Pizzerie Roma: nuove aperture 2020, da Gino Sorbillo alla pizzeria A Rota

Pizzerie Roma: nuove aperture 2020, da Gino Sorbillo alla pizzeria A Rota

Food Roma Martedì 21 gennaio 2020

© joshuemd - pixabay.com

Roma - Il 2020 a Roma inizia con alcune aperture di rilievo nel mondo della pizza: da nomi collaudati che raddoppiano la loro presenza in città a nuove realtà d'autore in periferia, fino ad arrivare a progetti inediti.

A Rota, la pizzeria romanesca di Tor Pignattara

In via di Tor Pignattara, nel quartiere omonimo di Roma, a metà gennaio apre A Rota - Pizzeria romanesca, una scommessa del giovane imprenditore Marco Pucciotti: una pizzeria caratterizzata da un'autentica connotazione romana, anzi romanesca: lo stesso nome viene dal gergo romanesco andare a rota, ovvero non fermarsi. Da A Rota, la pizza tonda, stesa con il mattarello a regola d'arte è firmata da Sami El Sabawy, giovane pizzaiolo di Civitavecchia formatosi al fianco di Gabriele Bonci e con alle spalle un'esperienza a Palidoro.

Gino Sorbillo, Gourmand: la nuova pizzeria a Roma

Pizza napoletana con Gino Sorbillo, che meno di un anno fa apriva la sua prima pizzeria a Roma, Lievito Madre, in piazza Augusto Imperatore; ora Sorbillo raddoppia con una nuova pizzeria format Gourmand, formula già sperimentata a Milano. La location sarà sempre centralissima, nella food hall all'ultimo piano de La Rinascente di via del Tritone, dove Sorbillo proporrà le sue pizze con farciture che esaltano gli ingredienti del territorio laziale e di tutta Italia; voci non ancora ufficializzate dicono che l'apertura avverrà entro marzo.

I Quintili a Furio Camillo

La pizzeria I Quintili, sotto la guida di Marco Quintili, è diventata in pochi anni una realtà più che consolidata in via San Biagio Platani, nella zona di Tor Bella Monaca a Roma; premiata da La Repubblica come miglior pizzeria emergente nel 2019, I Quintili raddoppia con una nuova pizzeria di prossima apertura nella zona di Furio Camillo. Qui Quintili riporterà la sua formula già collaudata: dalla torrentina bufala affumicata con pomodoro Cesarina, pecorino e pepe cuvè alla carbonara, per arrivare a tante altre farciture sempre con impasti tradizionali rivisitati e nuove tecniche realizzate con l'utilizzo di prodotti di prima di qualità.

Verace Sudd in via della Frezza

Dietro piazza Augusto Imperatore, in via della Frezza a metà gennaio circa inaugura la pizzeria napoletana Verace Sudd, un progetto del gruppo Eccellenze Campane, che proprio a Roma poggia il primo tassello per il suo nuovo brand dedicato alla pizza napoletana.

Sant'Isidoro - pizza & bolle in via Oslavia

Nel cuore del quartiere Prati a Roma, durante le festività natalizie ha aperto Sant'Isidoro - Pizza&Bolle: già dal nome è semplice comprendere l'intenzione di abbinare la bollicina, che sia Champagne, Metodo classico o Prosecco, alla pizza proposta in diverse declinazioni: dalla classica a quella a impasto integrale per passare alla gourmet e a quella fritta. Per le bollicine, la scelta è tra più di 100 etichette, divise per territorio e per prezzo; non poteva mancare una selezione di vini e di birre alla spina e circa 30 proposte di cocktail. 

Levyta, la pizzeria al Queen Makeda di San Saba

Sempre nel mese di dicembre, perciò fresca di apertura, ha inaugurato la pizzeria Levyta all'interno del Queen Makeda Gran Pub a via San Saba: una scommessa nata all'interno di un percorso fatto di birre artigianali. Cosa si abbina meglio a una birra se non una pizza realizzata con i migliori ingredienti e la giusta lievitazione? Quella di Levyta, infatti, è una pizza che miscela farina e trebbie, cioè il residuo dell'estrazione a caldo dell'orzo germinato, con una successiva lievitazione di 48 ore e una cottura in forno bilanciata per permettere alla pizza di esprimere tutta la sua fragranza e croccantezza, guarnita con prodotti del territorio. 

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.