Giappone: terra di geisha e samurai: l'Oriente in mostra - Monza Brianza

Giappone: terra di geisha e samurai: l'Oriente in mostra - Villa Reale di Monza - Monza

14/01/2020

Fino a martedì 2 giugno 2020

© Yoshu Chinkanobu, Passatempi di beltà femminili in un giorno nevoso, trittico di xilografie policrom

CalendarioDate, orari e biglietti

Monza - L'Oriente sbarca a Monza. La Villa Reale porta i suoi visitatori attraverso la cultura e le arti del Giappone: terra di geisha e samurai. In mostra, da giovedì 30 gennaio a martedì 2 giugno 2020 il meglio di due grandi collezioni private, per svelare i segreti del Sol Levante.

Monza - Il percorso espositivo a Villa Reale, messo a punto da Francesco Morena, propone uno spaccato delle arti tradizionali dell’arcipelago estremo-orientale attraverso una precisa selezione di opere databili tra il XIV e il XX secolo, tutte provenienti dalla raccolta di Valter Guarnieri, collezionista trevigiano con una grande passione per l’Asia Orientale, alle quali si uniscono, in questa speciale occasione, alcuni kimono della raccolta di Lydia Manavello, collezionista trevigiana esperta conoscitrice di tessuti asiatici.

Monza - Il percorso si sviluppa per isole tematiche, approfondendo numerosi aspetti relativi ai costumi e alle attività tradizionali del popolo giapponese. Parte centrale della mostra non può che essere dedicata al binomio Geisha e Samurai. Il Giappone tradizionale è infatti un paese popolato di bellissime donne, le geisha, e audaci guerrieri, i samurai.

Dal mondo degli uomini il percorso di Villa Reale esplora quello, affollatissimo, degli dei, sintesi di credenze autoctone e influenze provenienti dal continente asiatico. Il Buddhismo, in particolare, di origini indiane, è giunto nell’arcipelago per tramite di Cina e Corea. Esso ha permeato profondamente il pensiero giapponese, soprattutto nella sua variante dello Zen, che in questa sezione è testimoniata da un gruppo di dipinti nel formato del rotolo verticale raffiguranti Daruma, il mitico fondatore di questa setta.

L'avvicinamento all’arte e alla cultura del Giappone prosegue con un'immersione nella quotidianità del suo popolo: dalle attività di intrattenimento come il teatro Kabuki, dall’utilizzo del kimono alla predilezione degli artisti giapponesi per la micro-scultura. Di quest’ultima si trovano a Villa Reale anche un nucleo di accessori legati al consumo del fumo di tabacco.

Una sezione della mostra è riservata anche al rapporto tra i giapponesi e la natura, che nello Shintoismo, la dottrina filosofica e religiosa autoctona dell’arcipelago, è espressione della divinità. Questa relazione privilegiata con la Natura viene qui indagata attraverso una serie di dipinti su rotolo verticale, parte dei quali realizzati tra Otto e Novecento, agli albori del Giappone moderno.

A metà dell’Ottocento, dopo oltre due secoli di consapevole isolamento, il paese decise di aprirsi al mondo, avanzando, nel volgere di pochi decenni e con convinzione, verso la modernità. Ecco dunque che il mutato scenario porta molti artisti giapponesi ad adottare tecniche e stili stranieri (e viceversa), e molti artigiani a produrre opere esplicitamente destinate agli acquirenti forestieri.

Tra le forme d’arte inedite per il Giappone di quei tempi, la fotografia d’autore occupava senz’altro un posto d’elezione. È il caso dello sconosciuto che ha acquisito il nucleo esposto in mostra, il quale ha annotato in lingua spagnola, a margine delle fotografie, le descrizioni dei luoghi e delle attività raffigurate nei suoi scatti. L’ultima sala è riservata ad una delle forme d’arte più complesse e insieme più affascinanti del Giappone, la scrittura. Grandi paraventi ornati di potenti calligrafie concludono l’esaltante percorso espositivo di Villa Reale.

Info e biglietti

I biglietti per la mostra Giappone: terra di geisha e samurai + ingresso agli Appartamenti Privati Secondo Piano Nobile costano 12 euro (intero) e 10 euro (ridotto); ridotto speciale (scuole e bambini dai 6 ai 17 anni) 5 euro; possibilità di usufruire di promozioni famiglia, biglietti cortesia e gratuità.

Per ulteriori informazioni sulla mostra Giappone. Terra di geisha e samurai a Villa Reale a Monza contattare lo 039 2240024 o scrivere una email ad Artika.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 28/03/2020 alle ore 14:59.

Potrebbe interessarti anche: Leggere, mostra di Steve McCurry, Monza Brianza, fino al 13 aprile 2020 , Royal Dalì, il surrealismo in mostra, Monza Brianza, fino al 7 dicembre 2020 , Silēre, mostra di Thomas Scalco, Monza Brianza, fino al 18 aprile 2020 , Domenica all'Opera: Tosca, La Traviata e Boheme, Monza Brianza, fino al 17 maggio 2020

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Monza Brianza consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Monza Brianza.