Born, not made: ceramics by Yasuhisa Kohyama - Milano

Born, not made: ceramics by Yasuhisa Kohyama - Officine Saffi - Milano

13/05/2022

Fino a venerdì 20 maggio 2022

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 23 marzo al 20 maggio 2022 le Officine Saffi di Milano ospitano la mostra Born, not made: ceramics by Yasuhisa Kohyama, prima personale in Italia di Yasuhisa Kohyama, considerato tra i più influenti maestri giapponesi della ceramica a livello internazionale.

Milano - Kohyama lavora da più di 50 anni con l’argilla. Le sue opere sono esposte in importanti collezioni pubbliche, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, il Los Angeles County Museum of Art e lo Stedelijk Museum di Amsterdam. La mostra milanese presenta 18 nuove opere che riassumono la ricerca portata avanti dall’artista per tutta la sua carriera. Opere che celebrano la storia della ceramica giapponese con un approccio modernista alla composizione scultorea. Kohyama è infatti uno dei maestri della ceramica che si è ribellato a certe regole formali per spingersi verso l’astrazione, influenzato dalle avanguardie occidentali.

Milano - L’essenza delle opere di Kohyama risiede nel loro processo di creazione. L’artista è infatti il direttore di un’orchestra composta da elementi naturali primari: terra, acqua, aria e fuoco sono gli unici componenti delle opere, ma sono anche i soli strumenti utilizzati. Le sculture sono costruite con argille grezze raccolte nelle colline di Shigaraki, che vengono cotte in forni a legna Anagama di antica tradizione, dove il fuoco imprime sulle superfici sfumature di colore, lampi di luce, impronte e segni grafici.

La cottura a legna è un processo estremamente lungo ed estenuante, ma carico di aspettative ed eccitazione. Prima di accendere il forno, la tradizione giapponese prevede un rituale di buon augurio in cui l’artista deve spargere sake e sale, recitare una preghiera e battere le mani due volte. Inizia così un processo che richiede uno stato mentale di grande attenzione, in cui il silenzio e l’autocontrollo sono protagonisti. L’artista carica la legna nel forno ogni venti minuti, per sette giorni e sette notti. All’interno della camera si creano dei microclimi in cui ossidazione e riduzione d’ossigeno si alternano. Quando si raggiungono i 1280-1350 gradi centigradi, le ceneri del legno si depositano sulla ceramica vetrificando e creando degli effetti di colore che variano a seconda del posizionamento.

I pezzi nel centro ottengono delle sfumature di colore che vanno dal rosso all’arancio; nel fondo invece, dove c’è maggiore scarsità di ossigeno, emergono i neri intensi e i bruni. Dopo sette giorni di temperatura in costante e controllato aumento, il forno è lasciato a riposare per un periodo altrettanto lungo. Ogni cottura è un’avventura e una sfida che combina forze naturali, dedizione umana, rispetto della tradizione e cultura contemporanea. Nascono così opere dalla straordinaria forza espressiva. Oggetti enigmatici, dalla bellezza silenziosa, ma potente, che non sembranocreati, ma semplicementenati.

La mostra è aperta al pubblico in orario 10.00-13.00 e 14.00-18.30, dal lunedì al venerdì e in orario 11.00-18.00 il sabato Per prenotare la propria visita è possibile contattare le Officine Saffi di Milano telefonando ai numeri 02 36685696 o 340 6052474, oppure via email

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 29/05/2022 alle ore 10:04.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 29 maggio 2022 , The Art of the Brick, mostra di Lego Art, fino al 28 agosto 2022 , The World of Banksy-Milano - The Immersive Experience, fino al 29 maggio 2022 , Nests in Milan, mostra di Tadashi Kawamata, fino al 23 luglio 2022

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.