Brahms 2: laVerdi, concerto in streaming con Claus Peter Flor - Milano

Brahms 2: laVerdi, concerto in streaming con Claus Peter Flor - Auditorium di Milano - Milano

12/04/2021

Venerdì 16 aprile 2021

Ore 21:00

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - A partire dal 26 febbraio 2021, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ha reso fruibile sul suo portale web la Sinfonia n.1 in do minore op.68 di Johannes Brahms, interpretata dal direttore musicale de laVerdi Claus Peter Flor. Una volta cominciata l’epopea sinfonica del grande compositore amburghese, non resta che proseguirla, e offrire alla rete la Seconda Sinfonia in Re maggiore op.73, disponibile on line a partire da venerdì 16 aprile alle ore 21.00.

Milano - Due lavori sinfonici quasi opposti, sia come tempi di gestazione, sia come clima generale, sia come espressività. Se per la generazione della Prima Sinfonia Brahms aveva impiegato ben quattordici anni, per mettere al mondo la Sinfonia n.2 furono necessari solamente pochi mesi, a cavallo tra estate e autunno del 1877. Iniziata durante uno dei suoi soggiorni estivi a Portschach sul Wörther See, in Carinzia, la sinfonia fu condivisa per la prima volta in ottobre, nella versione per pianoforte a quattro mani, di fronte a una piccola platea di lusso, capeggiata, come spessissimo accadeva, dai coniugi Schumann e l’amico Joseph Joachim. E se la Sinfonia n.1 fu ribattezzata la Decima di Beethoven, la Sinfonia n.2, secondo alcuni, poteva rappresentare la Decima di Schubert, per quel suo carattere cantabile, quel suo dipanarsi serena in un clima lirico e disteso.

Milano - Non è un caso che l’altro attributo che è stato conferito a questo lavoro orchestrale è l’aggettivo Pastorale, laddove tuttavia, in Brahms, questa caratteristica si accompagni costantemente a una interiore tensione lirica che rende palpitanti i suoi temi anche nei momenti di più pacata distensione naturalistica, come ricorda Giacomo Manzoni.

E se l’eredità brahmsiana di Beethoven, secondo Hans von Bülow, raggiunge la sua concretizzazione nella Prima Sinfonia, forse la Seconda Sinfonia rappresenta un altro esempio lampante dell’analogia compositiva tra questi due giganti della musica: il principio di rielaborazione tematica, ovvero la capacità di strutturare, a partire da cellule motiviche minute, costruzioni complesse, dense ma pienamente rispondenti alle esigenze espressive, attraverso un lavoro minuzioso di elaborazione plastica degli incisi tematici. È così che il Primo movimento (Un poco sostenuto – Allegro) si apre con la cellula Re-Do diesis-Re, enunciata dai violoncelli e dai contrabbassi, e tale inciso, rielaborato e variato nelle più disparate maniere, è il filo conduttore di tutta la sinfonia, fino all’ultimo movimento, che si apre proprio con queste tre note, sotto un profilo ritmico diverso, passando per il lirico secondo movimento (Adagio ma non troppo), e il terzo tempo (Un poco Allegretto e Grazioso), che Hans Richter, alla prima esecuzione assoluta della Sinfonia, si sentì in dovere di proporre come bis, visto il clamoroso successo che ottenne.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 10/05/2021 alle ore 08:49.

Potrebbe interessarti anche: Alanis Morissette in concerto, 8 novembre 2021 , Achille Lauro in concerto - Tour 2021, 16 ottobre 2021 , Hans Zimmer in concerto - Hans Zimmer Live The New Experience Europe Tour 2022, 30 marzo 2022 , Evanescence e Within Temptation in concerto - Worlds Collide Tour 2021, 9 settembre 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.