Sciopero dei benzinai a Roma: i distributori aperti nel Lazio da mercoledì 6 a venerdì 8 novembre

Sciopero dei benzinai a Roma: i distributori aperti nel Lazio da mercoledì 6 a venerdì 8 novembre

Attualità Roma Mercoledì 6 novembre 2019

© pixabay.com

Roma - Da oggi, mercoledì 6 novembre, a venerdì 8 novembre, i benzinai di Roma sono in sciopero: su strade e autostrade, i distributori di carburanti del Lazio e di tutta Italia rimarranno chiusi per sciopero. Lo ha reso noto la Confesercenti di Roma e del Lazio.

Gli orari

Lo sciopero dei distributori ha preso il via alle 6 del mattino di mercoledì 6 novembre, e si concluderà venerdì 8 novembre alla stessa ora.

I distributori aperti nel Lazio

Ecco i distributori che rimarranno aperti nel Lazio:

  • A1 da Milano a Napoli Flaminia Ovest 509 Lazio
  • A1 da Milano a Napoli La Macchia Ovest 611 Lazio
  • Frascati Ovest 14 Lazio
  • A1 da Napoli a Milano Prenestina Est 566 Lazio
  • Salaria Est 21 Lazio
  • Tuscolana EST 19 Lazio
  • A12 (Civitavecchia-Roma) da Genova a Roma Tirreno ovest 39 Lazio 
  • A12 (Civitavecchia-Roma) da Roma a Genova Aronne est 9 Lazio
  • A24 Roma - L'Aquila - Teramo Tiburtina sud 6 Lazio
  • A24 Teramo - L'Aquila - Roma Colle Tasso nord 11 Lazio
  • GRA Roma Selva Candida interna 2 Lazio
  • GRA Roma Pisana interna 32 Lazio
  • GRA Roma Pisana esterna 32 Lazio
  • GRA Roma Selva Candida esterna 2 Lazio
  • Roma - Fiumicino Magliana nord 6 Lazio
  • Roma - Fiumicino Magliana sud 6 Lazio

Le ragioni dello sciopero

Come riporta il sito di Confesercenti, i benzinai chiudono «per protestare contro la politica fiscale del governo e contro la negazione dei diritti ad una categoria allo stremo». Lo sciopero è previsto non solo a Roma, ma su tutto il territorio nazionale, ed è promosso dalle Organizzazioni di categoria Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio.

In occasione della prima giornata di sciopero, mercoledì 6 novembre, le organizzazioni di categoria daranno vita a una manifestazione in piazza del Parlamento e terranno una conferenza stampa nella Sala del Capranichetta adiacente. Inoltre, è previsto l'arrivo a Roma di numerose delegazioni provenienti dal territorio.

Nel merito, la Confesercenti scrive sul proprio sito che la protesta è rivolta nei confronti del Governo, «che sta gravando – con adempimenti inutili e cervellotici – sull'intera categoria».

Inoltre, la protesta dei benzinai si rivolge «tanto delle compagnie petrolifere quanto di quella miriade di soggetti – molti dei quali operatori border line – diventati titolari di impianti – che fanno strame dei contratti e delle Leggi nel più assoluto silenzio della Pubblica Amministrazione, che assiste allo scempio nel più colpevole dei silenzi che realizzano quell'abuso di dipendenza economica cui il Gestore è costretto per non soccombere. E come se non bastasse, a tutto questo si somma il rifiuto a rinnovare gli accordi economici ampiamente scaduti negando persino il riconoscimento dei maggiori costi di gestione scaricati in capo ai gestori». 

Dalle Federazioni di categoria fanno sapere che durante lo sciopero dei benzinai di mercoledì 6, giovedì 7 novembre e venerdì 8 novembre (ricordiamo, fino alle ore 6 del mattino) saranno comunque assicurati i servizi minimi di garanzia.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.