Cultura Roma Mercoledì 20 febbraio 2019

Via Margutta, a Roma una passeggiata nella via dei pittori

Roma, via Margutta
© Michela Micheli
Altre foto

Roma - «Nobile semplicità e quieta grandezza», sosteneva il grande archeologo Johann Winckelmann. Ed è esattamente questo che suscita via Margutta, strada storica di Roma. Situata nel cuore di Roma, nascosta tra piazza di Spagna e via del Babuino, via Margutta è «una strada storica ed eccellente», come ricorda Tiziana Todi, presidente dell'associazione internazionale via Margutta e titolare della Galleria d’arte Vittoria.

Con i suoi cinquecento metri o quasi, via Margutta non smette di affascinare. In origine era una semplice stradina costituita da stalle e baracche poi, con l’arrivo di artisti provenienti da tutto il mondo,  si trasformò nella culla dell'arte a Roma. La prima bottega di via Margutta venne fondata da un artista tutt’oggi ignoto, ma che segnò l’inizio di una nuova epoca destinata a non finire mai.

In questa via tanto piccola quanto magica, arte, cinema e moda si incontrano. Passeggiare oggi nella via di Domenico Mastroianni, Sante Monachesi e Federico Fellini, fra botteghe storiche come la famosa bottega del Marmoraro, gallerie d'arte diventate vere e proprie istituzioni, negozi di alta moda e pittoreschi ristoranti, significa respirare aria di tranquillità.

Il rumore dell'acqua che sgorga dalla fontana degli artisti, simbolo indiscusso di via Margutta, e il verde delle piante, fanno da cornice a innumerevoli eventi che, ancora oggi, si svolgono nella via. L'8 marzo inaugura, alle 18, la mostra fotografica Petaluda. In occasione del mese della fotografia, una serie di fotografie dell’artista Massimo Attardi saranno esposte all'interno della Galleria O. A. C, sita al numero 9.

Mercoledì 20 febbraio, presso la Galleria Vittoria, al numero 103, inaugura la mostra Fabio Santoro, curata da Tiziano Todi. L'esposizione, a ingresso gratuito, terminerà il 3 marzo. Nel mese di giugno via Margutta si colora di musica; ad  incantare i passanti durante la Festa della musica, una delle manifestazioni più attese dell'anno, saranno i giovani talenti del Conservatorio nazionale di Santa Cecilia.

Potrebbe interessarti anche: , Lungo il Tevere Roma 2019: gli eventi da non perdere in programma , Scuola di inglese a Roma. My English School: insegnanti madrelingua e lezioni su misura , Scuola, calendario 2019-2020 Lazio: il 16 settembre primo giorno in classe , Letterature Festival 2019 a Roma, con Joe Landsdale e Roberto Saviano. Il programma , Romaeuropa Festival 2019: il programma fra teatro, danza, arti digitali e kids

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.