Tiepolo, Canaletto e i maestri del '700 veneziano, mostra gratuita - Milano

Tiepolo, Canaletto e i maestri del '700 veneziano, mostra gratuita - Castello Sforzesco - Milano

14/09/2021

Fino a domenica 19 dicembre 2021

Canaletto, La torre di Malghera, 1741-1746 circa (acquaforte) © Castello Sforzesco, Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli, Art. prez. M. 34

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Il Castello Sforzesco di Milano inaugura, nelle Sale dell’Antico Ospedale Spagnolo, un ciclo di mostre dedicate alle collezioni grafiche del Gabinetto dei Disegni e della Civica Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli. La prima mostra dossier, aperta al pubblico a ingresso gratuito dal 15 settembre al 19 dicembre 2021, presenta cinque grandi maestri veneziani del XVIII secolo: Giovanni Battista e Giandomenico Tiepolo, Giovanni Battista Piazzetta, Antonio Canal detto il Canaletto e Bernardo Bellotto

Milano - L’esposizione, curata da Francesca Mariano e Eleonora Scianna, presenta una rara occasione per il pubblico di ammirare opere su carta che, per loro stessa natura, devono essere conservate in locali dedicati e in particolari condizioni e per questo sono escluse dal percorso museale permanente del Castello Sforzesco. I disegni e le stampe esposte, per un totale di 48 opere, provengono da alcune celebri collezioni private milanesi come quelle di due grandi storici dell’arte, il senatore Giovanni Morelli e il suo allievo Gustavo Frizzoni, ma anche dalle raccolte dell’aristocrazia milanese come la collezione Trivulzio e quella di Antonio Guasconi. Donate alla città a partire dall’Ottocento, queste costituiscono oggi un importante patrimonio grafico che documenta, tra l’altro, i diversi aspetti dell’espressione artistica del Settecento a Venezia.

Milano - A Giambattista Tiepolo (1696-1770) e al figlio Giandomenico (1727-1804) è interamente dedicata la prima sala: disegni di caricatura, animali e scene mitologiche ma anche le splendide serie incise all’acquaforte dei Capricci di Giovanni Battista e delle Idee Pittoresche di Giandomenico. 

Il percorso espositivo prosegue nella seconda sala con uno dei capolavori di Giovanni Battista Piazzetta (1683-1754): il Ritratto del feldmaresciallo Mathias von der Schulenburg, proveniente dalla collezione Trivulzio e giunto al Castello Sforzesco nel 1935, e alcune teste di carattere dello stesso autore, rappresentative di un genere tipicamente settecentesco e molto amato dall’artista.

Seguono alcune vedute reali e immaginarie di Padova e Venezia incise da Antonio Canal noto come il Canaletto (1697-1768). Tra i generi tipicamente veneziani, il vedutismo ebbe fin dal Settecento grandissimo successo e diffusione e portò i due celebri pittori a lavorare per le più grandi corti d’Europa: qui esposte due stampe realizzate a Dresda per il grande elettore di Sassonia, Augusto III, da Bernardo Bellotto (1722-1780), nipote e allievo di Canaletto.

La mostra è visitabile a ingresso gratuito, nel rispetto delle normative anti Covid-19 vigenti, nei seguenti orari: 10.00-17.30 dal martedì alla domenica (ultimo ingresso 17.00); chiuso il lunedì. Per info 02 88463700.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 17/10/2021 alle ore 21:36.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 30 gennaio 2022 , The world of Banksy: the Immersive Experience, fino al 31 ottobre 2021 , Tina Modotti: donne, Messico e libertà, mostra - Mudec Photo, fino al 7 novembre 2021 , Renaissance Dreams, installazione site-specific di Refik Anadol, fino al 31 dicembre 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.