Weekend a Roma: cosa fare il 20 e 21 novembre 2021

Weekend a Roma: cosa fare il 20 e 21 novembre 2021

Mostre Roma Giovedì 18 novembre 2021

Roma
© pixabay.com

Roma - Cosa fare e dove andare a Roma nel weekend del 20 e 21 novembre 2021? Ecco per voi alcuni spunti per un weekend all'insegna della cultura e del divertimento. Clicca sui link che trovi qui sotto per ricevere tante idee per un weekend indimenticabile a Roma.

Cosa fare a Roma nel weekend: i concerti del 20 e 21 novembre 2021

Sul podio di Santa Cecilia all’Auditorium Parco della Musica alla guida dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (ultima replica sabato 20 novembre, ore 18) sarà il direttore francese Stéphane Denève, con un concerto ricco di colori e di timbri. Accanto a lui, solista nel Concerto per violino n. 1 di Prokofiev, ci sarà la violinista americana Hilary Hahn. In programma Ravel Ma mère l’Oye Suite, Prokof’ev Concerto per violino n. 1, Čajkovskij Sinfonia n. 4.

Ultimi appuntamenti per il Roma Jazz Festival prodotto da International Music Festival Foundation: domenica 21 novembre alle ore 21, presso il Monk (via G. Mirri, 35) evento di chiusura con Theon Cross Trio - We Go Again.

La Casa del Jazz propone il concerto di Fabrizio D'Alisera in Trio con Pietro Ciancaglini e Andrea Nunzi, che presentano il nuovo progetto Trisonic (sabato 20 novembre). Domenica 21 novembre tornano le conversazioni con Marcello Piras dedicate alle 8 Bugie sul Jazz.

Per il festival Flautissimo 2021, a cura dell’Accademia Italiana del Flauto, al Teatro Palladium, due appuntamenti da non perdere: sabato 20 novembre alle ore 19 l’attore Giorgio Tirabassi nello spettacolo-concerto Django Reinhardt, il fulmine a tre dita, renderà omaggio al grande musicista, mentre domenica 21 novembre alle ore 18 è atteso il concerto degli Avion Travel, per festeggiare i loro 40 anni di carriera: si esibirono per la prima volta a Roma proprio al Teatro Palladium.

Nell’ambito della XXIII edizione di Incontri Festival – Orizzonte Multiplo, a cura di MRF 5, continuano gli appuntamenti online fruibili sul sito e sui canali social della manifestazione. Domenica 21 novembre alle ore 20.30 si potrà invece seguire online la performance Sangre Nuestra sulla violenza contro le donne di e con Consuelo Ciatti con musiche suonate dal vivo da Farzaneh Joorabchi (setar, daf e canto). I testi evocheranno fatti realmente accaduti e daranno voce a donne che sono state vittime di violenza: donne di diversa nazionalità, età e ceto sociale.

Cosa fare a Roma nel weekend: spettacoli a teatro del 20 e 21 novembre 2021

Tra gli ultimi eventi del Romaeuropa Festival, che giunge a conclusione, si segnalano gli spettacoli teatrali Una cosa enorme di Fabiana Iacozzilli al Teatro Vascello (dal 17 al 21 novembre) e Ottantanove di Frosini/Timpano al Teatro India (dal 17 al 21 novembre). Infine domenica 21 novembre, per la giornata conclusiva del festival, al Parco della Musica andrà in scena un inedito e festoso Gran Finale. Dalle ore 17 in poi le varie sale dell’Auditorium ospiteranno alcune performance di “mostri sacri” del panorama spettacolare internazionale, dalla danza scatenata di Olivier Dubois con Itmahrag, alla musica “pittorica” di Steve Reich e Gerhard Richter con l’Ensemble Intercontemporain, dalla colonna sonora dantesca di Edison Studio al concerto performance Alphabet firmato da Carsten Nicolai (Alva Noto) e Anne-James Chaton. L’evento conclusivo è affidato alla bacchetta di Kirill Petrenko che dirigerà i Berliner Philharmoniker nel concerto finale, comprendente musiche di Felix Mendelssohn e Dmitri Šostakovic.

Al Teatro Argentina dal 17 novembre e fino al 9 dicembre l’atteso debutto della nuova produzione Amleto diretta da Giorgio Barberio Corsetti, con Fausto Cabra nelle vesti del protagonista affiancato tra gli altri da Michelangelo Dalisi e Mimosa Campironi. In questo nuovo lavoro Corsetti situa la tragedia shakespeariana in un complesso gioco di scatole sceniche per un pubblico che si troverà partecipe dei desideri, delle paure, della lotta di Amleto alla ricerca del suo posto nel mondo.

Domenica 21 e lunedì 22 novembre ultimi due appuntamenti dedicati all’Inferno di Dante per il ciclo di appuntamenti L’impresa fantastica dell’attore Colangeli, in cui Giorgio Colangeli recita a memoria la Commedia del sommo poeta, con la complicità di Marco Maltauro e la musica di Diego Dall’Osto. Seguiranno le date dedicate al Purgatorio (28-29 novembre e 5 dicembre) e al Paradiso (6 e 12-13 dicembre).

Al Teatro India, dal 19 al 21 novembre, arriva Tiresias di Giorgina Pi, lavoro tratto dal testo Hold your own /Resta te stessa di Kate Tempest, poeta, rapper, performer londinese. Tiresias apre riflessioni sulle questioni di identità sessuale, il diverso destino, ruoli e identità del maschile e femminile; Giorgina Pi, sulle orme di Tempest, e Gabriele Portoghese in scena, prendono le mosse dalla tradizione teatrale occidentale, per riscriverla e ribaltarla completamente. Dal 23 al 28 novembre debutta La febbre dal testo di Wallace Shawn, con Federica Fracassi e la regia di Veronica Cruciani, un'elaborata denuncia del capitalismo globale, feroce e ironicamente divertente, per bocca di una donna benestante, consapevole di ogni paradosso, mentre guarda indietro alla sua vita agiata resa possibile dalla povertà degli altri.

Al Teatro Tor Bella Monaca dal 19 al 21 novembre in Sala Grande torna Napule ‘70 con la compagnia Chille de la balanza che racconta la magia di Napoli in quegli anni, ricca di artisti e autori di fama internazionale. In Sala Piccola, fino al 20 novembre prosegue Ipotesi di una Medea con Agnese LorenziniIlaria Manocchio e Valerio Riondino.

Al Teatro del Lido di Ostia, sabato 20 e domenica 21 novembre in scena Le Intellettuali di piazza Vittorio, nuova produzione di Valdrada Teatro, un libero adattamento de Le Intellettuali di Molière, con la regia di Augusto Fornari. In scena Chiara Becchimanzi, Giorgia Conteduca, Monika Fabrizi, Teo Guarini, Claudio Vanni, Giulia Vanni, e le amichevoli ‘apparizioni’ in video di Stefano Fresi, Cinzia Leone e Vittorio Hamarz Vasfi.

Cosa fare a Roma nel weekend: le mostre del 20 e 21 novembre 2021

La Sala Santa Rita dal 17 al 29 novembre ospita Bianco Naturale dell’artista bolognese Sabrina Mezzaqui, classe 1964, a cura di Galleria Continua. L’opera esposta, lunga novanta metri, è una collana di foglioline di carta, infilate con perline, frutto di un lavoro collettivo, che si fa “misura” del tempo. Guardando alla poesia J618 (1862) di Emily Dickinson, l’artista ha trasformato la lentezza di gesti ripetuti nella chiave del seminario “Meditazione delle Mani”, tenutosi a Cesena nel 2016, invitando i partecipanti di allora, e adesso i visitatori, a meditare sull'idea stessa di tempo. Accompagna l’opera, la proiezione delle foto in bianco e nero di Paolo Carraro, che hanno come soggetto proprio le mani al lavoro per la realizzazione del manufatto. Ingresso libero da martedì a domenica ore 18-21.

Nell’ambito di Art Stop Monti, a cura di Nufactory, all’interno della stazione Cavour della Metro B è in corso fino al 18 novembre l’opera site specific dell’artista Lucrezia Di Canio alla quale, dal 19 novembre all'1 dicembre, seguirà l’installazione dell’artista Michela Picchi.

Al via, dal 19 al 27 novembre Fotonica Festival 2021, a cura di Flyer srl impresa sociale, dedicata a indagare le forme d’arte legate alla luce. Per tutta la durata dell’evento, presso il Citylab 971 (Ex Cartiera Salaria in Via Salaria, 971; ore 16-22) sono fruibili installazioni audio/video, progetti artistici in realtà aumentata, videomapping ed è allestita la mostra El Mundo Nuevo che è stata una delle sezioni della Biennale di Valencia 2001 (Spagna). La sezione è interamente dedicata ai nuovi linguaggi per mezzo dei quali la creatività trova oggi espressione, costituisce un percorso attraverso l'arte virtuale e presenta una selezione di artisti operanti nel web. Ingresso libero contingentato.

Giunge a conclusione la quinta edizione di GAU – Gallerie d’Arte Urbana, il progetto nel quartiere Aurelio dedicato al risanamento urbano attraverso interventi di street art. Gli artisti selezionati dall’Associazione Culturale Progetto Goldstein, hanno già avviato il lavoro di riqualificazione decorando 34 campane per la raccolta del vetro su ispirazione dei canti dell’Inferno dantesco. Oltre ad ammirare i lavori, il pubblico potrà nelle tre giornate conclusive partecipare alle diverse attività organizzate per l’occasione. Domenica 21 novembre doppia visita guidata performativa per il quartiere Aurelio con partenza alle 10 e alle 14 da piazza Irnerio. Tutte le attività sono gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 06 88971117 o scrivendo una mail.

Per Scegli il Contemporaneo - Ti racconto Roma, a cura di “Senza titolo” – Progetti aperti alla Cultura, domenica 21 novembre alle ore 11 la scrittrice, poetessa e traduttrice americana Allison Grimaldi Donahue, con Elena Lydia Scipioni, condurrà il pubblico adulto (max 14 partecipanti) in una visita speciale gratuita alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna condividendo il suo incontro con alcune delle opere della collezione permanente e della mostra temporanea Ettore Spalletti. Il cielo in una stanza, con un particolare riferimento al rapporto tra poesia e arte. Prenotazione obbligatoria via mail.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnalano le aperture al pubblico di due nuove mostre: fino al 13 marzo 2022, al Museo di Roma in Trastevere, in Labirinti in Trastevere gli studenti della scuola di Fotografia e Audiovisivo RUFA presentano nuove modalità espressive indirizzate a ricerche sperimentali, alla contemplazione e alla cura delle immagini. Dal 18 novembre, al Museo Pietro Canonica, l’esposizione Dante nelle sculture di Pietro Canonica presenta attraverso opere della collezione del museo, fotografie e documenti, l’idea di Dante dello scultore piemontese.

Sabato 20 e 27 novembre alle ore 11.20 al Museo di Roma in programma la visita didattica alla mostra Klimt. La Secessione e l’Italial’evento espositivo eccezionale che celebra la vita e l’arte di uno dei più grandi maestri e fondatori della Secessione viennese (max 25 partecipanti).

Al Palazzo delle Esposizioni, prosegue fino al 27 febbraio 2022 il progetto espositivo Tre stazioni per Arte-Scienza, dedicato all’incontro fra arte, scienza e società. Un confronto che si articola attraverso tre mostre che rappresentano tre diversi punti di vista: quello storico (La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città), quello artistico (Ti con zero), e quello della ricerca scientifica contemporanea (Incertezza. Interpretare il presente, prevedere il futuro).

Al Mattatoio, fino al 9 gennaio 2022 è allestito il progetto espositivo Conosco un labirinto che è una linea retta, sviluppato dall’artista Dora García e curato da Angel Moya Garcia. I due padiglioni 9A e 9B si specchiano, sdoppiandosi attraverso la psicoanalisi e la narrativa labirintica, e si articolano in un allestimento binario che invita il visitatore a non considerare l’indifferenza come un’opzione praticabile e a decidere coscientemente se entrare in una situazione o sottrarsi ad essa. Ingresso libero, da martedì a domenica ore 11-20.

Al MACRO, proseguono le mostre del programma autunnale di Museo per l'Immaginazione PreventivaChi ha paura di Patrizia Vicinelli dedicata alla figura sensibili e irrequieta della poetessa bolognese Patrizia VicinelliCut a Door in the Wolf la grande opera site-specific di Jason DodgeWin A New Car che racconta lo studio VIER5 fondato a Parigi dai designer Marco Fiedler e Achim ReichertAutoritratto come Salvo che presenta la complessità della figura di Salvo e del suo percorso artistico; il progetto espositivo Fore-edge Painting con opere di Tauba AuerbachKerstin BrätschCansu ÇakarEnzo CucchiCamille HenrotVictor ManAndrea Salvino e Andro Wekua; la mostra You can have my brain, nata dalla prima collaborazione tra le artiste Anna-Sophie Berger e Teak Ramos. Ingresso gratuito. Orari: martedì, mercoledì, giovedì e domenica ore 12-20; venerdì e sabato ore 12-22.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.