L'Inferno di Dante in mostra a Roma: opere di Botticelli, Manet e Rodin. Biglietti e orari

L'Inferno di Dante in mostra a Roma: opere di Botticelli, Manet e Rodin. Biglietti e orari

Mostre Roma Venerdì 15 ottobre 2021

L'Inferno - Giudizio Universale di Beato Angelico
© wikipedia.org

Roma - Sarà un vero viaggio negli inferi più spettacolari e terrificanti quello che si aprirà al pubblico da venerdì 15 ottobre a domenica 9 gennaio 2022 a Roma, presso le Scuderie del Quirinale con la mostra Inferno, curata da una delle personalità più eclettiche e interessanti del mondo dell'arte e della cultura in generale, Jean Clair.

A Roma, con la mostra Inferno, Jean Clair realizza un sogno che oramai aveva quasi messo nel cassetto, quello di realizzare una mostra su questo tema, ma che più volte gli era stato negato. Un tema difficile, ma ritornato prepotentemente in auge proprio in questo ultimo anno, quando la pandemia ha scardinato tutte le nostre sicurezze, mettendoci di fronte all'apocalisse. E in ogni caso i festeggiamenti per il settecentesimo anniversario della morte di Dante sono stati l'occasione che ha indotto le Scuderie del Quirinale a proporre a Jean Clair di curare una mostra sull’Inferno di Dante.

Accompagnati dalla parola dantesca, i visitatori attraverseranno le dieci sale delle Scuderie del Quirinale trasformate nei luoghi terrifici e nelle visioni laceranti dell’Inferno così come sono stati rappresentati dagli artisti di tutte le epoche: dalle schematiche scene medievali alle sublimi invenzioni rinascimentali e barocche, dalle tormentate visioni romantiche fino alle spietate interpretazioni psicoanalitiche del Novecento.

«Il viaggio nell’Inferno porterà il visitatore sempre più nel profondo fino alle diverse esperienze dell’Inferno in terra: la follia, l’alienazione, la guerra, lo sterminio. Oltrepassato il culmine del male, la mostra troverà la sua conclusione con l’evocazione dell’idea di salvezza, affidata da Dante all’ultimo verso della Cantica: e quindi uscimmo a riveder le stelle. Che ci riporta prepotentemente ai giorni di ripresa e rinascita che stiamo vivendo in questo autunno 2021.

Inferno, la mostra a Roma: le opere da vedere

In questo percorso negli inferi ciò che ci stupirà e ci accarezzerà, tra bellezza e apocalisse, saranno proprio le opere: oltre 200 in mostra, concesse in prestito da oltre ottanta tra grandi musei, raccolte pubbliche e importanti collezioni private provenienti oltre che dall’Italia e dal Vaticano, da Francia, Regno Unito, Germania, Spagna, Portogallo, Belgio, Svizzera, Lussemburgo, Bulgaria.

Si inizierà proprio dal modello in gesso di fusione in scala 1:1 della monumentale Porta dell’Inferno di Auguste Rodin (1889), eccezionalmente concesso in prestito dal Musée Rodin di Parigi. Poi, grazie allo straordinario prestito della Biblioteca Apostolica Vaticana, per le prime settimane della mostra sarà possibile ammirare il capolavoro forse più celebre di tale iconografia, la Voragine infernale di Sandro Botticelli.

Oltre al capolavoro botticelliano troveremo il Giudizio finale di Beato Angelico, le visioni infernali di Hieronymus Bosch, le creature  goffe e viziose del fiammingo Pieter Bruegel. Per poi arrivare alle opere crude e disilluse di Francisco Goya. Ma anche Édouard Manet e Eugène Delacroix, passando per Auguste Rodin, di cui una delle statue più conosciute, Il Pensatore, avrebbe dovuto far parte di un grande portale in bronzo che doveva  mostrare diverse scene ispirate alla Divina Commedia. Troveremo anche Paul Cézanne, il grande e conturbante olio Lucifero (1890) di Franz von Stuck, opera manifesto della mostra.

La crudezza della prima e della seconda guerra mondiale delle opere di Otto Dix, e ancora l'orrore della guerra nelle tele di Boris Taslitzky. La guerra torna prepotentemente e ossessivamente  nelle visioni del contemporaneo Gerhard Richter. Per arrivare ai paesaggi di Anselm Kiefer che parlano dei luoghi dove le tragedie della storia si sono tristemente consumate.

La mostra Inferno è così un viaggio negli inferi dell'umanità attraverso i grandi maestri di tutti i tempi, accompagnati dagli immortali e spesso commoventi versi del Sommo Poeta.

Inferno, la mostra a Roma: biglietti

I biglietti per accedere alla mostra Inferno, a Roma, si possono acquistare online sul sito delle Scuderie del Quirinale e costano 15 Euro (biglietti interi); 13 Euro è il prezzo dei biglietti ridotti. Fino all'età di 6 anni l'ingresso è gratuito.

Per tutti i visitatori a partire dai 12 anni di età, per accedere in mostra sarà necessario esibire la Certificazione verde Covid-19 (Green Pass) in formato analogico o digitale. Se non la si possiede o non è valida, non sarà possibile l’ingresso in mostra.

Inferno, la mostra a Roma: orari di apertura

La mostra Inferno, visitabile a Roma, alle Scuderie del Quirinale, da venerdì 15 ottobre a domenica 9 gennaio 2022, è aperta tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 20 (ultimo ingresso ore 19). Orari speciali: il 24 e il 31 dicembre la mostra è aperta dalle 10 alle 15 (ultimo ingresso ore 14); il 25 dicembre e il primo gennaio la mostra è aperta dalle 16 alle 20 (ultimo ingresso ore 19).

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.