Ristorante Jole a Testaccio: le ricette della nonna a Roma

Ristorante Jole a Testaccio: le ricette della nonna a Roma

Ristoranti e Sagre Roma Lunedì 27 gennaio 2020

© facebook.com/ristorantejole

Roma - «Nonna Jole mi ha insegnato l'amore per il cibo e questo ristorante, il cui motto è Jole in cucina con amore, è dedicato a lei». A parlare è Luca De Medio, mente e corpo di Jole, un ristorante senza tempo sito a Roma in piazza Orazio Giustiniani 2, nel cuore di Testaccio. Jole è un posto unico nel suo genere, in cui si respira aria di famiglia: «Io e il mio socio Luca Piperno vogliamo far sentire a casa i nostri clienti e riportare in tavola la tradizione e i sapori di una volta, facendo attenzione ai dettagli», spiega De Medio.

Da Jole a Roma tutto è curato nei minimi particolari, a cominciare dall'arredamento accogliente e semplice del ristorante, che rimanda ai saloni delle case delle nonne: tavoli e sedie in legno, poltrone barocche, finestre e scrivanie trasformate in tavoli, lampioni che emanano una luce tenue, bicchieri vintage. Tradizione e storia: Jole rappresenta a 360° la cucina popolare anche nei piatti proposti; piatti che ricordano nonna Jole e il suo amore per la cucina genuina.

Dall'antipasto composto da Il pollaio, coscetto di pollo con peperoni, alla trippetta, trippa al sugo con la menta, pecorino romano e crostini al rosmarino, fino al tiramisù preparato secondo la ricetta originale, passando per i bombolotti alla carbonara. E ancora i ravioli di Jole, ravioli fatti in casa ripieni di coda alla vaccinara, è sempre domenica, gli involtini alla romana di Jole, passando per a merenda, che come sottolinea Luca de Medio è denominata così poiché la panzanella era la merenda preparata dai nonni e condivisa tra cugini.

Ma non è tutto: su ogni tavolo viene servita una pagnotta intera, come inno alla convivialità e prima di iniziare a gustare le tante prelibatezze proposte è possibile fare un aperitivo con Nonno beveva, bevanda composta da vino rosso e gazzosa: «Vino rosso e gazzosa era la bevanda preferita di mio nonno, per questo ho deciso di chiamarla così», racconta Luca De Medio, che continua: «Il mio intento è quello di offrire ai clienti i sapori e i valori con i quali sono cresciuto». Jole a Roma è un vero e proprio omaggio a tutte le nonne, un luogo pensato e creato per tutti gli amanti delle cose vere.

Potrebbe interessarti anche: , Scabeat, al Mercato Centrale di Roma la cucina di Davide Scabin tra Piemonte e Lazio , Gino Sorbillo a Roma, la nuova pizzeria alla Rinascente: menù e orari , Roma Whisky Festival 2020: il programma , Ristorante Adelaide al Vilòn, tra storia e gusto , Ristorante Alfredo alla Scrofa, il re delle fettuccine a Roma

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.