Lisetta Carmi. La bellezza della verità: la mostra a Roma al Museo in Trastevere

2018-10-31 12:02:09

Da sabato 20 ottobre a domenica 3 marzo 2019

Lisetta Carmi, Il Porto, Genova, 1964© Lisetta Carmi, courtesy Martini & Ronchetti

Roma - Il racconto di una vita dietro l’obiettivo. A Roma una mostra, ma soprattutto un omaggio di Roma a Lisetta Carmi, una donna dalla grande personalità espressiva e dalle molte vite: fotografa, pianista, reporter, militante di sinistra, fondatrice del Centro spirituale Ashram Bhole Baba a Cisternino (Brindisi).

Nata nella Genova degli anni ’20 da una famiglia borghese di origine ebraica, Lisetta Carmi divenne presto una pianista classica di successo, attività che abbandonò negli anni ‘60 per dedicarsi alla fotografia, considerata strumento di impegno politico.

La mostra, una rassegna antologica dal titolo Lisetta Carmi. La bellezza della verità, la prima esposizione pubblica a Roma – ospitata al Museo di Roma in Trastevere fino al 3 marzo 2019 – racconta l'intensa vita professionale di Lisetta Carmi, quest’artista ultranovantenne, e lo fa attraverso 170 scatti, tutti in bianco e nero, di cui molti inediti, nonché attraverso tre progetti editoriali, Metropolitain, I Travestiti e Acque di Sicilia, e una video intervista realizzata dal curatore della mostra Giovanni Battista Martini.

Il percorso fotografico della mostra a Roma si snoda attraverso diverse sezioni del percorso artistico di Lisetta Carmi (dal piano terra alle sale del primo piano del museo).

I primi reportage fotografici iniziano nella sua città natale, in cui vengono rappresentate le disumane condizioni di lavoro degli operai, dalle acciaierie dell’Italsider del 1962, ai lavoratori portuali del ’64. Questa prima fase si conclude con gli scatti del ’66 nel cimitero Monumentale di Staglieno. Seguono poi i reportage di Piadena, cittadina della Bassa Cremonese, e quelli contrassegnati dalla scoperta degli altri mondi: Israele, America Latina, India, Afghanistan, Pakistan e Nepal.

Si passa quindi alla sezione ritratti, in cui dominano la scena gli scatti dedicati ad Ezra Pound (che le valsero il premio Niépce per l’Italia), ma anche quelli incentrati sul panorama artistico ed intellettuale genovese, da Lucio Fontana a Lelio Luzzati. La sezione si chiude con Il Parto, una sequenza di scatti, intensi ed emozionanti, con ripresa frontale, realizzati nel 1968 all’Ospedale Galliera di Genova, che immortalano le fasi di un parto senza alcuna retorica sulla nascita.

La mostra di Roma dedicata a Lisetta Carmi rappresenta un viaggio attraverso le immagini, partendo dagli ultimi – ai quali l’artista ha cercato con impegno di dar voce – per approdare ai ritratti più noti. Il percorso di un’artista che, con i propri scatti, sembra aver disvelato la dimensione interiore e le esperienze di vita di chi ha ritratto con l’obiettivo. Un percorso emozionante ed intenso.

La mostra Lisetta Carmi. La bellezza della verità è promossa da Roma capitale, Assessorato alla crescita culturale - Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali, ed è organizzata da Zètema Progetto Cultura.

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Lisetta Carmi, la bellezza della verità: mostra omaggio alla fotografa genovese

Potrebbe interessarti anche: Pollock e la scuola di New York, mostra, fino al 24 febbraio 2019 , Dreams, l'arte incontra i sogni: mostra al Chiostro del Bramante, fino al 5 maggio 2019 , Ovidio. Amori, miti e altre storie alle Scuderie del Quirinale, mostra, fino al 20 gennaio 2019 , Zerocalcare: la mostra al Maxxi, fino al 10 marzo 2019

Scopri cosa fare oggi a Roma consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Roma.

Oggi al cinema a Roma

Animali fantastici e dove trovarli Di David Yates Fantastico U.S.A., Regno Unito, Palestina, 2016 1926. Newt Scamander ha appena terminato un viaggio in giro per il mondo per cercare e documentare una straordinaria gamma di creature magiche. Arrivato a New York per una breve pausa, pensa che tutto stia andando per il verso giusto…se non fosse... Guarda la scheda del film