Autospurgo a Roma e dintorni: ecco a chi rivolgersi

Autospurgo a Roma e dintorni: ecco a chi rivolgersi

Attualità Roma Mercoledì 30 settembre 2020

© Pixabay

Roma - Tutte quelle persone che posseggono un impianto di smaltimento delle acque nere collegati a una fossa biologica sanno benissimo che queste hanno bisogno di una pulizia attenta e precisa; pulizia che va fatta con una certa regolarità (la media è di almeno una volta a semestre) e rivolgendosi esclusivamente a professionisti del settore.

Senza contare il fatto che l'emergenza è sempre dietro l'angolo e potrebbe esserci bisogno di un intervento improvviso e tempestivo. Eppure, questo tipo di smaltimento dei liquami viene visto dai non-addetti ai lavori come un sistema relegato alle realtà di campagna o relativo solo a industrie specifiche. In realtà però, la classica fossa settica e la fossa Imhoff sono presenti in innumerevoli case e strutture abitative/lavorative tra Roma e provincia.

Ciononostante, non sempre è facile trovare un idraulico, Roma e dintorni possono essere ostiche da questo punto di vista, per non parlare di un idraulico dotato di autospurgo.

Sì, perché per eseguire queste operazioni di routine, c'è bisogno di un automezzo specifico di cui non tutti i servizi idraulici sono forniti. Per questo oggi vi parleremo di Idroboss.it e del suo servizio di autospurgo richiedibile online che copre Roma Capitale e provincia 24 ore su 24.

Cominciamo però a capire cos'è effettivamente una fossa biologica, e come funziona attraverso gli esperti di Idroboss che ci forniranno consigli a riguardo.

Idroboss ci parla della fossa biologica e dei suoi problemi

Una fossa biologica, conosciuta anche come fossa settica, altro non è che una fognatura di tipo statico ampiamente utilizzato in caso di condomini, gruppi di case, edifici isolati et similia che non hanno accesso agli impianti di fognatura (conosciuti anche come fognatura dinamica) per lo smaltimento delle acque reflue di tipo urbano.

Questo tipo di sistema serve a raccogliere e a trattenere sia le acque nere (ergo, proveniente da servizi di toilette) che grigie (come quelle provenienti ad esempio da lavabi e altri strumenti di questo tipo) provenienti da una specifica utenza senza che questi si appoggi alle cosiddette "fogne".

Altra differenza principale è che le fosse biologiche non possono convogliare in alcun modo le acque pluviali, a differenza della fognatura dinamica.

Che differenza c'è tra una fossa biologica e un pozzo nero?

La fossa biologica però non va confusa col cosiddetto pozzo nero, strumento col quale nelle campagne e nelle città antiche erano atte esclusivamente alla raccolta delle deiezioni. A un non-esperto queste parole possono sembrare in qualche modo sinonimi, ma in realtà la differenza principale è che un pozzo nero va svuotato con una costanza decisamente superiore poiché questo, arrivato al suo limite non può più materialmente raccogliere altri liquami.

Una fossa settica invece ha la particolarità di essere dotata non soltanto di una condotta di afflusso (come nel caso dei pozzi neri), ma anche di una condotta di efflusso atta a coinvolgere un effluente verso un recapito finale.

Questo significa quindi che le fosse biologiche hanno principalmente un problema: quello dello smaltimento dell'effluente. Ed è qui che può aiutare un'azienda come Idroboss e il loro servizio di autospurgo.

Come funziona un autospurgo usato dagli specialisti di Idroboss?

Alla luce di quanto è stato detto finora, se la nostra casa o attività è in possesso di questo tipo di impianto per lo smaltimento dei liquami, avremo bisogno di pulire la nostra fossa dagli scarichi raccolti e dall'effluente accumulato con regolarità, pena se no l'intasamento o la possibilità di una risalita dei cattivi odori.

Per questo tipo di manutenzione, avremo bisogno dell'aiuto dell'autospurgo. L'autospurgo viene eseguito da uno speciale camion il cui utilizzo ricorda quello dei più comuni aspirapolveri, solo in formato gigante e con una cisterna al posto del sacchetto per la polvere.

Questa infatti utilizzerà una potentissima pompa del vuoto in grado di risucchiare tutti i liquami residui della fossa interessata e convogliarli nell'enorme cisterna di cui sopra. Una volta fatto ciò, questi verranno trasportati nella più assoluta sicurezza e smaltiti in un'area apposita.

Una volta smaltito il tutto però, le stesse cisterne e pompe dovranno subire un servizio di ripulitura e manutenzione approfondita, poiché le pompe di aspirazione dell'autospurgo dovranno creare il vuoto all'interno della cisterna in grado di provocare una provocare una pressione inversa nel momento in cui si apriranno i loro speciali "bocchettoni", e per fare ciò dovranno essere totalmente ripulite e funzionanti.

Manutenzione ordinaria e pronto intervento

Va da sé che un servizio del genere può essere effettuato esclusivamente da professionisti del settore e nessun altro.

A prescindere che si parli di una fossa settica o di una fossa Imhoff, questo tipo di impianto di smaltimento delle acque nere necessita di una manutenzione almeno semestrale. Oltre a questa, però, si aggiungono tutta una serie di imprevisti dovuti al cattivo utilizzo dei servizi (come il gettare corpi estranei nel water o addirittura additivi per fosse biologiche) che potrebbero richiedere un intervento d'emergenza.

Il servizio di autospurgo Idroboss è al momento uno dei punti di riferimento nel panorama italiano presenti sul territorio di Roma e della sua provincia, ed ha dalla sua un pronto intervento attivo 365 giorni l'anno e 24 ore al giorno. Ed è proprio questo il tipo di servizi da tenere a mente, sia che ci sia bisogno di una spurga di una fossa biologica, che di un semplice idraulico a Roma.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.