Prix Pictet: Hope, mostra fotografica collettiva sul tema della sostenibilità - Milano

Prix Pictet: Hope, mostra fotografica collettiva sul tema della sostenibilità - Fondazione Sozzani - Milano

04/11/2021

Fino a domenica 28 novembre 2021

Life is Them (2017), dalla serie Cry, Sadness into the Coming Rain © Margaret Courtney-Clarke

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 7 al 28 novembre 2021 la Fondazione Sozzani di Milano (corso Como 10) ospita Hope, la mostra dei vincitori selezionati dal Prix Pictet, il premio mondiale più importante per il tema della sostenibilità nella fotografia.

Milano - Fondato nel 2008 dalla banca svizzera Pictet, il Prix Pictet promuove l’attenzione sui problemi legati a sostenibilità, ambiente e uomo, attraverso la fotografia professionale. Hope (Speranza) è il titolo scelto per l’ottava edizione del premio, suggerito da Kofi Annan, segretario generale dell’Onu e già presidente del Prix Pictet nel 2017 e da Sir David King, che tuttora presiede la giuria. Tra i 600 fotografi professionisti selezionati in tutto il mondo, dodici sono i vincitori finalisti con una selezione di circa 100 fotografie presenti a Milano.

Milano - Premiata al festival Les Rencontres d’Arles e alla cerimonia di premiazione presso il Victoria and Albert Museum nel 2019, la vincitrice di Prix Pictet: Hope è stata la fotografa ivoriana Joana Choumali, con la serie Ça va aller (Andrà bene). Tra i dodici vincitori finalisti vincitori, oltre a Joana Choumali, Shahidul Alam dal Bangladesh con la serie She smiles, Margaret Courtney-Clarke dalla Namibia con la serie Cry Sadness into the Coming Rain (Piangi di tristezza nella pioggia), Rena Effendi dall’Azerbaijan per la serie Transylvania: Built on Grass, Lucas Foglia dagli Stati Uniti con la serie Human Nature, Janelle Lynch dagli Stati Uniti con Another Way of Looking at Love, Gideon Mendel dal Sudafrica con la serie Damage: A Testament of Faded Memory, Ivor Prickett dall’Irlanda con la serie End of Caliphate, Robin Rhode dal Sudafrica con Ryb, Awoiska van der Molen dai Paesi Bassi con la serie Am schwarzen Himmelsrund”/nel paradiso nero, Alexia Webster dal Sudafrica con Street Studios.

Questa è la centesima mostra del premio che prevede un tour mondiale in oltre 40 città del mondo, da New York a Tokyo, da Dublino a Milano. Nel 2011 la Fondazione Sozzani aveva ospitato a Milano l’edizione dedicata alla crescita ambientale Growth e dieci anni dopo riprende la collaborazione con un’edizione fortemente emblematica dedicata alla speranza: Hope

L'inaugurazione è fissata per sabato 6 novembre in orario 15.00-20.00. La mostra è poi visitabile fino a domenica 28 novembre nei seguenti orari di apertura: 10.30-19.00 tutti i giorni, previa prenotazione on line sul sito della Fondazione Sozzani. Biglietto 6 euro (ridotto 3 euro per bambini e ragazzi dai 6 ai 26 anni).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 03/12/2021 alle ore 17:28.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 30 gennaio 2022 , Tiepolo, Canaletto e i maestri del '700 veneziano, mostra gratuita, fino al 19 dicembre 2021 , Aura: the Immersive Light Experience, fino al 9 gennaio 2022 , Renaissance Dreams, installazione site-specific di Refik Anadol, fino al 31 dicembre 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.