Carbonara Day 2021 Roma: gli spaghetti alla carbonara

Carbonara Day 2021 Roma: gli spaghetti alla carbonara

Food Roma Giovedì 1 aprile 2021

La carbonara di Ba' Ghetto

Roma - Gli spaghetti alla carbonara sono uno tra i piatti più amati e tradizionali a Roma. Quali sono gli ingredienti degli spaghetti alla carbonara? Guanciale, tuorli d’uovo, pepe, pecorino e un pizzico di parmigiano. Per chi ama alla follia gli spaghetti alla carbonara il 6 aprile 2021 si festeggia il Carbonara Day, la giornata dedicata a quella che, più che una pasta, è ormai un’istituzione, una vera e propria ambasciatrice della cucina italiana e romana nel mondo. Per l’occasione Deliveristo presenta 8 varianti di questo piatto e i ristoratori che le hanno create e preparate a Roma.

Ba' Ghetto: la carbonara kosher

Anche la cucina kosher possiede la sua versione di carbonara, preparata accuratamente senza carne di maiale. Da Ba' Ghetto la pancetta viene sostituita da piccoli cubetti di carne d’oca affumicata soffritti in poco olio, acqua calda e vino bianco. Una volta che gli spaghetti saranno cotti al punto giusto, si fanno saltare in padella insieme all’uovo e al pepe nero fino a formare una consistenza perfettamente cremosa. Altra peculiarità, l’assenza di formaggio che, secondo la tradizione kosher, non può mischiarsi alla carne all’interno di uno stesso piatto.

Eggs: la carbinara su stecco

Un piccolo locale nel cuore di Trastevere dove sono le uova a rappresentare la colonna portante di tutti i piatti presenti nel menu. Da Eggs la carbonara è proposta dalla chef Barbara Agosti, tanto che si può scegliere fra 13 versioni differenti: dalla classica, a quella preparata con prodotti stagionali (cipolle di Tropea caramellate, fiori di zucca, broccoli o carciofi), passando per le varianti con il petto d’anatra o con gamberi agrumati e pistacchio. Ma la rivisitazione senz’altro più originale è la carbonara impanata e fritta su stecco: gli spaghetti vengono cotti al dente, tuffati nella farcia di uova e formaggio e sistemati in appositi stampi da gelato. Una volta congelati, vengono passati nel rosso d’uovo, nel pangrattato e fritti in abbondante olio di arachidi. Anche qui non mancano le varianti: si può scegliere tra il gusto classico, al tartufo nero o con n’duja e stracciatella.

Da La Carbonara la versione classica

Quattro generazioni che hanno fatto la storia della carbonara secondo tradizione. Da La Carbonara a Roma si rispetta la ricetta da manuale, senza alcuna variazione sul tema. Elemento fondamentale diventa la scelta di ingredienti: dal guanciale del Salumificio Pedrazzoli (ben stagionato) al pecorino romano D.O.P. Deroma, a cui si aggiunge una piccola quantità di parmigiano per rendere il tutto un po’ più dolce e delicato.

MiVà: carbonara con tartufo

Daniele Maragnani, chef di MiVà, ristorante romano situato nel quartiere Prati, ha reso la carbonara uno dei piatti simbolo della sua offerta culinaria. Si utilizzano sia tuorli che uova intere, rigorosamente biologiche. E ancora, tartufo nero di alta qualità e guanciale artigianale. E ancora, la particolarità di sfumare il grasso del guanciale con del vino bianco per poi aggiungere in secondo momento gli spaghetti e farli risottare fino a completamento di cottura. Come tocco finale, una generosa spolverata di pepe battuto al momento.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.