Roma, flashmob per la pace in Ucraina con studenti e artisti in piazza Vittorio Emanuele

Roma, flashmob per la pace in Ucraina con studenti e artisti in piazza Vittorio Emanuele

Attualità Roma Giovedì 10 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© pixabay.com

Roma - Venerdì 11 marzo 2022, ore 11, a Roma, presso i Giardini di piazza Vittorio Emanuele II, nel cuore del quartiere Esquilino, il flashmob artistico per la pace in Ucraina dal titolo L'Italia ripudia la guerra, articolo 11 della Costituzione italiana. Saranno presenti al flashmob per la pace in Ucraina gli studenti dell'Istituto comprensivo via Guicciardini. All'interno del flashmob per la pace in Ucraina le artiste Teresa e Rossana Coratella propongono una performance d'arte e poesia che vede protagonisti i colori della bandiera ucraina su un tappeto della pace. Al suono delle maracas dei ragazzi, per simulare i rumori delle bombe, seguirà la voce poetica, interpretata dall’attrice Gilberta Crispino che recita la poesia Senza più nemmeno il cielo della poetessa Rossana Coratella.

Le recenti vicissitudini che hanno colpito l’Ucraina ci costringono a riflettere e ad agire per contrastare gli orrori della guerra; orrori che oggi sentiamo più reali perché a noi più vicini, ma che, negli ultimi decenni, hanno colpito terre troppo spesso dimenticate dal fronte occidentale, alle quali andrebbe rivolta la stessa attenzione mediatica e lo stesso coinvolgimento emotivo. Se la guerra è e deve essere percepita sempre come una sconfitta per l’intera l’umanità, tutti abbiamo il dovere di denunciarla e contrastarla come crimine universale, combattendo morte e distruzione con mezzi pacifici.

È con questo spirito che le artiste Rossana e Teresa Coratella sentono il bisogno di unirsi a un grido collettivo che spenga il silenzio e promuova la solidarietà, attraverso la potenza del messaggio artistico, anch’esso universale; perché l’arte, più di ogni altro linguaggio, può stimolare e motivare senza spiegazioni, ricordandoci l’indissolubilità della bellezza e del bene.

Partirà una performance artistica con i colori della bandiera ucraina per un “tappeto della pace” ideato dall’artista Teresa Coratella. Al suono delle maracas dei ragazzi, per simulare i rumori delle bombe, seguirà la voce poetica, interpretata dall’attrice Gilberta Crispino che recita la poesia Senza più nemmeno il cielo” della poetessa Rossana Coratella; i ragazzi della Guicciardini sono coinvolti a recitare i versi:

Ecco il programma del flashmob per la pace in Ucraina:dopo la performance artistica, seguiranno gli interventi dello storico e critico d’arte Francesco Gallo Mazzeo e poi i saluti istituzionali del Municipio Centro Storico di Roma rappresentato da Sergio Grazioli, presidente della commissione attività produttive e Alessandro Manciotti presidente della commissione scuola. Verranno distribuite cartoline artistiche con la poesia di Rossana Coratella.

Ecco qui sotto il testo della poesia di Rossana Coratella:

Senza più nemmeno il cielo

Hanno tuonato sull’umanità
ma non si può fuggire dal lungo nodo della vita
Non si possono alzare le bandiere per urlare: “nemico!”
Non si può pregare un Dio che è padre a metà
Ma si può essere figli della stessa pace
perché“…Noi siamo il mondo,
Noi siamo i bambini
Noi siamo quelli che renderanno il giorno più luminoso…”
nelle facce perse
tra le caramelle salate dalle bombe
per l’occhio cieco della guerra
La solita, scura guerra
come il più nero dei crimini umani
E quelle maledette sirene nell’aria…
Dov’è finito il mondo?”
Che si avvicinano
mentre il mare tace le sue onde
sotto le campane della luna
sui fili delle stelle di Kiev e di tutte le altre isole dimenticate,
appese all’odio dei fucili
degli UOMINI contro gli UOMINI
con la vendetta che preme tra le dita
Senza nessuna verità
Senza più nemmeno il cielo
“…Noi siamo il mondo,
Noi siamo i bambini
Noi siamo quelli che renderanno il giorno più luminoso…”

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.