Donnafugata street: Mario Incudine e il teatro che esce dalle sale a Ragusa Ibla

Donnafugata street: Mario Incudine e il teatro che esce dalle sale a Ragusa Ibla

Teatro Ragusa Giovedì 18 giugno 2020

Invisibili
© Francesco Di Martino

Ragusa - Il cunto di Mario Incudine, la cronaca che si fa dramma, il fascino di Ragusa Ibla e la voglia, tanta, di ricominciare. Il Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla si lancia in un nuovo progetto: portare il teatro fuori dal teatro con il Donnafugata Street. Due gli appuntamenti in programma, entrambi a ingresso gratuito, quattro le date: Affacciabedda, le serenate itineranti del cantautore Mario Incudine per le strade del quartiere ibleo il 4 e il 18 luglio, e Invisibili. Memorie notturne del Val di Noto, storie vere di cronaca teatralizzate e messe in scena in doppio turno (ore 20.30 e ore 22) l’11 e il 12 luglio al Distretto, grazie alla collaborazione con il Consorzio universitario. Con Invisibili saranno aperti luoghi inediti che gli spettatori potranno visitare per la prima volta in assoluto.

Il Teatro Donnafugata riparte e lo fa alla grande. Quando fu presentato mesi fa, il progetto nasceva dalla volontà delle direttrici artistiche del Donnafugata, le sorelle Vicky e Costanza DiQuattro, di portare il mondo-teatro al di fuori del luogo-teatro: un teatro che incontrasse da vicino il suo pubblico, che lo rendesse parte attiva, non solo spettatrice. Il coronavirus e le nuove limitazioni conseguenti alla pandemia hanno inevitabilmente costretto a un ripensamento dell’esecuzione finale, non certo dell’anima del progetto che resta quella di abbattere il confine fisico per invadere le piazze e le strade di musica, parole, sentimenti.

Il 4 luglio e il 18 luglio saranno dunque le serenate itineranti di Mario Incudine a colorare di note ed emozioni l’aria di Ragusa Ibla. Il noto cantautore siciliano porterà in giro per il quartiere barocco il suo nuovo progetto Affacciabedda, un cunto in solitaria da apprezzare nell’intimità del proprio balcone o tra gli angoli delle strade. 

L’11 e il 12 luglio mistero e trepidazione invece con Invisibili. Memorie notturne del Val di Noto, un tour tra sette fatti tra i più cruenti di cronaca, realmente accaduti anni addietro nel Val di Noto, misti a vicende inventate. Il cast, composto da Saro Minardi, Donatella Liotta, Alessandro Romano, Santo Santonocito, Carlo Genova, Miriam Scala, Francesca Caruso, Teresa Lorefice e diretto da Sabina Pangallo, evocherà storie segrete e fatti irrisolti, avvolgendo gli spettatori in un clima di suspense. Si tratta di uno spettacolo molto particolare, giunto alla sua terza edizione con ben 40 repliche, che quest’anno approda a Ragusa Ibla in una produzione firmata Teatro Donnafugata. Il Distretto ospiterà le due repliche previste (ore 20.30 e ore 22.00) per ciascuna data in programma (11 – 12 luglio), massimo 40 persone per ogni orario (ingresso gratuito - obbligatoria la prenotazione).

Seppur costretto a una sosta, il Teatro Donnafugata non si è dunque fermato, anzi: accanto alla stagione teatrale classica,  alla stagione dedicata ai bambini con Il Donnafugata dei piccoli e al festival della tragedia greca 3drammi3, una delle realtà culturali più vivide in Sicilia arricchisce ulteriormente l’offerta turistica e artistica provinciale: «Il Teatro Donnafugata c’è, nonostante tutto – commentano le direttrici artistiche Vicky e Costanza DiQuattro – Non ci lasciamo abbattere dalle difficoltà del momento e guardiamo avanti, realizzando un’idea che avevamo lanciato mesi fa e che di certo non abbiamo mai dimenticato, il teatro che esce dal teatro con il Donnafugata Street. In queste settimane abbiamo lavorato tanto per offrire due proposte di altissimo livello che siamo sicure saranno apprezzate dal nostro pubblico. Il teatro ritorna finalmente a emozionarci!».

Scopri cosa fare oggi a Ragusa consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Ragusa.