Longines Global Champions Tour a Roma: il programma

Outdoor Roma Mercoledì 4 settembre 2019

Longines Global Champions Tour a Roma: il programma

© facebook.com/GCTofficialpage

Roma - Ci siamo. Il Foro Italico si illumina di immenso. Da giovedì 5 a domenica 8 settembre, allo Stadio dei Marmi Pietro Mennea, va in scena la sedicesima tappa del Longines Global Champions Tour, circuito internazionale ideato dal campione olimpionico Jan Tops nel 2006. Uno spettacolo senza eguali, che Roma, culla dello sport, accoglierà per il quinto anno di seguito.

«Roma ha il suo evento a cinque stelle», afferma fiero il presidente del Coni Giovanni Malagò. Due competizioni regine, la Global Champions League e il Longines Global Champions Tour, ovvero la gara individuale e la gara a squadre; al prestigioso concorso di salto a ostacoli, parteciperanno 111 atleti che rappresentano 25 paesi e 3 continenti, nonché 193 cavalli.

Venerdì 6 settembre Roma assisterà alla prima manche della Global Champions League, sabato 7 invece sarà il giorno del gran premio e domenica 8 delle finalissime. Sei gli italiani in gara: il caporal maggiore Alberto Zorzi, Roberto Turchetto, il carabiniere Emanuele Gaudiano, l'amazzone Giulia Martinego Marquet, Matias Alvaro e Luca Marziani. Ma alla Formula 1 dell'equitazione parteciperanno anche altre stelle come Pieter Devos, capolista del circuito, Julien Epaillard, gli Shangai Swans e i Miami Celtics, per la competizione a squadre.

Una vera e propria festa totalmente gratuita a Roma, che coinvolgerà tutti gli appassionati di questo sport magico, dove la solidarietà regnerà sovrana: «Adulti e ragazzi disabili potranno approcciarsi all'equitazione attraverso percorsi ludico-didattici», spiega l'assessore allo sport Daniele Frongia. Sport come solidarietà dunque, ma anche come integrazione; tantissime le iniziative in programma, come ASI Io ci sto dentro, che vedrà protagonisti detenuti ed ex detenuti. E ancora il progetto sport e salute,  in collaborazione con il Policlinico Gemelli, per ricordare come alcune malattie possono essere curate con l'equitazione.

Lo Stadio dei Marmi, per quattro giorni, si trasformerà in un entusiasmante villaggio, in cui grandi e piccini potranno assistere alle gare, assaporare cibo italiano di grande qualità, ammirare (sabato 7 settembre dalle 19) il Carosello di Lance e il Carosello San Raffaele Viterbo e la suggestiva festa Rinascimentale.

Non mancherà la Future Champions, uno straordinario progetto pensato e ideato dalla coordinatrice Eleonora di Giuseppe. Bambini e ragazzi avranno la possibilità di entrare in contatto con il mondo dell'equitazione a 360 gradi, osservando la preparazione in campo prova e assistere alle gare dei binomi del mondo in aree apposite. Ma i cavalli non saranno gli unici protagonisti di questa manifestazione animal friendly.  All'interno dello Stadio dei Marmi, infatti, verrà allestito un centro gratuito di osteopatia animale e un dog bar.

Domenica pomeriggio, inoltre, gli appassionati di sport e amanti degli animali potranno assistere alla finale del Gran Premio Fidasc di Agility dog, supervisionato dall'educatore cinofilo Massimo Perla. «Sabato ci sarà la semifinale. Correranno contemporaneamente su due campi uguali due binomi, uno passerà il turno, l'altro sarà eliminato e progressivamente si arriverà al vincitore», spiega Felice Buglione, presidente Fidasc. Lo sport è vita, e questa grande festa che si concluderà domenica 8 settembre con lo storico Carosello dei Carabinieri ne costituisce la perfetta dimostrazione.  

Potrebbe interessarti anche: , Padel: tutto ciò che serve per questo sport , Sermoneta: cosa visitare, dal Castello Caetani al borgo antico , Civita di Bagnoregio: visita al paese che muore , Cascate di Monte Gelato: vicino a Roma, tra natura e storia , Terrazze panoramiche a Roma: i rooftop più belli per un aperitivo o una cena a cinque stelle

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.