Settimo dialogo, attorno a Ingres e Hayez. Sguardi diversi sulle donne di metà Ottocento - Milano

Settimo dialogo, attorno a Ingres e Hayez. Sguardi diversi sulle donne di metà Ottocento - Pinacoteca di Brera - Milano

01/10/2018

Fino a domenica 20 gennaio 2019

Altre foto

TERMINATO

Milano - Giovedì 4 ottobre 2018, con il VII dialogo Attorno a Ingres e Hayez e l’apertura del Caffè Fernanda si conclude dopo tre anni il riallestimento di tutte le 38 sale della Pinacoteca di Brera. In occasione dell’inaugurazione del VII dialogo, giovedì 4 ottobre l’ingresso della Pinacoteca è gratuito con prolungamento serale dalle 8.30 alle 22.15 (ultimo ingresso ore 21.40). La mostra rimane allestita fino a domenica 20 gennaio 2019.

Milano - A cura di Isabella Marelli, Fernando Mazzocca e Carlo Sisi, il dialogo Attorno a Ingres e Hayez. Sguardi diversi sulle donne di metà Ottocento vede un capolavoro della Pinacoteca di Brera, in questo caso l’opera di Francesco Hayez, Ritratto di Teresa Manzoni Stampa Borri a confronto con tre importanti opere ospiti: il Ritratto di Madame Gonse di Jean-Auguste-Dominique Ingres del Musèe Ingres di Montauban, il Ritratto di Selene Taccioli Ruga di Francesco Hayez e il busto in gesso di Lorenzo Bartolini Ritratto di Anna Maria Virginia Buoni Bartolini, entrambi provenienti da collezioni private.

Milano - Un dialogo che offre una riflessione sulla figura femminile intorno alla metà dell’Ottocento ed è il tassello finale del percorso della Pinacoteca diventata oggi uno scrigno ancor più prezioso in cui ammirare le opere in una prospettiva innovativa che porta il museo ad allinearsi a standard internazionali. Ingres e Bartolini, tra l’altro legati da una lunga amicizia, risentono e condividono lo studio dell’arte del Rinascimento toscano; Hayez, che aveva conosciuto e apprezzato Ingres nei suoi anni romani, si ispira invece agli esempi della pittura veneta, in particolare Tiziano, ma tutti e tre realizzano immagini di sensibile introspezione psicologica, nelle quali il ritratto riproduce non solo la fisionomia dei personaggi, ma anche la loro indole e il loro carattere. Altri dipinti che in queste sale condividono la stessa riflessione sulla figura femminile intorno alla metà dell'Ottocento sono il Ritratto di Teresa Manzoni Stampa Borri, l'Odalisca e la Malinconia di Hayez, celebri icone del romanticismo lombardo, nelle quali affiora la meditazione sulla pittura di Raffaello e di Tiziano.

Infine, sempre della collezione della Pinacoteca di Brera si possono ammirare in questi spazi rinnovati il Ritratto di Giuditta Pasta e La derelitta di Giuseppe Molteni, opere esemplari della maniera mondana di questo pittore milanese, che fin dal loro primo apparire alle rassegne braidensi dell’Ottocento furono apprezzate, o criticate, per il loro contrapporsi a quelle di Hayez.

I biglietti di ingresso alla Pinacoteca di Brera costano 10 euro (ridotto 7 euro; gratuito ogni prima domenica del mese). Gli orari? Dalle 8.30 alle 19.15, tutti i giorni escluso il lunedì. Per info 02 9280036.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 14/11/2019 alle ore 20:45.

Potrebbe interessarti anche: Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 29 marzo 2020 , I Love Lego, mostra di opere con mattoncini, fino al 2 febbraio 2020 , Natura, mostra-gioco per bambini, fino al 5 gennaio 2020 , La Vergine delle Rocce del Borghetto: in mostra l'opera di Francesco Melzi, fino al 31 dicembre 2019

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.