Mostra Raffaello: Leone X, scontro sul prestito dagli Uffizi a Roma. Si dimette il comitato scientifico

Mostra Raffaello: Leone X, scontro sul prestito dagli Uffizi a Roma. Si dimette il comitato scientifico

Mostre e musei Roma Scuderie del Quirinale Mercoledì 26 febbraio 2020

Ritratto di Leone X tra i cardinali Giulio de' Medici e Luigi de' Rossi

ATTENZIONE!

Per effetto del DPCM dell' 8 marzo 2020 le Scuderie del Quirinale rimarranno chiuse al pubblico fino a nuove disposizioni governative. Saranno contattati i visitatori che hanno acquistato il biglietto.

Roma - Non è ancora stata inaugurata e già la grande mostra Raffaello 1520-1483 alle Scuderie del Quirinale è entrata nel vortice delle polemiche per il prestito del ritratto di Leone X, realizzato da Raffaello tra il 1518 e il 1519 e che ritrae Papa Leone X tra i cardinali Giulio de' Medici e Luigi Rossi.

Raffaello a Roma, polemica sulla mostra alle Scuderie del Quirinale: le dimissioni del comitato degli Uffizi

All'indomani della conferenza stampa della mostra su Raffaello alle Scuderie del Quirinale, durante la quale è stata sottolineata la presenza del ritratto di Leone X, che per l'occasione è stato oggetto di un accurato restauro a cura dell'Opificio delle pietre dure, si dimette l'intero comitato scientifico della Galleria degli Uffizi, uno dei più importanti musei al mondo nonché principale prestatore delle opere esposte, oltre che co-organizzatore della mostra stessa.

Raffello a Roma, polemica sulla mostra alle Scuderie del Quirinale: lo scontro sul prestito 

Lo scontro verte proprio sul prestito del ritratto di Leone X che, a detta del Comitato scientifico degli Uffizi, è inamovibile dalla sua sede. Da qui la decisione delle dimissioni, attraverso una lettera del comitato scientifico agli enti che li hanno nominati, firmata da Donata Levi, Tomaso Montanari, Fabrizio Moretti e Claudio Pizzorusso.  In questa lettera gli studiosi spiegano di aver lavorato molti mesi alla lista delle opere inamovibili del museo: in tutto 23 opere, vagliate e approvate dal direttore Eike Schmidt; la ventunesima opera in lista pare essere proprio il ritratto di Leone X. 

Raffalllo a Roma, la polemica: la risposta del direttore degli Uffizi e il progetto della mostra

Il dipinto, però, a quanto pare, già si trova a Roma, dato che il prestito è stato predisposto dal direttore degli Uffizi Eike Schmidt, che ha sottolineato: «La mostra su Raffaello è un evento culturale epocale, sarà uno dei motivi di orgoglio dell'Italia nel mondo e non poteva fare a meno del Leone X, un capolavoro tra l'altro in ottima salute dopo il restauro fatto dagli specialisti dell'Opificio Opere Dure».

La contesa verte sul fatto che l'intero progetto scientifico della mostra Raffaello 1520-1483 è focalizzato su quest'opera cruciale, come sottolinea il Comitato scientifico della mostra: «In mostra, infatti, il ritratto di Papa Leone, che aveva incaricato Raffaello di eseguire una pianta dell'antica Roma, eleggendolo anche prefetto dei marmi, è circondato da tutte le testimonianze di quell'immane lavoro sull'antico operato dal sommo Urbinate ed è posto in correlazione con il ritratto di Baldassarre Castiglione (straordinario prestito del Louvre) il celebre letterato estensore, con Raffaello, della lettera a Leone X». 

La polemica resta tuttora aperta, tanto che Schmidt incalza e respinge le accuse: «Quello di oggi è un attacco palesemente strumentale, tanto più che appena tre anni fa, e prima ancora del restauro, il dipinto fu inviato proprio alle Scuderie del Quirinale per una mostra. Allora nessun Comitato ebbe niente da dire».

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus a Roma: tour virtuali nei musei civici e visite da casa alle mostre , Coronavirus a Roma, Colosseo e musei chiusi: come visitarli online tra tour virtuali e social , Mostre 2020 a Roma nei musei civici: il programma completo

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.