Pendleton e i Momix a Roma con Alice: lo show al Teatro Olimpico

Pendleton e i Momix a Roma con Alice: lo show al Teatro Olimpico

Teatro Roma Teatro Olimpico Mercoledì 13 febbraio 2019

Momix

Roma - I leggendari Momix tornano al Teatro Olimpico di Roma, dal 20 febbraio al 3 marzo, con la prima mondiale di Alice, presentata in collaborazione con L’Accademia Filarmonica Romana nell'ambito della nona edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma. Lo spettacolo, che si ispira alla celebre fiaba di Lewis Carrol Alice nel Paese delle Meraviglie, porta la firma del carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, Moses Pendleton.

Garbato, ironico e divertente, Pendleton ha in qualche modo rivoluzionato il concetto di coreografia, inventando un nuovo modo di pensare la danza, un immaginifico caleidoscopio dove convergono acrobazia, cultura pop, filosofia hippie, sogno, illusione, sperimentazione tecnologica e un amore devozionale per la natura.

I Momix sono la sua creatura, un’avventura iniziata nel 1971 e portata avanti con la curiosità di un bambino nella perenne ricerca di un sogno. E in questa ricerca si incastra perfettamente la nuova creazione Alice, sviluppata con l’immancabile contributo di Cynthia Quinn, sua compagna, ex ballerina e oggi co-direttrice della compagnia.

Quello di Alice è un viaggio che inizia con la presentazione del Calendario Pirelli 2018, progetto del fotografo Tim Walker ispirato appunto alla favola di Alice. In quell’occasione la performance dei Momix aprì i festeggiamenti. E lì Pendleton inizia ad immergersi nel surreale mondo delle illustrazioni di Alice nel Paese delle Meraviglie, scavando sempre più in profondità nella tana del coniglio, dove Alice precipita senza via d’uscita.

Pendleton ha scelto così di infilarsi in quella tana, in un mondo magico dove il corpo umano si trasforma e niente è ciò che appare. «Vedo Alice come un invito a inventare, a fantasticare, a sovvertire la nostra percezione del mondo, ad aprirsi all’impossibile. Il palcoscenico è il mio narghilè, il mio fungo, la mia tana del coniglio»; in queste parole di Pendleton c'è tutta la magia della nuova coreografia dei Momix.

Uno spettacolo che è una continua metamorfosi, plasmato sulle impressioni dei Momix su Alice, sulla tana del coniglio. Ogni materiale di scena si trasforma in una favola, in uno strumento per creare sogni, dalle sfere blu dei danzatori acrobatici alle superfici mobili per passare ai tessuti elasticizzati e allo stesso vestito bianco di Alice, che si moltiplica diventando tante Alice e tanti personaggi di questo sogno. Un sogno dove la musica diventa una vera e propria colonna sonora costruita sui tanti brani musicali scritti dal '900 in poi pensando ad Alice, alla tana del coniglio, ai sogni popolati da creature terribili e immaginifiche.

Per tutto il periodo dello spettacolo una piccola e incantevole mostra animerà il piano superiore del Teatro Olimpico Gesti senza fine – Un regalo per e da Lindsay Kemp. Un omaggio a un grande artista che trent’anni fa portò sul palco del Teatro Olimpico la sua particolarissima Alice.

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.