Vietnam Mon Amour, mostra di Barbara Pellizzari - Milano

Vietnam Mon Amour, mostra di Barbara Pellizzari - Galleria Francesco Zanuso - Milano

27/10/2020

Fino a giovedì 27 maggio 2021

Angelo Molinari, Si fermò ad ascoltare il suo cuore, 2019

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 5 al 27 maggio 2021 la Galleria Francesco Zanuso di Milano ospita la mostra Vietnam Mon Amour di Barbara Pellizzari, una selezione di lavori realizzati a lacca tra cui molti inediti, creati dall’artista tra il 2015 e il 2020. 

Milano - Nelle opere esposte, tutte pervase da un luminoso cromatismo, emerge l’influenza di paesi e culture diversi, legata all’esperienza cosmopolita di Barbara Pellizzari, che ha vissuto per quasi vent’anni nel continente asiatico e tre anni in Vietnam. Questo luogo, particolarmente caro - come si evince dal titolo della mostra - le ha permesso di apprendere e perfezionare la tecnica della laccatura, caratterizzata da una lavorazione complessa e delicata che l’artista esegue magistralmente nelle sue varie fasi.

Milano - Le Lacche del 2015 si contraddistinguono per la commistione tra forme astratte ed elementi figurativi, sassi dipinti a mano vengono talvolta sovrapposti a sfondi monocromi a ricordare i muri vietnamiti, mentre uno stile più astratto emerge nella serie Orizzonti del 2017, che evoca paesaggi marini, cieli e tramonti. Di matrice astratta sono anche le lacche dal titolo Impressionedel 2019, dove il colore è protagonista assoluto; qui le diverse tonalità affiancate tra loro si compenetrano o si esaltano a vicenda e lasciano affiorare segni e tracce degli strati sottostanti.

Tutti i lavori sono accomunati dalla sensazione diffusa di armonia e serenità, che si ritrova anche nelle opere più recenti, inedite, realizzate nel corso del 2020, nelle quali ritorna il legame con la natura, come si osserva nel ciclo Australia dalle tinte brunite, che rimandano alle terre rosse del grande continente, o nella delicatezza dei dettagli delle opere a soggetto floreale Fiori, e ancora nella quiete del paesaggio alberato in Pianura.

I lavori esposti, tutti realizzati su pannelli di masonite, che talvolta l’artista cosparge con gusci d’uovo, nascono dall’attenta stratificazione di resina pura alternata a una miscela di resina, foglie d’argento o d’oro e pigmenti colorati. In una ricercata e continua operazione di sottrazione e addizione, che caratterizza questa peculiare fase creativa, l’artista lava e scartavetra la superficie facendo riemergere elementi dagli strati sottostanti e aggiunge, nei punti desiderati, nuovo colore, metalli e resina. Interviene infine con l’inserimento di elementi dipinti ad olio; il risultato è una superficie setosa, che invita il visitatore alla scoperta della dimensione tattile dell’opera.

L'inaugurazione è fissata per mercoledì 5 maggio in orario 11.00-20.30. La mostra è poi aperta al pubblico, nel rispetto delle normative anti Covid-19, fino a  giovedì 27 maggio 2021 dal lunedì al giovedì in orario-15.00-19.00 (in altri orari, visite su appuntamento). Per ulteriori informazioni telefonare al numero 335 6379291.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 16/05/2021 alle ore 14:09.

Potrebbe interessarti anche: Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 30 gennaio 2022 , Prima, donna: Margaret Bourke-White, mostra fotografica, fino al 29 agosto 2021 , Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, mostra, fino al 12 settembre 2021 , Heimat: a Sense of Belonging, mostra di Peter Lindbergh, fino al 31 luglio 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.