Coronavirus Sicilia, arrivi da zone a rischio: 11mila registrazioni sul portale della Regione - Palermo

Coronavirus Sicilia, arrivi da zone a rischio: 11mila registrazioni sul portale della Regione

Attualità Palermo Martedì 10 marzo 2020

Palermo - Undicimila, è questo il numero di persone che in questi giorni, arrivate dalle zone a rischio contagio Coronavirus del Nord Italia, si sono registrate sul portale della Regione Sicilia per segnalare la propria provenienza.

Nel giro di pochi giorni, dopo le ordinanze regionali che imponevano la quarantena a chi arrivava dal Nord Italia, si è passati da 1.500 a 11mila registrazioni (aggiornamento: a metà marzo sono arrivate a oltre 20 mila).

Segnalare la propria provenienza e registrarsi, infatti, è un modo importante per contenere i contagi, oltre che «un gesto di buon senso e responsabilità verso tutti», aveva detto in una diretta sulla sua pagina Facebook il governatore Nello Musumeci.

In base ai provvedimenti, è obbligatoria la quarantena per chi nelle ultime due settimane è stato nelle zone rosse. In particolare, i territori di provenienza coinvolti sono quelli inseriti nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri: tutta la regione Lombardia e le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, oltre alle zone a rischio epidemiologico, così come identificate dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Tutti coloro che siano anche semplicemente transitati in tali aree devono comunicarlo al proprio Comune, al dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria competente per territorio o al proprio medico. E hanno l'obbligo di: osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni dall'arrivo; divieto di contatti sociali, di spostamento e di viaggi; rimanere raggiungibili per ogni eventuale attività di sorveglianza.

La registrazione va effettuata sul portale della Regione SiciliaPer informazioni si può anche contattare il numero verde 800 458787.

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus: in Sicilia nasce la mascherina riutilizzabile all'inifinito , Coronavirus in Sicilia: stop alla stagione balneare 2020 e a i canoni demaniali , Coronavirus, una maschera da snorkeling si trasforma per la terapia subintensiva: il progetto dell'Università di Messina , Coronavirus Sicilia: stop alle attività sportive all'aperto e uscite da casa limitate, tutte le misure della Regione , Coronavirus: stop ai collegamenti da e per la Sicilia. Cosa si ferma e cosa cambia

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Palermo consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Palermo.