà, i luoghi iconici di Roma dove poter degustare e comprare baccalà e stoccafisso novità edita da Pecora Nera Editore e realizzata in collaborazione con Roma Baccalà. 

Nella quattro giorni, il nuovo salotto V.I.B. ospiterà pranzi e cene dedicati alla tradizione e alle nuove frontiere del baccalà in cucina con lo chef veneziano Stefano Aldreghetti Anna Maria Palma, ideatrice e fondatrice della scuola Tu Chef. 

Tra le novità di questa edizione il focus interamente dedicato alla cultura enogastronomica della Calabria.
Il Centro Agroalimentare Roma e Arsial, in collaborazione con Slow Food Lazio e l’Alleanza dei Cuochi, punteranno l’attenzione sulla biodiversità della regione laziale e sul legame tra la produzione di extravergine Dop regionale e la cucina tradizionale del baccalà, nello spazio Ispirazioni in cucina, un’area riservata alle dimostrazioni culinarie con assaggio a cui sarà possibile prendere parte previa prenotazione.

Quest’anno, per la prima volta, il Ministero delle Politiche Agricole Dipartimento Pesca sarà presente a Roma Baccalà nello Spazio Educa dedicato alla sensibilizzazione della cura del mare e degli oceani, con laboratori educativi per bambini ed adulti affidati agli educatori di Slow Food Roma.Non mancheranno gli assaggi per raccontare le tante ricette che si possono realizzare con i pesci di stagione e dell’acquacoltura.

Sempre di educazione e di informazione al consumatore ma soprattutto di sicurezza  alimentare, si parlerà durante gli approfondimenti del CAR, il Centro Agroalimentare Roma che ospita il più grande Mercato Ittico d’Italia. 

L’offerta gastronomica della terza edizione di Roma Baccalà avrà una proposta di piatti rafforzata. Dopo il successo dello scorso anno, tornerà l’associazione Ostissimi, nelle serate di sabato 10 e domenica 11 settembre, con le degustazioni di tante specialità romane a base di baccalà e, nei due giorni di apertura giovedì 8 e venerdì 9, arriveranno altri sei osti di Roma: lo chef Tommaso Pennestri di Trattoria Pennestri, gli chef Nicolò e Manuel Treccastelli di Trattoria Trecca, lo chef Matteo Ballarini de Il Velodromo Vecchio di Roma, Tiziana Favi di Namo Ristobottega e Giulia Gherardi di Terre e Domus. Tra gli ospiti degli showcooking, Giuseppe Garozzo Zannini Quirini, e la storica dell’alimentazione Sandra Ianni che si dedicherà al connubio tra baccalà e fiori.

Immancabili i piatti delle Sagre d’Italia, rappresentanti della storia del baccalà e stocco in Italia: la Sagra di Badiola Perugia, la Sagra di Borgoricco Padova, la Sagra di Mammola Reggio Calabria  e di Catanzaro. Da degustare le Frittella di baccalà, l’iconico Baccalà alla vicentina, lo Stocco alla Mammolese e l’antichissimo Morzello di baccalà, a ricordare che del baccalà e dello stocco non si butta via niente!
Anche quest’anno si farà un tuffo nel Mare del Nord e della sua cultura a tavola grazie all’Ambasciata di Norvegia.

Sabato 10 settembre alle ore 21, la conduttrice e autrice di trasmissioni televisive e radiofoniche Francesca Romana Barberini e il cuoco personale di Joan Vibe, Ambasciatore del Regno di Norvegia, guideranno i presenti in un viaggio sensoriale nel paese dello stocco. 

Un altro paese che senza dubbio affonda nel baccalà le radici della sua tradizione culinaria è il Portogallo. Per saperne di più sarà possibile partecipare a Bachalau: incontro con la cucina portoghese a Roma. Fatima Pereira Afonsofondatrice del ristorante  Tre Pupazzi di Roma,  domenica 11 settembre alle 19.30, racconterà l’inesauribile mondo del baccalà portoghese in cucina.

Ad arricchire la terza edizione gli  incontri formativi in programma nel Teatro dello Scambio di Piazza Sauli. Da non perdere l'appuntamento con lo storico, ricercatore, scrittore Claudio Ferlan che porterà i presenti alla scoperta delle origini dei giorni di magro e delle differenze tra digiuno e astinenza e  quello con l’antropologa Lucia Galasso, che racconterà la disputa tra baccalà e aringa ai tempi della Controriforma.

Festa del baccalà 2022 a Roma: il programma di Eataly

La Sagra del pesce fritto e baccalà  nel piazzale antistante Eataly ha un programma fitto di eventi, degustazioni e intrattenimento pensato in sinergia con quello di Baccalà Roma di Garbatella.
Gli stand di Eataly offriranno un'ampia gamma di proposte  food e drink all'insegna del pesce fritto e del baccalà. Supplì Bros proporrà i Supplì con sugo alla sorrentina e quelli con gamberi, pomodori pachino e scorza di limone. Immancabile il Filetto di baccalà fritto alla romana. Da Pro Loco Fiumicino si potrà fare tappa per degustare il Cartoccio di frittura mista  e da L’Apulia si potrà assaggiare il Panino con baccalà in umido condito con delizie pugliesi,  ma anche il Panino con polpo arrosto senape al miele o stracciatella di burrata.
Locanda del Baccalà preparerà i Paccheri con baccalà, pomodorino del Piennolo, olive nere e capperi; gli Ziti alla genovese di baccalà, le Polpettine di baccalà e i Bocconcini di baccalà in pastella

Da Mozao si potrà assaggiare lo Gnocco Fritto con baccalà mantecato, uvetta e glassa di aceto balsamico e la Piadina con baccalà, olive taggiasche, hummus di ceci e pesto di rucola.

 Lo Stravizio - Street Food & Art per l’occasione cucinerà alcune sfiziose ricette come gli Stralunati sia con ripieno di baccalà in umido al pomodoro, cipolla e caciocavallo, sia con ripieno di polpo patate pomodorini gialli e rossi e fiordilatte. 

Non mancheranno i dolci come quelli offerti dalla Casa del Cremolato a base di cremolati gluten free, senza latte né uova, né addensanti, 100% naturali al gusto fichi, mora bio, lampone, limone di Amalfi, melone, mandorla, pistacchio, fragola. 

Tutte le specialità gastronomiche possono essere accompagnate dai drink di Latta – fermenti e miscele oppure dalle birre artigianali e dalle proposte alcoliche e analcoliche del chiosco Bar di Eataly.

Per i laboratori si segnala venerdì 9 settembre dalle ore 19 alle 22, presso l’Aula Artusi, la cuoca formatrice di Slow Food Rossella Nalin terrà la lezione Gemelli diversi: il baccalà e lo stoccafissoDurante la quattro giorni della Sagra del pesce fritto e baccalà, dalle ore 18.30 alle 22.00, in uno spazio dedicato, i bambini potranno partecipare ai laboratori organizzati da Le Ali dei Pesci, un’associazione, nata in collaborazione con l’Università di Roma – La Sapienza, che si occupa di disturbi neuropsichiatrici infantili.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.