Les mots qui sonnent e La cambiale di matrimonio - Teatro Carcano - Milano

27/06/2018

Fino a domenica 14 ottobre 2018

Ore 20:30, 16:00

TERMINATO

Milano - La cambiale di matrimonio, farsa comica per musica in un atto. Musica Gioachino Rossini; libretto Gaetano Rossi. Regia Laura Cosso. Con Orchestra del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, direttore Margherita Colombo. 

Milano - Ad aprire lo spettacolo Les mots qui sonnent. Due melologhi per Gioachino Rossini, scritti da studenti delle classi di composizione del Verdi (Elia Praderio, Metodo per addormentarsi e Federico Pirotti, Petit dîner de plaisir). 

Milano - A spiegare il progetto che porta in scena La cambiale di matrimonio al Teatro Carcano, Cristina Frosini, direttore del Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano. «Fare rete. Quante volte abbiamo sentito ripetere questa frase? Moltissime. Quasi le reti fosse oggetti di moda o di lusso. Nel nostro caso fare rete significa mettere insieme competenze di diverse istituzioni cittadine, nei campi dell’alta formazione e del teatro, per arrivare a offrire alla Città di Milano prodotti artistici di qualità, confezionati in modo originale, puntando sulle capacità di giovani, musicisti, cantanti, compositori, registi, scenografi, macchinisti, fotografi, che si affacciano al mondo del lavoro». 

«Nasce da qui - continua Frosini - il nuovo progetto di produzione operistica, che il Conservatorio di Milano condividerà ancora con l’Accademia di Brera, con cui da anni sono aperti tavoli di collaborazione legati alle attività dei laboratori operistici che il Conservatorio ha attivi al proprio interno. La collaborazione si estende ora al Teatro Carcano, che diventerà sede delle coproduzioni operistiche già firmate da Conservatorio e Accademia. 

«Il fatto di entrare in una sala, come quella del Carcano, che ha segnato la storia teatrale milanese e che continua ad incidere in essa, uscendo dal Conservatorio, che per molti è ancora oggi soltanto una scuola, comporta un cambio di prospettiva - prosegue il direttore del Conservatorio di Milano -. E non soltanto per gli studenti e i docenti coinvolti dalle produzioni che metteremo in campo per questo primo anno di attività comune. La Città di Milano si troverà a godere dell’offerta di produzioni operistiche in una sede teatrale, diversa da quelle che di consuetudine propongono questo genere, a costi sicuramente più accessibili al grande pubblico. Un cambio di prospettiva che potremmo riassumere così: le produzioni del Conservatorio escono dalla scuola ed entrano nel mondo dell’imprenditoria teatrale». 

Spiega ancora Cristina Frosini: «Ma come si articola il progetto? Due i titoli della grande tradizione lirica in cartellone, La cambiale di matrimonio nell’autunno 2018 e Don Giovanni nella primavera 2019. Unito alla Cambiale di matrimonio un dittico di melologhi, in omaggio a Rossini nel 150° della morte, su musiche composte da studenti delle classi di composizione del Conservatorio di Milano. Due prime assolute, come soltanto i grandi teatri possono permettersi di programmare». 

L'appuntamento rossiniano rientra nel programma del Festival Rossini 150 Milano, progetto dedicato al compositore pesarese e alla sua musica nel centocinquantesimo della morte che tocca diversi luoghi simbolo della musica a Milano. 

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/06/2019 alle ore 04:12.

Approfondisci con: Teatro Carcano, la stagione 2018/2019 è un invito al viaggio: il cartellone ,

Potrebbe interessarti anche: Slava's Snowshow, fino al 12 gennaio 2020 , Arlecchino servitore di due padroni, dal 29 aprile al 17 maggio 2020 , Animali da Bar - Carrozzeria Orfeo, fino al 28 giugno 2019 , L'uomo, La Bestia E La Virtu', dal 20 febbraio al 23 febbraio 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.