Coronavirus a Palermo: «Grazie di cuore», i messaggi dei turisti bergamaschi in quarantena all'Hotel Mercure

Coronavirus a Palermo: «Grazie di cuore», i messaggi dei turisti bergamaschi in quarantena all'Hotel Mercure

Attualità Palermo Domenica 1 marzo 2020

© www.facebook.com/FusiRosaNero

Palermo - «Una gentilezza che ci ha commosso. Siete gentilissimi», recita uno dei tanti biglietti appesi al vetro di una finestra dell'Hotel Mercure di Palermo dove risiedono in quarantena i turisti bergamaschi tra cui sono stati trovati i primi e finora, unici casi positivi di Coronavirus in Sicilia. Un biglietto che si conclude con un «Mi spiace per il disturbo». Ma tra i siciliani l'accoglienza sta vincendo sulla paura

In un altro, firmato stanza 706, si legge: «Vi ringraziamo di cuore per le attenzioni che ci riservate». E sotto una lunga lettera, che si apre sempre con un grazie. Il tutto scritto su tovaglioli, carta intestata dell'Hotel e pezzi di fogli bianchi. Tutto appeso sotto l'hashtag a caratteri cubitali #Quivatuttobene e accanto l'immagine di due mani che stringono un cuore.

Anche sulla pagina Facebook dell'Hotel Mercure arriva un messaggio direttamente da Bergamo: «Ringraziamo sentitamente il direttore e tutto lo staff dell'hotel per quanto stanno facendo per i nostri cari in quarantena. Oltre a gestire egregiamente una situazione complessa, stanno provvedendo in tutti i modi ad aiutarli e si stanno prodigando per soddisfare i loro bisogni. Grazie davvero».

Alcuni abitanti, che riesidono di fronte all'Hotel hanno anche preparato pane e panelle fatte in casa da far arrivare alle persone in quarantena, a scriverlo su Facebook è una delle guide bergamasche arrivata in Sicilia per scoprire l'isola alla comitiva. A lei, uno studioso di Palermo ha anche fatto recapitare in albergo dei libri (qui i nostri consigli con 10 libri sulla Sicilia da leggere), e la guida ringrazia: «La mia passione per la Sicilia e per i siciliani sta diventando sempre più travolgente». Solidarietà anche dai bar vicini, che hanno offerto l'aperitivo.

All'Hotel stanno cercando in tutti i modi di alleggerire una situazione che diversamente potrebbe diventare davvero insostenibile - i membri della comitiva non possono uscire dalla propria stanza né avere contatti fra loro, per evitare qualsiasi ulteriore contagio - e così il grazie arriva anche dai palermitani che lasciano il loro messaggio tra le recensioni della pagina Facebook dell'Hotel: «Credo che la Palermo migliore, la Palermo più sana, e la stragrande maggioranza dei palermitani è con voi, moralmente e non solo. Spero che questo messaggio vi arrivi. Il mio cuore e quelli della mia famiglia vi apprezzano e vi ammirano moltissimo. Forza e coraggio, passerà anche questa!» Firmato un Palermitano qualunque.

Mentre all'Ospedale Cervello festa di compleanno in corsia per la turista bergamasca ricoverata e che ora sta meglio. La donna ha compiuto 66 anni il 26 febbraio e il personale si è autotassato per comprare la torta e dei regali.

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus: in Sicilia nasce la mascherina riutilizzabile all'inifinito , Coronavirus in Sicilia: stop alla stagione balneare 2020 e a i canoni demaniali , Coronavirus, una maschera da snorkeling si trasforma per la terapia subintensiva: il progetto dell'Università di Messina , Coronavirus Sicilia: stop alle attività sportive all'aperto e uscite da casa limitate, tutte le misure della Regione , Coronavirus: stop ai collegamenti da e per la Sicilia. Cosa si ferma e cosa cambia

Scopri cosa fare oggi a Palermo consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Palermo.