Capodanno 2020 a Roma: spettacoli a teatro, cosa fare e dove andare

Capodanno 2020 a Roma: spettacoli a teatro, cosa fare e dove andare

Teatro Roma Giovedì 12 dicembre 2019

© facebook.com/gigiproiettifanpage

Roma - Come da tradizione a Roma per Capodanno i teatri si aprono per un ultimo dell'anno tra cultura e divertimento. Dal centro alle periferie di Roma, i teatri offrono il loro personale programma che include, oltre allo spettacolo, il tradizionale brindisi, ma spesso anche una cena a buffet e l'immancabile cotechino con le lenticchie. E ce n'è veramente per tutti i gusti, dai grandi nomi per un pubblico sempre più ampio, agli spettacoli di nicchia per arrivare al teatro per bambini, dove tutta la famiglia può divertirsi aspettando lo scoccare della mezzanotte.

Un cartellone più che variegato quello di questo Capodanno 2020 a Roma, iniziamo con due nomi legati al ricordo di un film cult firmato da un grande Steno, Febbre da cavallo e loro erano e sono Gigi Proietti ed Enrico Montesano.

L'appuntamento con Gigi Proietti e il suo spettacolo Cavalli di battaglia è per la notte del 31 dicembre all'Auditorium Parco della Musica. Gigi Proietti sarà accompagnato da un’orchestra di 25 elementi diretti dal maestro Mario Vicari, da un corpo di ballo  e da attori del suo laboratorio che da diversi anni  partecipano ai suoi spettacoli. Ci saranno anche Susanna e Carlotta, le due figlie dell'artista.

Invece il primo gennaio 2020 Enrico Montesano con Monologo non autorizzato, è in scena al piccolo Teatro Tirso de Molina al quartiere Salario. Un piccolo teatro per un grande nome e come lui stesso ha dichiarato «Un teatrino mi riporta alle origini, mi solleva da allestimenti complessi, obblighi ed incombenze varie. In cambio offre leggerezza e stretto contatto con il pubblico e questo stimola la fantasia e pungola la creatività! E poi non esistono teatri piccolio grandi, belli o brutti! Esistono teatri, punto».

La sera del 31 dicembre al Palazzo dello Sport un altro grande nome accompagna il pubblico per questo Capodanno 2020, Enrico Brignano con Ehi, che fate il 31?, spettacolo pensato proprio per l'occasione. Lo show racconta situazioni surreali che sono il suo marchio di fabbrica, e questa volta è accompagnato anche da una band e da un corpo di ballo che, non solo lo accompagnerà nello show, ma prenderà per mano il pubblico e lo condurrà nel nuovo anno.

Un altro nome carico di romanità è quello di Maurizio Battista che con lo spettacolo 30 anni, ma non li dimostra è al Teatro Olimpico per ripercorrere i suoi trent’anni di carriera, rivive l’Italia degli ultimi decenni, con i suoi vizi, le sue virtù e le sue mode. Sarà uno spettacolo in cui i suoi ricordi personali si fonderanno con quelli di tutti, per arrivare al 2020 con un'ironica manciata di ricordi e uno sguardo rivolto sempre al futuro.

All'Auditorium Conciliazione si brinderà il 2020 in compagnia di Massimo Ranieri con lo spettacolo Sogno e son desto 500 volte, un'avventura, sospesa tra il gioco della fantasia e le emozioni della vita. La formula dello spettacolo resta sempre immutata con  Ranieri interprete dei suoi grandi successi musicali, ma sempre attore e narratore. Ad accompagnare Ranieri sul palco un'orcherstra formata da 7 valenti musicisti.

La travolgente simpatia di Nancy Brilli accompagnerà al 2020 il pubblico del Quirino con A che servono gli uomini?, commedia di Jaja Fiastri per la messa in scena di Lina Wertmuller. Una divertente piece femminista dove si innescano una serie di situazioni paradossali. Anche qui lo spettacolo è seguito da buffet e brindisi, ma la serata continuerà con musica dal vivo e dj set.

Al Teatro Eliseo si attende il nuovo anno con Luca Barbareschi e Lucrezia Lante Della Rovere in Il cielo sopra il letto‑Skylight. Il testo racconta l'incontro di una sola notte, tra i due ex innamorati, una notte in cui si riaccendono sia la passione erotica di un tempo sia le differenze ideologiche, unite ad un senso di colpa schiacciante che li porterà ancora una volta ad una separazione lacerante e allo stesso tempo inevitabile.

Al Teatro della Cometa, per questo Capodanno 2020 risate in stile napoletano con un classico firmato Peppino De Filippo Non è vero ma ci credo con Enzo Decaro e la regia di Leo Muscato. Il protagonista di questa commedia assomiglia tanto ad alcuni personaggi di Molier̀e, l’avaro, avarissimo imprenditore Gervasio Savastano, che vive nel perenne incubo di essere vittima della iettatura. 

Per gli amanti del giallo al Teatro Ciak di via Cassia, si festeggia un Capodanno all'insegna del thriller con Delitto perfetto di Frederick Knott, per la regia di Anna Masullo. La domanda che si pone Frederick Knott in Delitto perfetto: può un delitto essere perfetto? Ma se l’assassino avesse trovato la chiave di volta per portare a termine il suo diabolico disegno? Da un classico del maestro del brivido: Alfred Hitchcock.

All'Ambra Jovinelli la commedia I soliti ignoti con Vinicio Marchioni traghetterà il pubblico nel nuovo anno, ricordando l'indimenticabile film di Monicelli dove i protagonisti erano Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Totò, Renato Salvatori, Claudio Cardinale, Memmo Carotenuto, Lella Fabrizi e tanti altri mostri sacri del cinema italiano.

Sull'onda delle commedie arriviamo nel cuore di Testaccio, nel Teatro Vittoria dove il divertimento non mancherà per questo Capodanno con lacommedia goldoniana L’impresario delle Smirne per la regia di Stefano Messina. Lo spettacolo vuole essere in questa edizione un omaggio allo scalcinato mondo dell’avanspettacolo o meglio più in generale al mondo del teatro, con le sue luci e le sue ombre. 

Cabaret e divertimento con Pablo&Pedro che nella serata del 31 dicembre festeggiano il Capodanno sul palco del Tirso de Molina con lo spettacolo Improvvisamente, tra momenti di pura improvvisazione e i loro cavalli di battaglia come Nemici di Maria, i Rappers, gli Incontri storiciGli sketch più veloci del mondo, fino ad arrivare alla loro ultima produzione Dio e l’arcangelo Gabriele.

Anche quest'anno il genio di Antonio Rezza dal palco del Teatro Vascello, accompagna il suo fedele pubblico verso il nuovo anno, con lo spettacolo surreale Bahamuth. Antonio Rezza viene intrappolato da un demone che lo strasforma in una serie di cose dentro e fuori il cubo progettato da Flavia Mastrella. Rezza è in scena con Ivan Bellavista e Neilson Bispo Dos Santos. Anche qui la serata sarà corredata di cena finger food, dolci, frutta e brindisi di mezzanotte.

Al Teatro di Tor Bella Monaca il Capodanno 2020 si tinge di magia con Bustric e il magico Piccolo principe. Uno spettacolo adatto a tutta la famiglia dove la musica è come l’acqua, prende la forma del recipiente dove la si mette pure restando sempre acqua. Con questo gioco di parole, Bustric ci informa che la musica rende liberi gli spettatori e gli attori, perché pure essendo uguale per tutti, è diversa per ognuno.

Ovviamente gli spettacoli per il Capodanno non finisco qui, Roma è puntellata di teatri, alcuni sono stati chiusi, altri sono stati aperti proprio in questi ultimi anni, perciò uscendo di casa e buttando l'occhio sull'entrata di uno dei teatri di quartiere o rione, possiamo trovare un modo diverso per trascorrere questo Capodanno 2020, nel calore di un teatro da sempre culla delle società, dove libertà e contraddizioni offrono spunti per pensare e riflettere sul nostro oggi e sul nostro domani.

Potrebbe interessarti anche: , Sunset Drive In: cinema all'aperto a Cinecittà , Ostia Antica Festival 2020, con Murgia, Brachetti e Bisio. Biglietti e programma , Oscar, Pierfrancesco Favino tra i nuovi membri dell'Academy , Teatro dell'Opera: stagione estiva al Circo Massimo. Il programma

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.