Gelato Festival 2019: a Villa Borghese gelati, degustazioni e laboratori - Roma

Gelato Festival 2019: a Villa Borghese gelati, degustazioni e laboratori

Food Roma Villa Borghese Mercoledì 10 aprile 2019

© pexels.com

Roma - Il tour Gelato Festival 2019 fa tappa a Roma, e precisamente a Villa Borghese (via delle Magnolie), sabato 13 e domenica 14 aprile, portando i 16 migliori gelatieri artigianali under 30 al mondo, che si sfideranno fino all’ultima coppetta per la gara Next generation.

Gelato Festival 2019 è una due giorni che trasformerà Roma nella capitale del gelato, con 16 giovanissimi gelatieri provenienti da 8 Paesi (Belgio, Bulgaria, Croazia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia e Ungheria). Ognuno porterà in assaggio un gusto inedito, come il gelato al popcorn, alla pesca e basilico o al lampone speziato fermentato, il cheesecake all’arancia rossa e quello con limone e carote, biscotto e caramello. E ancora: gelato alle mandorle caramellate e vaniglia, oppure alla mandorla e albicocca.

Il Gelato Festival 2019 è l'occasione per scoprire i segreti del nuovo e del tradizionale mondo del gelato fra assaggi, iniziative a tema e laboratori didattici allestiti all’interno dei tre grandi food truck, incluso il Buontalenti, che rappresenta il più grande laboratorio mobile di produzione di gelato al mondo.

Si potranno assaggiare tutti i gelati in gara, più quelli della tradizione siciliana di Elenka e uno speciale creato ad hoc dallo chef Massimiliano Scotti per Air Italy. Ma non solo, perché tutti potranno partecipare alle attività del villaggio del Gelato Festival 2019, con workshop, laboratori e giochi.

Questa tappa romana rappresenta una finale, poiché il vincitore della Next generation si aggiudicherà un posto tra i 36 finalisti del Gelato Festival World Masters 2021, la sfida per i migliori gelatieri artigianali del pianeta. Si tratta del principale torneo internazionale di categoria - un percorso con centinaia di prove in quattro anni su cinque continenti, con giurie tecniche e popolari per aggiudicarsi il titolo di campione mondiale – ma anche un progetto di posizionamento strategico del gelato artigianale e di tutta la filiera.

Questa edizione del Gelato Festival 2019 festeggia non solo i suoi primi dieci anni di vita, ma anche la ricorrenza dei 500 anni dalla nascita di Caterina de’ Medici e Cosimo I, due personaggi legati a doppio filo al mondo del gelato e ai suoi precursori.

Infatti nel 1559, a Firenze, Cosimo I incarica l’architetto Bernardo Buontalenti di occuparsi dell’inaugurazione del Forte Belvedere. Così il Buontalenti cerca di stupire tutti i presenti con un piatto mai visto fino a quel momento, una crema fredda condita in modo alquanto particolare per quel periodo. Pochi anni dopo, sempre sotto i Medici, viene indetto un concorso per realizzare il piatto più singolare che si sia mai visto, e qui entra in gioco un personaggio particolare, l’alchimista Ruggeri, che prepara un gelato con ghiaccio all’acqua inzuccherata e profumata. La ricetta fece impazzire tutti gli astanti, tanto che, oltre a vincere il concorso, Ruggeri da quel momento segue in Francia Caterina de' Medici, futura sposa del coetaneo Enrico II d'Orléans e regina di Francia. Non a caso, a lei si riconoscono le trasformazioni più significative della cucina francese, con l'introduzione di raffinate ricette e delle posate. Perciò il gelato, prodotto del tutto italiano, quest’anno festeggia non solo il futuro con la Next generetion, ma anche i suoi albori alla corte dei Medici.

L’attuale Gelato Festival 2019, che ha debuttato a Firenze nel 2010, ha allargato i propri confini espandendosi prima nel resto d’Italia, poi in Europa e – dal 2017 – anche negli Stati Uniti, con un totale di 64 festival realizzati, prima di abbracciare tutto il pianeta col campionato mondiale dei Gelato Festival World Masters 2021. 

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.