Trovate Ortensia, mostra collettiva - Milano

Trovate Ortensia, mostra collettiva - Ica Milano - Milano

23/04/2021

Fino a giovedì 3 giugno 2021

Johanna Brukner, Crush Pad Lava, 4K/HD Video, Dimensions variable, 2021

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 6 maggio al 3 giugno 2021 la Fondazione Ica Milano presenta la mostra Trovate Ortensiacollettiva delle artiste e degli artisti partecipanti all’edizione 2019/2020 di Roma Calling, il programma di residenza transdisciplinare dell’Istituto Svizzero di Roma. L’esposizione, concepita e curata dal collettivo curatoriale Il Colorificio (Michele Bertolino, Bernardo Follini, Giulia Gregnanin, Sebastiano Pala) è realizzata in collaborazione con Istituto Svizzero e Fondazione Ica Milano.

Milano - Trovate Ortensia presenta il lavoro di Johanna Bruckner, Pauline Julier, Nastasia Meyrat, Real Madrid, Urs August Steiner e Anaïs Wenger. L’esposizione trae spunto da La Libellula (Panegirico della libertà, 1958), «poemetto politico, femminista oltre che poetico» di Amelia Rosselli (1930-1996), poetessa, organista ed etnomusicista dalla formazione irregolare, cosmopolita e plurilingue, figura che ha condotto una ricerca votata alla sperimentazione dei linguaggi spingendosi sino al loro dissolvimento. Il testo de La Libellula è attraversato dalla figura spettrale e ambigua di Ortensia, ereditata dal poema in prosa di Rimbaud. In Rosselli, Ortensia oscilla tra una tensione verso l’esterno e un ritirarsi intimo e riparato. Il vibrare tra queste dimensioni, insieme alla rivendicazione di una libertà espressiva capace di soverchiare le convenzioni linguistiche e ai temi relativi alla cura, alla sessualità e alla morte che appaiono nel poema come tracce fantasmatiche, sono gli elementi che costituiscono la grammatica della mostra Trovate Ortensia.

Milano - Urs August Steiner (1980, Zurigo; vive e lavora a Zurigo) e Nastasia Meyrat (1991, Losanna; vive e lavora a Ginevra) riflettono sulla vulnerabilità umana, interrogando il primo l'ibernazione dei corpi come strumento per trascendere il tempo e la seconda decostruendo il tentativo di addomesticare la natura e la sua violenza. Il collettivo Real Madrid (duo di artisti fondato nel 2015 a Ginevra) mostra la progressiva decadenza e svuotamento della giovinezza e della sensualità, mentre Anaïs Wenger (1991, Ginevra; vive e lavora a Ginevra) esplora le nozioni di presenza, assenza e performatività; Pauline Julier (1981, Ginevra; vive e lavora a Ginevra) propone un video che ricostruisce il periodo del lockdown a partire dal poemetto di Rosselli e Johanna Bruckner (1984, Vienna; vive e lavora a Losanna) affronta la dimensione pandemica illustrando il conflitto tra affermazione e resistenza, tra il diventare macchina e l'esistenza post-umana.

La mostra segue le atmosfere di Amelia Rosselli anche nelle scelte allestitive. Le opere abitano gli spazi di Ica Milano secondo un moto rotatorio: il principio e la fine si congiungono seguendo un percorso quasi circolare.

Trovate Ortensia è aperta al pubblico presso gli spazi espositivi di Ica Milano (via Orobia 26, Milano) nel rispetto delle normative anti Covid-19 vigente. L'ingresso è gratuito ma contingentato, su prenotazione obbligatoria da concordare via email. Questi gli orari di apertura: dal mercoledì al venerdì dalle 12.00 alle 18.00.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 12/05/2021 alle ore 09:59.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 30 gennaio 2022 , Prima, donna: Margaret Bourke-White, mostra fotografica, fino al 29 agosto 2021 , Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, mostra, fino al 12 settembre 2021 , Heimat: a Sense of Belonging, mostra di Peter Lindbergh, fino al 31 luglio 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.