Coronavirus: stop ai collegamenti da e per la Sicilia. Cosa si ferma e cosa cambia - Palermo

Coronavirus: stop ai collegamenti da e per la Sicilia. Cosa si ferma e cosa cambia

Attualità Palermo Lunedì 16 marzo 2020

Palermo - Arriva dal governo lo stop ai collegamenti da e per la Sicilia, rimane regolare solo il trasporto merci. Dopo l'ondata di arrivi dal Nord sull'Isola, se ne sono registrati oltre 30mila in pochi giorni, i quali hanno l'obbligo di registrarsi e stare in quarantena, come previsto dalle ordinaze regionali, il presidente della Regione Nello Musumeci, ha chiesto alla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, di fermare i collegamenti aerei, nazionali e internazionali, a eccezione di due voli al giorno tra Roma e Palermo/Catania; blocco di tutti i servizi automobilistici interregionali e dei servizi marittimi per il trasporto dei passeggeri, garantendo solo quello merci. Mantenendo gli spostamenti per i passeggeri da Villa San Giovanni e Reggio Calabria a Messina e viceversa, ma solo per comprovate esigenze di lavoro o di salute. Con Roma il mantenimento di un solo treno intercity al giorno. Il governatore ha chiesto anche al ministro della Salute, Roberto Speranza, i necessari controlli sanitari alla partenza sia per i passeggeri che per i conducenti di mezzi di trasporto merci.

La ministra nella notte di lunedì 16 marzo ha accolto la richiesta e ha  firmato il Decreto che prevede la sospensione dei collegamenti e dei trasporti ordinari delle persone da e per la Sicilia. Regolare, invece, il trasporto merci.

Nella nota il ministero spiega: «L’obiettivo delle misure inserite nel Decreto è quello di contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, limitando al massimo il rischio di possibili fonti di contagio provenienti dall’esterno della Sicilia».

Nel decreto si specifica: «Le persone possono viaggiare su navi adibite al trasporto merci esclusivamente per dimostrate ed improrogabili esigenze, previa autorizzazione del Presidente della Regione. E, ancora, sono consentiti gli spostamenti via mare per i passeggeri da Messina per Villa San Giovanni e Reggio Calabria e viceversa, per comprovate esigenze di lavoro, di salute o per situazioni di necessità. Il trasporto aereo delle persone, da e verso la Sicilia, è assicurato soltanto per improrogabili esigenze di connessione territoriale con la penisola, esclusivamente presso gli aeroporti di Palermo e Catania, mediante due voli A/R Roma-Catania e due voli A/R Roma-Palermo, uno meridiano e l’altro antimeridiano, con sospensione di tutti gli altri voli compresi quelli internazionali. Per i collegamenti ferroviari diurni è previsto il mantenimento dei collegamenti minimi essenziali mediante un treno al giorno intercity Roma/Palermo e viceversa. Sono soppressi, infine, i servizi automobilistici interregionali».

Scopri cosa fare oggi a Palermo consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Palermo.