Cascate naturali vicino Roma: dove sono? 4 luoghi da non perdere

Cascate naturali vicino Roma: dove sono? 4 luoghi da non perdere

Cultura Roma Venerdì 1 luglio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Cascate del Monte Gelato
© cascatemontegelato.it

Roma - A volte se pensiamo alla natura, o a un luogo dove ricaricare le batterie, pensiamo sempre a posti esotici o in ogni caso lontani da Roma. Sembra strano che appena varcato il tanto famigerato Grande Raccordo Anulare a pochi chilometri dalle nostre case, spesso ingabbiate in condomini verticali, possiamo scoprire posti magici in cui la natura ha creato vere e proprie scenografie dove inoltrarsi è un'avventura che ci mette in sintonia con l'ambiente di cui facciamo parte. Ad esempio a pochi chilometri da Roma è possibile trovare alcune cascate immerse in una natura incontaminata. Andiamo a vedere quali sono, dove si trovano e come raggiungerle: clicca sui link che trovi qui sotto.

Cascate naturali vicino Roma: Cascate del Monte Gelato

Lasciando Roma alle spalle e proseguendo verso Nord sulla Cassia bis Veietana, passato Formello e il Lago di Bracciano raggiungiamo il Parco Valle del Treja che si apre lungo il fiume omonimo. Qui troviamo Il Complesso di Monte Gelato, con la torre medievale, l’antico mulino ad acqua e le cascate lungo il fiume Treja che prendono il nome di Cascate del Monte Gelato. È un luogo che l'uomo ha sempre frequentato fin dalla preistoria e anche gli stessi romani lo vivevano attivamente come rivelano i resti archeologici di una villa del primo secolo a.C. 

Lasciamo la macchina al parcheggio antistante l'ingresso ed entriamo nel parco. Seguendo le indicazioni ci inoltriamo facilmente in una macchia verde dove la natura sembra riprendere il suo splendore e qui improvvisamente ci troviamo in un luogo fiabesco amato da registi e fotografi, tanto che nel 1950 Roberto Rosselli scelse queste cascate per alcune riprese del film Francesco, giullare di Dio. Sarà piacevole fermarsi qui e lasciarsi cullare dalla musica dell'acqua che si infrange con dolcezza nel lago. Non sono cascate che raggiungono grandi altezze, ma sarà un piccolo viaggio al centro della natura che rimarrà nel cuore e nei mesi più caldi regalerà ombra e frescura con il garbo che solo la natura sa regalarci.

Cascate naturali vicino Roma: Cascate di San Benedetto a Subiaco

A una settantina di chilometri da Roma, non lontano dal confine con l'Abruzzo, prendendo la A24 in un'ora circa si arriva a Subiaco e da lì sarà semplice raggiungere il Laghetto con le Cascate di San Benedetto grazie a un sentiero rigoglioso dove il fragore delle acque accompagnerà i dieci minuti di cammino.

Il laghetto si è formato grazie ad un antico sbarramento del fiume Aniene. Un altro ulteriore sbarramento avvenne poco distante da lì, in epoca romana, per far confluire le acque all’interno della maestosa Villa di Nerone,  di cui si possono ancora ammirare i ruderi, e che permettevano agli ospiti della villa di muoversi all’interno attraverso barche su canali navigabili. 

Ciò che si scorgerà dal piccolo sentiero è un lago dalle acque caraibiche animate dal fragore delle cascate. La rigogliosa cascata è dovuta al fiume Aniene, che dopo uno slalom tra le rocce si tuffa nel laghetto sottostante dando vita ad uno dei più suggestivi spettacoli naturali del territorio. 

Cascate naturali vicino Roma: Cascate delle Vallocchie

Prendendo  l'A24 verso Carsoli con circa un'ora di viaggio da Roma, si arriva nei pressi di Castel di Tora sul Lago del Turano in provincia di Rieti, non lontano dalle  Cascate delle Vallocchie e per raggiungerle si possono scegliere due percorsi diversi uno più semplice e praticabile un po' per tutti, un altro più lungo e impegnativo adatto a persone esperte.

Seguendo il percorso più semplice che, dall'Agriturismo La Posta viene indicato con il codice E13, in quindici minuti di cammino, si raggiunge il lungo fiume con due piccole cascatelle, a questo punto si è quasi arrivati perché salendo l'ultima rampa di una scalinata naturale si raggiungono le Cascate delle Vallocchie. E qui, lo scenario a cui si assiste è a dir poco spettacolare: un salto d'acqua di circa 30 metri accarezza spugnose rocce calcaree. Il salto dell'acqua e le sottostanti vasche limpide creano uno scenario fiabesco. Non siamo di fronte a una cascata imponente piuttosto a veri e propri giochi d'acqua del torrente. Un contesto unico e suggestivo dove respirare aria pura a pieni polmoni.

Cascate naturali vicino Roma: Cascate del Picchio a Nepi

A Nord di Roma, lasciando il Grande Raccordo Anulare si prende la Cassia bis direzione Nepi che, non a caso, è chiamata La città delle acque.  Raggiunta Nepi, in provincia di Viterbo,  si possono seguire più percorsi non semplicissimi da effettuare. 

Uno dei percorsi è quello che inizia lasciandosi a destra i cavoni di Nepi, e seguendo poi un sentiero tracciato lungo il fiume.  Le indicazioni qui non sono molte, ma si può scaricare un'app che indica il percorso in modo dettagliato. Si arriva così alle due Cascate del Picchio dopo aver oltrepassato anche un rustico ponte tibetano.

Quando si scorge la prima cascata l'emozione è travolgente. Il fragore delle acque e i colori che degradano dal verde al turchese sono poesia per gli occhi. Davanti a questo lago naturale cullati del suono delle acque, ci si può agevolmente fermare per un pranzo al sacco e riprendere poi il cammino verso Castel S.Elia, completando così la splendida traversata.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.