Rock in Roma 2022: il programma, dai Maneskin a Blanco e Patti Smith

Rock in Roma 2022: il programma, dai Maneskin a Blanco e Patti Smith

Musica Roma Mercoledì 4 maggio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Maneskin
© facebook.com/maneskinofficial/photos

Roma - Torna, da venerdì 10 giugno a sabato 30 luglio, dopo due anni di stop e con grande entusiasmo, l'edizione 2022 di Rock in Roma, che presenta un'anima sempre più rock e grandi nomi della musica internazionale protagonisti sui palchi dell'Ippodromo delle Capannelle, della Cavea e della Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica e del Circo Massimo dove già da alcune settimane i Maneskin hanno fatto il sold out. Periferia e centro di Roma uniti così da un unico file rouge ovvero la Musica, con la emme maiuscola.

Come abbiamo visto al Concertone del Primo Maggio, il pubblico vuole tornare a respirare la musica dal vivo e infatti già da settimane anche alcuni concerti nella line up di Rock in Roma 2022 hanno fatto il sold out, oltre ai Maneskin troviamo la doppia data di Blanco all'Ippodromo delle Capannelle.

Giunto oramai alla dodicesima edizione, Rock in Roma, come sottolineano gli organizzatori Maximiliano Bucci e Sergio Giuliani,  è pronto ad accendere i riflettori sulla sua line up multigenere, spaziando tra una varietà di artisti nazionali e internazionali di maggiore successo, e trasversale, con i grandi della scena artistica e i nomi di cantanti e band in ascesa nel panorama della musica attuale e di tendenza, per un totale di quaranta concerti, per buona parte concentrati nel mese di luglio.

Una grande festa della musica che riunirà a Roma non solo musicisti più o meno conosciuti, ma molti giovani che con l'occasione confluiranno nella Capitale e proprio per questo l'organizzazione di Rock in Roma ha pensato a un'app di supporto per tutti coloro che si troveranno in città in occasione della manifestazione musicale. L'app è myCicero, scaricabile sui propri dispositivi,  accompagna il visitatore fino alle venue dei concerti, fornendo così un’esperienza di viaggio completa, consentendo anche di prenotare i treni e i posteggi con estrema facilità.

Si rinnova anche per l’edizione 2022 la collaborazione tra Rock in Roma ed Eventi in Bus, il servizio che metterà a disposizione Bus-Navetta al termine dei concerti per accompagnare gli spettatori fino al centro di Roma.

Un'organizzazione di tutto punto che non lascia nulla al caso non poteva non pensare all'ecosostenibilità realizzando un evento a impatto zero all'insegna della sostenibilità. Nelle tre venue dei concerti saranno così predisposte isole ecologiche per la raccolta differenziata rispettando precisi protocolli per un basso impatto ambientale.

Visto anche il momento storico che stiamo vivendo Rock in Roma diventa a gran voce Rock per la pace e perciò per l'inclusione ospitando nelle sue aree Save The Children,  l'organizzazione internazionale che, da oltre un secolo, lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

Rock in Roma 2022, giugno: il programma 

  • Noyz Narcos, venerdì 10 giugno, aprirà la stagione dei live della dodicesima edizione di Rock in Roma. Considerato uno dei maggiori esponenti di sempre della scena hip hop/hardcore italiana, a cui Noyz Narcos si è avvicinato nei primi anni ’90, prima come writer e poi come rapper. 
  • Leon Faun, Mambolosco e VillaBanks. Sabato 11 giugno, tre nomi di punta della scena trap, animeranno l'Ippodromo delle Capannelle. Il primo, Leon Faun ha intrapreso un percorso artistico in cui confluiscono due speculari esperienze e linguaggi: quello cinematografico come protagonista del film La terra dei figli (2021) di Claudio Cupellini, a fianco di Valeria Golino, Valerio Mastandrea e Maria Roveran, e musicale, con la pubblicazione di singoli di successo che hanno totalizzato milioni di stream e views, portandolo ad essere riconosciuto come una tra le penne più interessanti e innovative della scena rap e trap italiana. 
  • Macna e Coco, giovedì 16 giugno, approdano all'Ippodromo delle Capannelle, portando Bromance il loro joint album, un vero successo apprezzato da pubblico e critica, trascinato dal singolo La più bella, omaggio alla hit degli anni ‘90 di Raf Sei la più bella del mondo
  • Psicologi, venerdì 17 giugno, sempre alle Capannelle incontro artistico tra Drast e Lil Kaneki. Un sodalizio nato sul web e sfociato in musica. Drast (al secolo Marco De Cesaris), napoletano del centro storico e Kaneki (Alessio Akira Aresu) romano di San Lorenzo riescono a raccontare la complessità del mondo che hanno intorno con verità e intelligenza compositiva. 
  • Gemitaiz, protagonista sabato 18 giugno all'Ippodromo. Romano classe ’88, è oggi uno dei rapper più seguiti e rispettati della scena hip hop italiana. Noto per essere un artista estremamente prolifico, Gemitaiz ha oggi all’attivo tre album in studio (tutti certificati da FIMI) e svariati mixtape.
  • Lazza, sabato 21 giugno, Ippodromo delle Capannelle. A distanza di tre anni dal suo album di debutto Re Mida, Lazza è tornato sulla scena rap italiana con un nuovo progetto discografico, Sirio, pubblicato ad aprile e anticipato dal singolo Ouv3Rture, che porterà dal vivo sul palco di Rock in Roma. 
  • La Rappresentate di Lista + Rovere, giovedì 23 giugno sempre sul palco della sede storica di Rock in Roma alle Capannelle. La Rappresentante di Lista, il progetto fondato nel 2011 dalla cantante Veronica Lucchesi e dal polistrumentista Dario Mangiaracina, si prepara a riabbracciare il proprio pubblico con  un nuovo e imprevedibile concerto. Sul palco anche i Rovere con oltre 35 milioni di stream e un Disco d’oro, raccontano i vent’anni negli anni ‘20 come pochi altri sanno fare. 
  • Shiva, Park e Rhove, venerdì 24 giugno alle Capannnelle. Uno show che sarà uno spettacolo nello spettacolo con i tre artisti della scena trap/rap sullo stesso palco, per un live imperdibile aperto da Nerissima Serpe, tra i rapper emergenti più interessanti. 
  • Queen at the Opera, sabato 25 giugno sempre all'Ippodromo. In scena uno show che ha esordito con una tournée internazionale nel 2015, raccogliendo il consenso di pubblico e critica fino a due anni fa, quando ha dovuto fermarsi all’apice del suo successo, a causa dell'emergenza Covid.
  • Gue, domenica 26 giugno, sullo storico palco di Rock in Roma alle Capannelle. Una carriera instancabile e incredibile quella di Guè, lastricata di successi con una lunga serie di produzioni di altissimo livello. Rapper tra i più influenti e rispettati in Italia, fin dall'inizio della sua carriera è un punto di riferimento a cui tutta la scena hip hop e non solo guarda. 
  • I Suicidal Tendencies, lunedì 27 giugno arriveranno con la loro musica punk metal al parco delle Capannelle. Da anni i Suicidal Tendencies continuano a divorare classifiche e i palchi dei festival più dirompenti del globo, attestandosi con ogni perfomance come una band assolutamente indimenticabile della storia americana. I Suicidal Tendencies sono un gruppo musicale punk metal statunitense, formatosi nel 1982 a Venice (California).
  • I Cigarettes After Sex, martedì 28 giugno, riuniranno il loro pubblico all'Ippodromo.  La band di Brooklyn, punto di riferimento del dream pop internazionale,  porterà in concerto l'ultimo  album Cry,  secondo capitolo dell'avventura discografica della band dopo il fortunatissimo esordio con il debut Lp omonimo. 
  • Skunk Anansie, mercoledì  29 giugno, alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica  torna con il suo graffio rock. La frontwoman del gruppo Skin è diventata una delle più importanti icone musicali femminili a livello mondiale e non solo: attivista, pioniera per le donne nell’industria musicale, modella e musa per molti designer. 
  • Willie Peyote, giovedì 30 giugno, sarà live alle Capannelle,  accompagnato dalla All Done band, formata da Luca Romeo al basso, Dario Panza alla batteria, Daniel Bestonzo alle tastiere synth, Enrico Allavena al trombone e Damir Nefat alla chitarra. Sul palco di Rock in Roma Willie presenterà anche i brani del suo nuovo album di inediti, Pornonostalgia .
  • Brunori Sas Tour, giovedì 30 giugno farà tappa Cavea all'Auditorium Parco della Musica. Per Dario Brunori sarà un’occasione per incontrare nuovamente il pubblico con la poesia, la leggerezza e l’ironia che da sempre lo contraddistinguono. A dicembre 2021, in seguito alla recente paternità, Brunori ha pubblicato Baby Cip!, un’esclusiva versione in vinile completamente rivisitata in versione ninna nanna acustica del fortunato album Cip!

Rock in Roma 2022, luglio: il programma 

  • Ernia, venerdì 1 luglio, in concerto alle Capannelle. Ernia è considerato uno tra i rapper emergenti più poliedrici d'Italia. Nel 2020 ha avuto grande riscontro di pubblico e critica con il suo album Gemelli. Nel 2021 pubblica Gemelli ascendente Milano per Island Records: alternando exploit più pop e melodici, come Superclassico, a puri esercizi di stile (U2) e atmosfere dilatate di matrice elettronica (Cigni). Ernia accompagna l'ascoltatore in un viaggio dai paesaggi variegati e mutevoli, in cui il suo flow si adegua a ogni situazione senza mai perdere un colpo. 
  • Deep Purple, sabato 2 luglio arrivano all'Auditorium Parco della Musica, per una data storica. Saranno i The Last Internationale ad aprire il concerto di Deep Purple. 
  • Madman, domenica 3 luglio sul palco dell'Ippodromo darà il via al suo MM4 Summer Tour. L’artista presenterà per la prima volta dal vivo il suo ultimo album MM Vol. 4, quarto capitolo della saga cult di mixtape, uscito il 12 novembre 2021. Un lavoro introspettivo, cupo, in qualche modo figlio della pandemia e dei lunghi mesi di lockdown e spaesamento, vedrà finalmente la luce con gli appuntamenti live. 
  • Madame, martedì 5 luglio per la prima volta sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle.  Madame, 20 anni, nome d’arte di Francesca Calearo, ha recentemente pubblicato con Sugar il suo album d’esordio: 16 canzoni, 8 collaborazioni e 11 produttori in un progetto semplicemente intitolato Madame. L'artista è simbolo di una generazione fluida, in grado di sintetizzare in maniera personale temi ed influenze più disparate, riflettendosi in un specchio volutamente rotto nel quale scoprire ogni volta una nuova immagine di sé. 
  • Ariete, mercoledì 6 luglio sarà protagonista alle Capannelle. Cantautrice da milioni di stream e voce di una generazione, divenuta in breve tempo una delle artiste più amate nella scena indie-pop. Portavoce della nuova Generazione Z, Ariete ha appena debuttato con il tanto atteso album Specchio arrivato dopo il successo degli EP Spazi e 18 anni e dopo il singolo L'Ultima Notte.
  • God Is An Astronaut, giovedì 7 luglio infiammeranno l'Ippodromo delle Capannelle. Post-rock raffinato da vibrazioni di elettronica e spiazzante space rock, i God Is An Astronaut hanno ammaliato le folle di tutto il mondo con le loro performance fiere e trascinanti. Con l’arrivo di vocal evanescenti e suggestivi, spettacoli di luce e retrogusti pressanti e atmosferici, i God Is An Astronaut si confermano come uno dei gruppi più impressionanti del momento.
  • The Chemical Brothers, venerdì 8 luglio avvolgeranno l'Ippodromo delle Capannelle con la loro inconfondibile musica elettronica. Il duo inglese, che ha scritto la storia della musica elettronica moderna, da oltre venti anni ridefinisce il concetto della stessa musica elettronica dal vivo. Fino ad oggi, la proposta dello show si è evoluta a tal punto da diventare una vera e propria esperienza uditiva e visiva.
  • Maneskin, sabato 9 luglio si aggiudicano il prestigioso palco del Circo Massimo. Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan saranno i protagonisti di un evento speciale già sold out ad aprile.
  • Rondo Da Sosa e Baby Gang, domenica 10 luglio si esibiscono sul palco di Rock in Roma, all’Ippodromo di Capannelle. Rondo Da Sosa, pseudonimo di Mattia Barbieri, rapper del collettivo Seven 7oo, è tra gli artisti più interessanti della scena rap italiana.  Rondo è stato il primo artista italiano ad aver raggiunto una certificazione con un EP esclusivamente digitale con Giovane Rondo certificato Oro.  Baby Gang è un giovane rapper italiano di origini marocchine, diventato popolare due anni fa con il suo primo pezzo Street, che ora conta quasi un milione di visualizzazioni su Youtube e con Cella Uno, che in pochissimo tempo supera il milione di visualizzazioni.
  • Achille Lauro, martedì 12 luglio sale sul palco dell'Ippodromo per Rock in Roma.  Dopo il successo della partecipazione al Festival di Sanremo, Achille Lauro è pronto a tornare sui palchi più importanti con lo spettacolo Achille Lauro Superstar – Electric Orchestra; sarà accompagnato da 52 elementi, oltre ai 5 componenti della band, e metterà in scena uno show tutto nuovo, dagli arrangiamenti ai costumi, evoluzione di tutto ciò che abbiamo visto finora.
  • Herbie Hancock, la leggenda della musica mondiale, mercoledì 13 luglio arriva al Parco della Musica. Nella sesta decade della sua vita professionale, rimane dove è sempre stato: all'avanguardia nella cultura, nella tecnologia, negli affari e nella musica. Pianista e compositore leggendario, Herbie Hancock è stato parte integrante di ogni rivoluzione musicale dagli anni '60. Come membro del Quintetto di Miles Davis ha aperto la strada a un suono rivoluzionario nel jazz, ha poi sviluppato nuovi approcci nelle sue registrazioni e, negli anni '70, con album da record come Headhunters, ha combinato il jazz elettrico con funk e rock in uno stile innovativo che continua a influenzare la musica contemporanea. Nell’arco della sua carriera Hancock ha ricevuto un Oscar per la colonna sonora di Round Midnight e 14 Grammy Awards, tra cui un Album of the Year. 
  • Gianluca Grignani, mercoledì 13 luglio sarà in concerto alle Capannelle.  L’artista ha recentemente pubblicato, nel giorno del suo 50esimo compleanno, l’uscita del singolo A Long Goodbye . Il brano entrerà a far parte delle trilogia/compset Verde Smeraldo. Sul piano musicale Grignani ha intrapreso un percorso di ricerca durato più di cinque anni, nell’individuare cosa fosse giusto produrre musicalmente. È andato a riprendere suoni di La fabbrica di plastica, mescolandoli al blues e al rock, scegliendo la contaminazione musicale perfetta per esprimere stati d’animo. 
  • Carl Brave, artista e produttore multiplatino, torna, venerdì 15 luglio, a calcare il palco del Rock in Roma di Capannelle dopo il concerto del 2019. Sarà accompagnato dalla sua super band composta da dieci elementi tra percussioni, fiati (trombe e sax), basso, batteria, chitarre e tastiere. Artista da oltre 30 Dischi di Platino, tour sold out e primi posti in radio, Carl Brave è tra i nomi più richiesti del panorama musicale italiano. Pioniere come producer e primo rapper a portare la sua musica nei teatri, con il suo tour Notti Brave in Teatro
  • Anuel AA, sabato 16 luglio salirà sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle. Anuel AA pseudonimo di Emmanuel Gazmey Santiago (Carolina, 26 novembre 1992) è un rapper e cantante portoricano, considerato come uno dei pionieri del movimento della trap latino. Il cantante ha vinto il Premio Lo Nuestro Award 2019 come rivelazione dell'anno. È tra i rapper più ricercati in tutto il mondo, in particolare nel suo genere, il trap latino. Vanta collaborazioni con alcuni dei più noti artisti urban, come Daddy Yankee, Wisin, Bad Bunny, Ozuna e molti altri. 
  • I Litfiba, lunedì 18 luglio arrivano sul palco di Rock in Roma all'Ippodromo delle Capannelle. Questo sarà il tour di addio dei Litfiba, l’ultimo saluto al pubblico romano a suono di rock’n’roll: Piero Pelù e Ghigo Renzulli celebreranno i 40 (+2) anni di storia della rock band più longeva del panorama italiano. Il 2022 resterà nella memoria dei fan dei Litfiba come un anno indimenticabile: il tour di addio, L’Ultimo Girone, sarà una vera e propria festa itinerante che segnerà la degna e potente conclusione della carriera artistica del gruppo. Precursori come pochi del rock cantato in italiano, i Litfiba possono fregiarsi di successi discografici con 10 milioni di copie vendute e migliaia di concerti in Italia, Europa e nel resto del mondo. 
  • Testament, Exodus, Heathen e Death Angel saranno a Rock in Roma alle Capannelle, martedì 19 luglio, per una serata di thrash metal allo stato puro. I Testament, giganti del thrash metal della San Francisco bay saranno accompagnati da un trio di leggende del genere come gli Exodus, gli Heathen e i Death Angel. 
  • Frah Quintale, mercoledì 20 luglio, arriva all'Ippodromo delle Capannelle. Disco di platino con l’album d’esordio Regardez Moi, Frah Quintale è tra gli artisti che hanno cambiato il gioco del pop italiano, contribuendo a delineare un nuovo genere. Originale sia nella sua estetica che nella musica, ha raggiunto e superato 250 milioni di ascolti su Spotify. Con la sua musica e il suo immaginario, Frah Quintale ha saputo creare una vision perfettamente distinguibile e difficilmente etichettabile. 
  • Ozuna, giovedì 21 luglio, sarà sul paclo delle Capannelle. Pluripremiata stella internazionale della trap latina e del reggaeton, il 7 aprile 2022 Ozuna ha pubblicato Apretaito, il nuovo singolo in collaborazione con Boza, l’artista panamense da oltre un miliardo di stream candidato ai Latin Grammy®. In questa nuova collaborazione Ozuna si unisce all’artista più popolare di Panama per accontentare tutti i fan con una nuova hit dal ritmo accattivante e dal testo acuto. 
  • Gazzelle, venerdì 22 luglio sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle presenterà dal vivo il suo nuovo album Ok  che, anticipato dal singolo Destri e dai singoli Scusa, Lacri-ma e Belva, è entrato al primo posto delle classifiche Top Album e Top Vinili Fimi a una settimana dalla release. 
  • Caparezza, sabato 23 luglio torna protagonista sul palco delle Capannelle. L’artista commenta con queste parole il suo ritorno sul palco: «Io e la mia band desideriamo solo suonare e rivedervi, è tutto ciò che vogliamo e a questo punto, l’unico periodo per farlo, senza brutte sorprese, è l’estate. Questa estate sarà l’unica occasione per partecipare all’Exuvia Tour e buttarci alle spalle mesi di indecisioni e tentennamenti indipendenti dalle nostre volontà. Grazie per la pazienza e per la comprensione». 
  • Patti Smith, mercoledì 27 luglio torna alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica per Rock in Roma. La sacerdotessa del rock ripercorrerà la sua lunga e prolifica carriera, accompagnata sul palco dal figlio Jackson Smith alla chitarra, dall’amico di lunga data Tony Shanahan al basso e dal batterista Seb Rochford. Patti Smith nella sua carriera di oltre quaranta anni ha attraversato il punk diventandone l’icona, analizzato il mondo in tutte le sue forme d’arte, attraverso la musica, la fotografia, la poesia, i romanzi, la pittura e la scultura, lasciando un segno indelebile in ogni sua espressione. 
  • Blanco, mercoledì 27 e giovedì 28 luglio sarà all'Ippodromo delle Capannelle per due concerti già sould out.  Voce tra le più dirompenti del panorama nazionale e rivelazione musicale del 2021, è reduce dal successo riscosso a Sanremo insieme a Mahmood grazie a Brividi - il brano vincitore della 72esima edizione del Festival della Canzone Italiana, il più ascoltato di sempre in un giorno su Spotify Italia. È pronto a tornare sul palco portando tutta la sua attitudine punk, cruda e provocatoria del suo album d’esordio, Blu Celeste, certificato triplo disco di platino con oltre 370 milioni di stream realizzati sulle piattaforme digitali e 160 milioni di views su YouTube. 
  • Rkomi, sabato 30 luglio salirà sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle.  Dopo l'esperienza sanremese e i nuovi riconoscimenti che continuano ad aggiungersi – Insuperabile è certificata oro, La coda del diavolo (feat. Elodie) è certificata Platino; l'album Taxi driver, il più venduto e ascoltato del 2021, è già quattro volte disco di Platino – arriva l'atteso annuncio del suo nuovo tour estivo, che segue il sold out del precedente tour nei club, e a Rock in Roma.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.