Concerti Roma Lunedì 3 giugno 2019

Villa Ada Roma incontra il mondo 2019: concerti, ospiti, date e orari. Il programma

© facebook.com/VillaAda.Fest

Roma - «Nulla si sa, tutto s'immagina», con questo omaggio incrociato all'immaginario di uno dei più grandi registi italiani, Federico Fellini, e alle parole del celebre poeta portoghese Fernando Pessoa si festeggiano i primi 26 anni di Villa Ada – Roma incontra il mondo.

Dal 18 giugno al 5 agosto Villa Ada, ogni sera alle 21.30, una delle ville più suggestive della Capitale ospita questa XXVI° edizione di un Festival diventato oramai un appuntamento estivo fisso per romani e turisti, e che quest'anno vuole essere una vera e propria finestra sul mondo dedicata ai grandi temi di questo periodo.

Villa Ada – Roma incontra il mondo 2019 è cresciuto negli anni mantenendo sempre vivo il suo spirito eclettico e trasversale che ribadisce la volontà di dare ascolto a ogni voce, presentando una programmazione artistica capace di alternare ai grandi nomi internazionali i più accreditati artisti italiani e le voci più fresche che hanno saputo raccontare la frammentazione di questo tempo.

49 giorni densi di appuntamenti musicali, culturali, sociali, ambientali, gastronomici, attività per i bambini e per il benessere.

Martedì 18 giugno apre la kermesse il gruppo musicale roots reggae statunitense capitanato da Harrison Stafford, i Groundation. Il 19 giugno sale sul palco la regina della notte Myss Keta con il suo Paprika. Giovedì 20 giugno, in occasione della Giornata internazionale del migrante e del rifugiato - #Withrefugees Live, arriva una leggenda della musica italiana, Nada, accompagnata dall'Orchestra dei braccianti. Segue, il 21 giugno, il cantautore e produttore romano Riccardo Sinigallia con i suoi successi più amati insieme ai brani del suo ultimo lavoro Ciao cuore. Il 22 giugno è il giorno del rock’n’roll grintoso dei Giuda e dei tre Winstons Enro, Rob e Linnon con il loro recentissimo Smith.

Il 23 giugno è la volta di Into the wild night show, il concerto dedicato a Eddie Vedder e ispirato all'omonimo film di Sean Penn, in tour in forma di spettacolo itinerante. Approda sul palco di Villa Ada il 24 giugno uno dei pilastri della scena punk rock alternativa italiana, i Tre allegri ragazzi morti, con il loro nuovo disco Sindacato dei sogni. Seguono il 25 giugno gli ironici e divertenti Eugenio in Via Di Gioia, si passa al 26 giugno con una delle voci più importanti del nuovo cantautorato italiano, Giovanni Truppi, che presenta il suo nuovo album Poesia e civiltà. A seguire i Modena City Ramblers con un nuovo e incendiario live set (27 giugno). Anche quest'anno, come ormai da quattro anni, il 28 giugno sale sul palco l'Orchestraccia. Il 29 e 30 giugno due tributi dedicati ai pilastri della musica italiana Caro Faber – Roma canta De Andrè e Caro Lucio – Roma canta Battisti.

Il mese di luglio si apre con uno dei cantautori più controversi della musica italiana Giovanni Lindo Ferretti, seguito dai ritmi sperimentali deli Zu e da quelli afro-beat degli I hate my village (2 luglio). Dal Mali arrivano i Tinariwen (3 luglio), uno tra i più famosi, intriganti e ipnotici collettivi blues-rock che il deserto africano abbia mai generato. Tutto italiano il palco del 4 luglio con La rappresentante di lista e il loro nuovo disco Go Go Diva, apre la serata l’indie pop onirico dei Mòn. Si passa poi a uno tra i più amati gruppi romani gli Otto Ohm (5 luglio). Non possono mancare i fiorentini Bandabardò, che animeranno la serata del 6 luglio. Sempre italiana la serata del 7 luglio, con due vere e proprie icone della musica indipendente i Massimo Volume e i Giardini di Mirò, i primi con il nuovo lavoro Il nuotatore e i secondi con Different times.

L'8 luglio approda a Villa Ada Roma incontra il mondo 2019 una tra le band del post grunge e dell’alternative rock tra le più conosciute, i Garbage con la sensuale voce di Shirley Manson. Il 9 luglio è la volta di un gruppo internazionale come i dEUS, a vent'anni di distanza da una perla musicale quale The Ideal Crash. La voce inconfondibile di Giorgio Poi sarà protagonista il 10 luglio, mentre l'11 luglio arrivano la celebre band belga gli Hooverphonic con Looking For Stars, album che ha sancito il tanto atteso ritorno alle scene della cantante Luka Cruysberghs. Dall'Irlanda arrivano i pionieri del post-rock God is an astronaut (12 luglio). Stile gitano mischiato alle sonorità elettroniche con i Caravan Palace il 13 luglio. Indie pop-rock dei Canova con Fulminacci e il suo La vita veramente (14 luglio).

Atteso appuntamento quello del 15 luglio con i Nouvelle Vague, la band francese che ha conquistato il mondo con cover in chiave bossa nova di classici del punk e della new wave. Il 16 luglio Monica Guerritore e Giovanni Nuti in Mentre rubavo la vita, cantano gli appassionati e dolorosi versi della grande poetessa  Alda Merini. I Rival Sons approdano a Villa Ada il 17 luglio con il loro rock selvaggio. Il talento della cantautrice statunitense Madeleine Peyroux, sfida i confini del jazz con il nuovo lavoro Anthem (18 luglio).

Segue il 19 luglio l'energia dei New York Ska Jazz Ensemble e il 20 luglio l'irresistibile rap crepuscolare dei Coma_Cose. Arriva poi il 22 luglio The Liberation Project; il 23 luglio è la volta dei testi ironici e amari di Clavdio. A quattordici anni dall’EP In The Reins i Calexico con Iron & Wine tornano a unire le forze per un nuovo album cointestato Years to burn, presentato a Villa Ada il 24 luglio. Arriva il 26 luglio l'esplosiva formazione cubana Grupo Compay Segundo de Buena Vista Social Club. Il 27 luglio il gruppo americano indie rock dei Quasi sale sul palco con la band di Lignano i Finley. Eccoci con i Nu Guinea (28 luglio) e il loro Nuova Napoli, che racconta una Napoli rinnovata servendosi di un sound anni '70 e '80, quello di Napoli Centrale di James Senese e Franco Del Prete e Tullio  De Piscopo Revolt Group, Toni Esposito e Pino Daniele. Non poteva mancare l’ironia dei Latte e i suoi derivati, 29 luglio. La carica di Neapoletan-funky di James Senese Napoli Centrale travolgerà Villa Ada il 30 luglio.

Mentre la Bohemian Simphony – The Queen Orchestra il 31 luglio incanterà il pubblico con le più grandi hit dei Queen interpretate da un ensemble di 40 artisti. Delle cinque date di agosto al momento è certa solo la prima con il reggae degli Easy Star All-stars. Come si è già accennato il festival non prevede solo buona e tanta musica, ma anche un insieme di iniziative culturali e sociali che ruotano intorno a tre parole d’ordine: pace, multiculturalità e sostenibilità ambientale.

Per marcare il ruolo culturale e sociale di questa edizione di Villa Ada – Roma incontra il mondo 2019, il 20 giugno Giornata internazionale del migrante e del rifugiato - #Withrefugees Live, il concerto di Nada sarà una delle tante iniziative della giornata per confrontarsi sull’argomento aprendo gli occhi alla realtà in cui viviamo.

Sulle tematiche dei migranti, conflitti, ambiente e donne oltre alla realizzazione di panel Villa Ada Roma incontra il mondo 2019 inaugura un ciclo di presentazione di libri e graphic novel che si sono distinti nell'editoria di denuncia. Ma anche il benessere vuole la sua parte, e così viene disposta un'area lo Spazio Wellness, con lezioni di meditazione, yoga e fitness e tornano anche le attività per i bambini con il campus estivo il Giardino di Lulù e il circo della domenica. Le attività proseguono con l'esplorazione del Bunker Savoia, del Forte Antenne, e con i corsi di fonia.

L'offerta culinaria non mancherà a Villa Ada Roma incontra il mondo 2019, grazie alla presenza dell'Osteria della Villa e ai presidi di street food con prodotti rigorosamente biologici certificati, provenienti dalle migliori aziende artigianali nazionali. Voce quotidiana del Festival sarà Radio Rock che qui festeggerà il 22 giugno i suoi 35 anni di attività. Una novità assoluta di quest'anno saranno gli after show curati dai ragazzi di Scomodo, il giornale studentesco nato nell’agosto del 2016.

Potrebbe interessarti anche: , Steve Hackett in concerto a Roma: orari, biglietti, scaletta, come arrivare , Muse Stadio Olimpico: orari, biglietti, scaletta del concerto, come arrivare , Teatro dell'Opera di Roma: programma stagione 2019-2020 , Tiziano Ferro, matrimonio e concerti nel 2020: biglietti e info , Concerti Roma luglio 2019 da non perdere: Ligabue, Jovanotti, Muse e molti altri

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.