Aeham Ahmad, concerto del pianista siriano - Reggio Emilia

Aeham Ahmad, concerto del pianista siriano - Piazza Bentivoglio - Gualtieri (Reggio Emilia)

15/07/2020

Sabato 25 luglio 2020

Ore 21:30

CalendarioDate, orari e biglietti

Gualtieri (Reggio Emilia) - Un canto si alza fra le strade vuote di Yarmouk. Le note del pianoforte risuonano fra detriti e calcinacci. Su edifici sventrati dalle bombe, violati dall’ombra oscura della guerra, la vita è legata ad un filo magrissimo.

Gualtieri (Reggio Emilia) - In uno dei campi profughi più importanti del Medio Oriente, fra polvere e macerie, chi è rimasto scende in strada e unisce il suo canto a quello di Aeham Ahmad. Sopra le atrocità di una guerra feroce ed eterna, la musica arriva come conforto e sollievo, è pausa e consolazione.

Gualtieri (Reggio Emilia) - Siamo a Yarmouk, uno dei quartieri suburbani a sud del centro di Damasco considerato la capitale della diaspora palestinese: in questo frammento di terra, quella stessa terra che un tempo ha ospitato una delle civiltà più antiche e fiorenti di tutto il Mediterraneo, negli ultimi anni la guerra ha portato solo l’orrore di un vuoto incolmabile.

Aeham Ahmad è nato qui nel 1988 e appartiene alla minoranza palestinese presente in Siria. Insieme alla sua famiglia, trascorre quasi tutta la sua vita qui, dove suo nonno trovò rifugio nel 1948. A cinque anni il padre violinista gli insegna a suonare il pianoforte e a ventitré anni Aeham Ahmad si laurea al conservatorio di Damasco e Homs.

Nella primavera del 2015, durante un attacco dei miliziani dell’ISIS, una delle bambine che cantavano assieme a lui viene uccisa, il suo pianoforte bruciato.  Quell’episodio lo costringe a fuggire, lasciando obbligatoriamente la moglie e i due bambini in Siria. Aeham Ahmad raggiunge Monaco dopo aver attraversato Turchia, Grecia, Serbia, Croazia e Austria.

Dopo il suo arrivo in Germania, Aeham Ahmad ha ripreso a suonare portando la sua musica nelle principali sale concerto di tutto il mondo. Al momento ha realizzato quattro album: Keys to Friendship insieme all’Edgar Knecht Trio con un’impronta jazz e incursioni folk; Aeham Ahmad & Friends, registrato in Spagna con artisti provenienti da varie parti del mondo, dal Giappone al Venezuela. Il violoncellista Cornelius Hummel, invece, lo ha accompagnato nel disco di modern music Connecting Culture mentre nel 2019 è uscito Syria. Music for Peace.

La sua biografia è racchiusa nel volume Und die Vögel werden singen (ed. Fischer) pubblicato in Germania nel 2017. Il volume è uscito in Italia nel 2018 con il titolo Il pianista di Yarmouk (ed. La nave di Teseo).

Il Biglietto responsabile

Il 2020 sarà un anno eccezionale sotto molti punti di vista, sia per il Teatro Sociale di Gualtieri che per il suo pubblico. Per tutti noi si aprono orizzonti incerti sul piano economico, orizzonti nei quali la cultura rischia di essere il primo capitolo a subire tagli, sia nei bilanci famigliari e personali, che nei bilanci delle amministrazioni pubbliche

Il biglietto responsabile vuole essere uno strumento agile ed elastico, da un lato per provare a tenere connessa e vicina la comunità di persone che costituisce il pubblico del Teatro Sociale di Gualtieri (e potenzialmente per ampliarla), e dall’altro per cercare di dare sostegno al Teatro Sociale di Gualtieri in questo momento di difficoltà

Come funziona? I biglietti tradizionali vengono rimpiazzati dai biglietti responsabili. I biglietti responsabili vengono scelti direttamente dagli spettatori in fase di acquisto e si dividono in tre categorie

Da una parte ci sono le riduzioni, che potranno essere scelte da chi è stato colpito più duramente dalla crisi economica innescata dal corona virus (coloro che hanno perso il lavoro, coloro che sono ancora in cassa integrazione, gli esercenti e gli imprenditori che hanno dovuto chiudere la loro attività… etc.)

Per tutti costoro abbiamo pensato a tre fasce di riduzione da 2, da 4 e da 8 euro. Le riduzioni saranno acquistabili esclusivamente in loco la sera stessa dell'evento (a partire dalle 20.30) presso la biglietteria

Nel mezzo c’è il biglietto intero.

Dall’altra ci sono le maggiorazioni, ovvero i biglietti responsabili pensati per il sostegno all’attività del Teatro Sociale di Gualtieri, che come tutte le attività culturali (e dello spettacolo dal vivo in particolare) in questo momento rischia di subire un contraccolpo pesantissimo dalla crisi economica che si è aperta

Abbiamo pensato a varie fasce di sostegno attraverso il biglietto, da 20 a 100 euro.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 19/09/2021 alle ore 07:49.

Potrebbe interessarti anche: Una. Nessuna. Centomila con Fiorella Mannoia, Elisa, Emma e Laura Pausini, Reggio Emilia, 11 giugno 2022 , 30 anni in un (nuovo) giorno, concerto di Ligabue a Campovolo, Reggio Emilia, 4 giugno 2022 , Repertoire / Zaum_percussion / Beneventi / Paci Dalò, Reggio Emilia, 19 settembre 2021 , Messiaen Piano / Ciro Longobardi, Reggio Emilia, 16 ottobre 2021

Scopri cosa fare oggi a Reggio Emilia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Reggio Emilia.