Pizzeria all'aperto Roma: dove mangiare la pizza in centro, fra terrazze e giardini

Pizzeria all'aperto Roma: dove mangiare la pizza in centro, fra terrazze e giardini

Food Roma Venerdì 14 maggio 2021

© pixabay.com

Roma - Non c’è dubbio, la pizza mangiata in pizzeria è un’altra cosa. Calda, filante, croccante, la pizza deve arrivare sul piatto così: il tempo di tagliarla, di soffiarci sopra per raffreddarla un attimo e poi assaporarla mentre si sta attenti che la mozzarella non cada sui vestiti.

Ora possiamo godercela così come deve essere, mangiata in pizzeria, calda, fumante, appetitosa. I tavolini sono fuori, distanziati e ordinati e il clima a Roma, mai troppo freddo, in questo periodo è perfetto per mangiare all’aperto all’ora di pranzo, ma anche la sera con un soprabito si può stare splendidamente e, in ogni caso, alle 22 tutti a casa.

Andiamo a vedere alcune pizzerie che costellano il centro di Roma raccolto all’interno del lungo perimetro delle Mura Aureliane. Tra il Lungotevere e le vie del centro, sarà piacevole sedersi all’aperto e ritirarsi quando le luci della città si rifletteranno sui sanpientrini.

Dove mangiare la pizza all'aperto a Trastevere: Pizzeria Ai Marmi

Iniziamo da una pizzeria storica, classica, romana, rimasta così nella struttura e nell’anima. Qui le pizze sono basse, croccanti, fumanti da ordinare dopo un supplì caldo con la mozzarella filante accompagnato dall’immancabile filetto di baccalà. I tavolini fuori sono una sicurezza, visto che ci sono sempre stati anche grazie all’ampio marciapiede. Ci troviamo a viale Trastevere 53, alla pizzeria Ai Marmi, antico forno a legna dal 1931, conosciuta dai romani come l’Obitorio, e la leggenda vuole che sia stato proprio Pier Paolo Pasolini a decretare questo soprannome, diventato così comune che spesso si confonde con il vero nome della pizzeria. All’Obitorio i prezzi sono popolari e non si prenota, si aspetta, niente foglietti, niente nomi, loro escono ti guardano sanno quando sei arrivato e dopo massimo 15 minuti ti chiamano anche se il locale è strapieno.

Ivo a Trastevere: mangiare all'aperto a Roma tra pizza, fritti e piatti della tradizione

Sempre a Trastevere un altro indirizzo storico è quello di Ivo a Trastevere (via San Francesco a Ripa 158) che, dagli anni ’60, sforna pizze con lo scrocchio accompagnate dai fritti alla romana e dai primi piatti classici. Tra le proposte dei secondi non possono mancare i saltimbocca alla romana. Una cucina semplice che riporta indietro nel tempo. La pedana esterna assicura il distanziamento, ma dato che i coperti non sono molti è opportuno prenotare.

Peppo al Cosimato: mangiare la pizza all'aperto a Roma nel dehors

Nuovo, ma dal sapore genuino è Peppo al Cosimato (via Natale del Grande, 9-10-11) osteria-pizzeria dove si mangia pizza e pesce povero dal 2018. In poco tempo è diventato un indirizzo da non mancare a Trastevere, nel dehors si possono gustare pizza, pesce azzurro come alici e sgombro. Da non lasciarsi sfuggire le alici marinate, il brusco con indivia romana e la mozzarella di bufala. Le pizze sono quelle classiche poca scelta, ma di prima qualità realizzate dal maestro Franky Del Bene.

La Montecarlo: mangiare la pizza in piazza Navona

Un altro tempio della pizza romana da metà anni ’80 è La Montecarlo (vicolo Savelli 13) a un passo da piazza Navona. La pizza ovviamente è bassa, croccante, fatta con il forno a legna e la scelta è ben calibrata. I fritti alla romana e le bruschette sono il giusto antipasto prima di addentare la gustosissima pizza delLa Montercarlo, dove lo spazioso vicolo assicura un posto per tutti. Anche qui nessuna prenotazione, ma un po’ di pazienza.

Emma: mangiare la pizza vicino a piazza Navona

Tra largo Argentina e piazza del Biscione, non lontano da piazza Campo de’ Fiori al civico 28 di via del Monte della farina troviamo Emma, una tra le prime a sfornare pizza romana gourmet dal 2014. Gli impasti sono di Pierluigi Roscioli con una miscela di farine bio, farina di farro bianco, sale grezzo di Bretagna e olio extravergine di oliva per una pizza tipicamente romana. Il dehors esterno non ampissimo, ma ben organizzato.

Piccolo buco: dove mangiare la pizza a due passi da Fontana di Trevi

A due passi dalla Fontana di Trevi, in via del Lavatore 32 i tavolini della pizzeria con cucina e forno a legna del Piccolo buco è una sicurezza dal 1916, quando il forno veniva utilizzato per cuocere castagnaccio e dolci. Anche se è in una delle zone più turistiche di Roma, qui la pizza è veramente buona, stile napoletano, preparata con ingredienti selezionati con cura, come l’olio extravergine di oliva. I tavoli all’aperto non sono molti perciò è opportuno prenotare in anticipo.

Gino Sorbillo: pizza napoletana da mangiare all'aperto

Se si preferisce la pizza napoletana, allora due sono i nomi da non mancare. Gino Sorbillo con le sue due pizzerie romane, uno a Piazza Augusto Imperatore 46 e l’altro nella terrazza de La Rinascente in via del Tritone 61 e qui la pizza diventa Pizza Gourmand, marchio che il noto pizzaiolo dedica alle pizze regionali. Sorbillo non ha bisogno di presentazioni la sua pizza è una sicurezza con il suo storico lievito madre, e gli ampi spazi esterni dei due locali assicurano il rispetto delle norme anti Covid oltre a offrire due suggestivi scenari.

Antica pizzeria da Michele: mangiare fuori all'aperto in via Flaminia

Un altro nome della pizzeria napoletana a Roma è L’antica pizzeria da Michele che, in via Flaminia 82, accoglie i clienti nell’ampio giardino interno, anche per questa insegna così prestigiosa nel mondo della pizza napoletana c’è un altro indirizzo, via dei Lucchesi 28, qui conviene telefonare dato che lo spazio esterno è veramente piccolo. A Napoli L’antica pizzeria da Michele è un’istituzione dal 1870, dando origine a una lunga tradizione di maestri pizzaioli nel cuore della città e il locale partenopeo in via Cesare Serale dal 1930 è definito da molti esperti «il tempio sacro della pizza».

Cresci: dove mangiare fuori all'aperto a un passo da San Pietro

Cresci (via Alcide De Gasperi, 17), appena fuori le Mura, ma a un passo da San Pietro, è un forno, ma anche un’osteria e un cocktail bar, dove fermarsi e godersi la pizza in teglia che si può mangiare al tavolo nella zona esterna, accompagnata dai piatti della tradizione, inebriati dal profumo del pane o dei lievitati appena usciti dal forno.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.