Ambiguity of the Objects, mostra di Thorsten Brinkmann, Giuseppe Uncini e Peter Wuethrich - Milano

Ambiguity of the Objects, mostra di Thorsten Brinkmann, Giuseppe Uncini e Peter Wuethrich - Galleria Fumagalli - Milano

18/05/2022

Fino a venerdì 29 luglio 2022

Thorsten Brinkmann, Basini, 2014 © Thorsten Brinkmann

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 20 maggio al 29 luglio 2022 la Galleria Fumagalli di Milano presenta la quinta mostra del ciclo My30Years: Coherency in Diversity, un programma ideato e curato dal critico ungherese Lóránd Hegyi che intende celebrare i 30 anni di carriera di Annamaria Maggi, alla guida della galleria dal 1991. Ognuna delle otto mostre del ciclo prevede l’esposizione congiunta dell’opera di tre artisti seguiti e rappresentati dalla Galleria Fumagalli, appartenenti a diverse generazioni e gruppi, provenienti da città e paesi differenti, che rappresentano posizioni e strategie metodologiche diverse, eppure riconducibili ad alcune idee estetiche di base convergenti.

Milano - Il quinto appuntamento, dal titolo Ambiguity of the Objects, che pone in dialogo opere di Thorsten Brinkmann (Herne, Germania, 1971), Giuseppe Uncini (Fabriano, 1929 – Trevi, 2008) e Peter Wuethrich (Berna, Svizzera, 1962): tre artisti di generazioni e poetiche diverse, le cui opere selezionate, però, dimostrano propositi comuni. Come enunciato dal titolo stesso, a fronte di un’apparenza di immediata lettura, le forme e gli oggetti sorprendentemente combinati generano un ambiguo immaginario poetico e manifestano il potere emotivo dell’incertezza.

Milano - Nella sua ricerca plastica e spaziale, dopo aver sperimentato i tipici materiali della costruzione moderna (ferro e cemento), Giuseppe Uncini affronta anche il mattone. Ne considera il valore modulare per realizzare muri privi di qualsiasi funzionalità, ma capaci di evocare pratiche edificatorie tradizionali, maturando inoltre una riflessione sull’entità dell’ombra che porta l’opera ad assumere una valenza scultorea. Con la successiva serie delle Dimore avvia un’ulteriore indagine sull’ombra e su alcuni caratteri dell’architettura classica come l’arco e la fuga prospettica. In queste architetture, le volumetrie rimangono solo delineate dai loro contorni e si aprono su spazi non realmente abitabili.

Per Peter Wuethrich i mattoni delle sue installazioni sono, invece, i libri. L’opera a parete L’arte di fare bouquet del 2005 crea ambiguità attraverso la trasformazione della funzione dell’oggetto-libro, di cui vengono sottolineate le qualità pittoriche e sensuali. Questo ready-made, collegato non a precedenti conquiste artistiche bensì esclusivamente all’immaginario individuale, non è casuale: restituisce quella latente emozionalità presente in ogni libro che, pur essendo un’entità materiale, concreta e fragile, è portatore di idee, concetti immateriali ed emozioni.

Thorsten Brinkmann presenta un grande assemblage di opere fotografiche e oggetti provenienti dal passato, con riferimento alla tradizione dadaista e surrealista, per creare nuovi significati collegando e ridefinendo oggetti di contesti diversi. Se l’assemblage per sua stessa definizione può evocare un’accumulazione caotica di cose, per Brinkmann è anche un’accumulazione di significati con cui poter mettere provocatoriamente in discussione le potenziali connessioni intelligibili tra elementi completamente diversi.
L'inaugurazione è fissata per giovedì 19 maggio dalle 17.00 alle 20.00; la mostra è poi visitabile fino a venerdì 29 luglio negli orari di apertura della Galleria Fumagalli (via Bonaventura Cavalieri 6, Milano), ovvero dal lunedì al venerdì dalle 13.00 alle 19.00. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 02 36799285.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 06/07/2022 alle ore 15:25.

Potrebbe interessarti anche: The Art of the Brick, mostra di Lego Art, fino al 28 agosto 2022 , Nests in Milan, mostra di Tadashi Kawamata, fino al 23 luglio 2022 , Marc Chagall: una storia di due mondi, mostra, fino al 31 luglio 2022 , Metaspore, mostra di Anicka Yi, fino al 7 agosto 2022

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.