La Pasticceria Cavalletti chiude a Roma: addio al millefoglie della regina Elisabetta

La Pasticceria Cavalletti chiude a Roma: addio al millefoglie della regina Elisabetta

Food Roma Lunedì 7 settembre 2020

© facebook.com/il-Millefoglie-è-solo-Cavalletti

Roma - La Pasticceria Cavalletti aveva aperto a Roma nel lontano 1951. Oggi purtroppo ha chiuso i battenti e sono in molti a Roma a rimpiangere le sue leccornie, soprattutto il suo dolce più rappresentativo: il millefoglie della regina Elisabetta, un dolce a tre piani farcito con crema chantilly e marsala che deve il suo nome all'innamoramento che ne ebbe la regina Elisabetta II in persona: pare (e la leggenda sicuramente sopravviverà anche alla chiusura della pasticceria) che la Pasticceria Cavalletti ne spedisse uno all'anno direttamente all'indirizzo reale di Buckingham Palace.

La Pasticceria Cavalletti aveva la propria sede a Roma, nel quartiere Trieste, in via Nemorense, e i più dispiaciuti – e agguerriti – sono proprio gli abitanti della zona, che ora non potranno più gustare il millefoglie preferito dalla regina Elisabetta. Il millefoglie, ma anche tutti i dolci e le paste, hanno rallegrato e reso speciali molti compleanni, i matrimoni; ma per molti quelli della Pasticceria Cavalletti erano semplicemente i dolci da gustare la domenica dopo un pranzo in famiglia.

Sulla pagina Facebook dedicata alla Pasticceria Cavalletti si legge: «Cavalletti non può chiudere per sempre! Facciamo sentire la nostra voce: firma qui sotto per la riapertura immediata! Millefoglie di te e di me...». Le serrande della Pasticceria Cavalletti, però, nonostante l'affetto, restano abbassate. E su Facebook c'è anche chi propone: «Compramose il marchio e la ricetta».

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.