Visitare Padova spendendo poco: cosa fare e dove mangiare

Outdoor Padova Martedì 12 novembre 2019

Visitare Padova spendendo poco: cosa fare e dove mangiare

Padova, basilica di Santa Giustina
© ipapadova.org

Padova - Giotto, il caffè senza porte e una delle università più antiche d’Italia: sono questi tre dei tratti distintivi di Padova. Situata ad appena 35km dalla ben più turistica Venezia, anche Padova offre svago e cultura per chi decide di fare una sosta, anche spendendo poco. Per chi sta attento al budget, ecco alcuni accorgimenti per visitare Padova spendendo poco, senza rinunciare a nulla.

I musei da visitare a Padova

Visitare i musei a Padova spendendo poco si può. I musei statali aderiscono all’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali chiamata #Domenicalmuseo, che prevede l’entrata gratuita per tutte le sedi civiche ogni prima domenica del mese. Se ne avete la possibilità, approfittate dello sconto per uscire dal centro e visitare la bellissima Villa Pisani a Strà, una villa veneta del Settecento che ospita un labirinto nel giardino.

Per risparmiare conviene prendere la Padova Card: costa 16 Euro quella valida per 48 ore; costa 21 Euro quella per 72 ore e include tutti i musei più importanti, come il complesso di Palazzo degli Eremitani, che comprende anche la Cappella degli Scrovegni. Anche i trasporti pubblici, come tram e bus, sono inclusi nella card. Meglio di così non si può, giusto? A comprarlo singolarmente, il biglietto del museo costa 13 Euro quindi, anche non riuscendo a sfruttare tutte le offerte della Padova card, ne avrete comunque guadagnato.

Dove mangiare a Padova

Per una pausa pranzo frettolosa in centro città, la pasta take-away è un’ottima soluzione. Bigoi, in via Umberto I, propone la tipica pasta veneta con diversi sughi: pomodoro, ragù alla bolognese, pesto alla genovese, sugo alla norma ma anche al nero di seppia. Una ciotola di bigoi costa dai 5 Euro ai 6.50 Euro.
Poi c’è il panzerotto di Da Prette: nei pressi di piazza dei Signori, in via Dante 24, c'è questa finestra dispensante panzerotti e panini. Consigliata solo per chi piace il pesce, la Folperia è un banchetto in piazza delle Erbe che offre folpi (i moscardini) e altri spuncetti.
Per un pasto più tranquillo il ristorante pizzeria Al Carmine è l'ideale per chi vuole visitare la città spendendo poco. A pranzo il ristorante propone un menu a prezzo fisso con primo, secondo e contorno, acqua e un quarto di vino  a 11.50 Euro a persona; i primi partono da 5.50 Euro, mentre le insalatone costano 8 Euro.
La sera perché non prendersi un aperitivo in uno dei tanti locali affacciati alle piazze? Un aperitivo a Padova non costerà mai più di 3 Euro, quindi sedetevi e godetevi la vista.

Cosa visitare a Padova

Quando visitate il centro, passate dal mercato coperto Sotto il salone e fermatevi ad ammirare le tante botteghe del mercato, che conta otto secoli di storia. Per un caffè veloce c'è Caffè Pedrocchi, il bar storico della città che la leggenda chiama senza porte, perché fino al 1916 era aperto giorno e notte. Entrate alla Basilica del Santo e passeggiate per Prato della Valle: la chiesa è interessantissima dal punto di vista artistico e piena di nicchie riccamente decorate. 

Scopri cosa fare oggi a Padova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Padova.