Le navi antiche di Pisa, l'esposizione

Le navi antiche di Pisa, l'esposizione - - Pisa

26/11/2019

Fino a martedì 9 giugno 2020

Pisa - Quasi 5000 metri quadri di superficie espositiva e 47 sezioni divise in 8 aree tematiche nelle quali saranno esposte sette imbarcazioni di epoca romana, databili tra il III secolo a.C. e il VII secolo d.C., di cui quattro sostanzialmente integre, e circa 800 reperti per un museo che racconta un millennio di commerci e marinai, rotte e naufragi, navigazioni, vita di bordo e della storia della città di Pisa: apre ufficialmente al pubblico il Museo delle Navi Antiche di Pisa, dopo un percorso di ricerca e restauro durato vent’anni. 

Pisa - L’esposizione delle Navi Antiche di Pisa si svolge all’interno delle sale e delle campate degli Arsenali medicei di Pisa ed è articolata in otto sezioni: La città tra i due fiumi; Terra e acque; La furia delle acque; Navalia; Navi; Commerci e infine, La navigazione. Acquista i biglietit per Le navi antiche di Pisa online.

Pisa - Dal 27 novembre 2019 al 9 giugno 2021 il museo è aperto: mercoledì 14.30 >18.30; venerdì | sabato | domenica 10.30 >18.30.

Giorni di chiusura: tutti i lunedì; il 25 dicembre e il primo gennaio; domenica di Pasqua; 25 aprile; 1 maggio e 15 agosto.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti visitare il sito

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/02/2020 alle ore 17:21.

Potrebbe interessarti anche: The Legend of Morricone, Pisa, 27 febbraio 2020 , Giorgio Panariello in La favola mia, Pisa, dal 13 marzo al 14 marzo 2020 , Ir Milione...a Aveccelo!, Pisa, dal 6 marzo al 8 marzo 2020 , Giorgio Panariello in La favola mia, Pisa, 18 aprile 2020

Scopri cosa fare oggi a Pisa consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Pisa.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.