Je suis Catherine Deneuve, retrospettiva cinematografica - Milano

Je suis Catherine Deneuve, retrospettiva cinematografica - Cineteca di Milano - Milano

03/01/2023

Fino a giovedì 2 febbraio 2023

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 10 gennaio al 2 febbraio 2023 presso la Cineteca Milano Mic (via Fulvio Testi 121) si tiene la rassegna cinematografica Je suis Catherine Deneuve, un omaggio all'attrice francese considerata tra le migliori della sua generazione, e delle attrici francesi in generale.

Milano - Catherine Deneuve nel corso della sua carriera ha collezionato numerosi riconoscimenti, tra i quali una candidatura all'Oscar alla miglior attrice per Indocina, imprimendo con la sua sensuale ambiguità e il suo talento, il suo nome nel mondo del cinema internazionale. Questa rassegna cinematografica spazia dagli anni '50 agli anni 2000, per offrire una ampia panoramica sulla carriera di un'attrice che da quasi mezzo secolo è sinonimo di femminilità, bellezza, talento, fascino ed eleganza in Francia e nel mondo: una vera icona che ha lavorato con i registi più importanti della settima arte, da François Truffaut a Hirokazu Kore'eda, passando per Luis Buñuel e tanti altri ancora.

Milano - Di seguito il programma completo della rassegna (tutti i film sono proposti in lingua originale con sottotitoli italiano).

Martedì 10 gennaio

  • 15.30: Les Parapluies de Cherbourg (Jacques Demy, Francia/Germania Ovest, 1964, 91’; con Catherine Deneuve e Nino Castelnuovo). L’idilliaco amore tra Geneviève e il meccanico Guy viene interrotto quando lui viene chiamato a combattere nella guerra d’Algeria. 
  • 17.30: Le Dernier Métro - L’ultimo metrò (François Truffaut, Francia, 1980, 128’; con Catherine Deneuve e Gérard Depardieu). Nella Parigi occupata dai nazisti, l’attrice Marion Steiner si ritrova a dirigere la compagnia teatrale del marito, regista fuggito poiché ebreo. 

Mercoledì 11 gennaio

  • 15.30: Repulsion - Repulsione (Roman Polański, Regno Unito, 1965, b/n, 104’; con Catherine Deneuve e Ian Hendry). Affetta da androfobia, Carole si isola sempre più dalla realtà che la circonda, alternando stati di trance a comportamenti disturbati.
  • 17.30: La Sirène du Mississipi - La mia droga si chiama Julie (François Truffaut, tratto dal romanzo Waltz Into Darkness di William Irish, Francia, 1969, 120’; con Catherine Deneuve e Jean-Paul Belmondo). Un ricco produttore di tabacco sposa Julie, ragazza conosciuta per corrispondenza; scoprirà che la moglie in realtà si è sostituita alla vera donna a cui scriveva. 

Giovedì 12 gennaio

  • 15.30: La Vérité - Le verità (Hirokazu Kore'eda, Francia/Giappone, 2019, 106’; con Catherine Deneuve e Juliette Binoche). Durante un periodo di convivenza forzata, la diva Fabienne e la figlia sceneggiatrice Lumir diventano spettatrici dei propri ricordi e conflitti.
  • 17.30: Indochine - Indocina (Régis Wargnier, Francia, 1992, 160’; con Catherine Deneuve e Vincent Pérez). La lunga lotta per l’indipendenza dell’Indocina francese raccontata attraverso la complicata storia d’amore tra la ricca Eliane e il tenente Jean Baptiste.

Venerdì 13 gennaio

  • 15.30: Belle de jour - Bella di giorno (Louis Buñuel, tratto dall’omonimo romanzo di Joseph Kessel, Francia/Italia, 1967, 101’; con Catherine Deneuve e Jean Sorel). Apatica con il marito, Séverine cerca una cura alle proprie fobie prostituendosi in una casa d’appuntamenti.

Martedì 17 gennaio

  • 15.30: La cagna (Marco Ferreri, tratto dalla novella Melampus di Ennio Flaiano, Italia/Francia, 1972, 100'; con Catherine Deneuve e Marcello Mastroianni). Giunta su un’isola, Liza si innamora del suo unico abitante, l'artista Giorgio: sarà disposta a tutto pur di ricevere le sue attenzioni.
  • 17.30: 8 donne e un mistero (François Ozon, tratto dalla pièce teatrale Huit femmes di Robert Thomas, Francia/Italia, 2002, 111’; con Catherine Deneuve e Isabelle Huppert). Per festeggiare il Natale insieme, una ricca famiglia tutta al femminile si ritrova in una grande villa: quando l’unico uomo viene trovato morto scatta la ricerca dell’assassino.

Mercoledì 18 gennaio

  • 15.30: Place Vendôme (Nicole Garcia, Francia, 1998, 117’; con Catherine Deneuve e Jean-Pierre Bacri). Vedova di un ricco gioielliere, Marianne cerca di vendere alcune pietre preziose, ritrovandosi al centro di un intrigo.
  • 17.45: Un flic - Notte sulla città (Jean-Pierre Melville, Francia/Italia, 1972, 98’; con Catherine Deneuve e Alain Delon). Il capo di una banda criminale e un detective, incaricato di incastrare il clan dopo un fortunato colpo ad una banca, amano la stessa misteriosa donna. 

Giovedì 19 gennaio

  • 15.30: Ritorno a casa (Manoel de Oliveira, Portogallo/Francia, 2001, 90’; con Catherine Deneuve e Michel Piccoli). Dopo un grave lutto, un importante attore si dedica alla crescita del nipotino, cercando di mantenere la propria fedeltà al teatro. 
  • 17.30: Le Tout Nouveau Testament - Dio esiste e vive a Bruxelles (Jaco Van Dormael, Belgio/Francia/Lussemburgo, 2015, 113’; con Catherine Deneuve e Benoît Poelvoorde). Dio, uomo cinico che vive in un piccolo appartamento di Bruxelles, ha creato l’umanità solo per maltrattarla, controllandola da un vecchio computer.

Venerdì 20 gennaio

  • 15.30: Tristana (Luis Buñuel, tratto dall'omonimo romanzo di Benito Pérez Galdós, Spagna/Francia/Italia, 1970, 99'; con Catherine Deneuve e Fernando Rey). Dopo la morte della madre, Tristana viene affidata al rigido tutore Don Lope, diventando sua amante.
  • 17.30: Le Dernier Métro - L’ultimo metrò (replica)

Martedì 24 gennaio

  • 15.30: Le Tout Nouveau Testament - Dio esiste e vive a Bruxelles (replica)
  • 17.45: Les Parapluies de Cherbourg (replica)

Mercoledì 25 gennaio

  • 15.30: Un flic - Notte sulla città (replica)
  • 17.30: La Vérité - Le verità (replica)

Giovedì 26 gennaio

  • 15.30: La cagna (replica)
  • 17.30: Indochine - Indocina (replica)

Venerdì 27 gennaio

  • 15.30: 8 donne e un mistero (replica)

Martedì 31 gennaio

  • 15.30: Place Vendôme (replica)
  • 17.45: Tristana (replica)

Mercoledì 1 febbraio

  • 15.30: Repulsion - Repulsione (replica)
  • 17.30: La Sirène du Mississipi - La mia droga si chiama Julie (replica)

Giovedì 2 febbraio

  • 15.30: Ritorno a casa (replica)
  • 17.30: Belle de jour - Bella di giorno (replica)

Biglietti: intero 7,50 euro; ridotto con Cinetessera 6 euro); ulteriori informazioni via email.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/01/2023 alle ore 22:24.

Potrebbe interessarti anche: Japan: Body_Perform_Live, rassegna di cinema giapponese contemporaneo, fino al 10 febbraio 2023 , Max Ernst: tra Surrealisti e Surrealismi, rassegna cinematografica ispirata alla mostra a Palazzo Reale, fino al 24 febbraio 2023 , Il fantastico mondo di Tim Burton, retrospettiva cinematografica, fino al 5 febbraio 2023 , I colori di Alfred Hitchcock, rassegna cinematografica, fino al 2 febbraio 2023

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"