La Scozzese: laVerdi in concerto con Thomas Guggeis - Milano

La Scozzese: laVerdi in concerto con Thomas Guggeis

15/10/2020

Da giovedì 5 novembre a domenica 8 novembre 2020

Thomas Guggeis © Matthias Baus

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Essere a venticinque anni insignito del ruolo di Staatskapellmeister alla Staatskapelle di Berlino non è un dato da poco. Thomas Guggeis, già assistente del leggendario Daniel Barenboim, è senza dubbio una delle promesse più promettenti della sua generazione. L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi lo ospita all’Auditorium di Milano per quattro serate nell'ambito della stagione 2020/2021: giovedì 5 novembre alle ore 20.30, venerdì 6 novembre alle ore 20.00, sabato 7 novembre alle ore 18.00 e domenica 8 novembre alle ore 16.00.

Milano - Il giovane direttore tedesco si cimenta in un programma incentrato sulla produzione di Felix Mendelssohn-Bartholdy, autore di cui viene eseguita l’Ouverture Le Ebridi e la Sinfonia n. 3 in La minore op. 56 Scozzese, due dei capolavori sinfonici più emblematici della produzione del grande compositore di Amburgo, tenuti insieme da un lavoro molto piu recente: Tromba Lontana, del 1986, di John Adams, un lavoro di quattro minuti commissionato dalla Houston Symphony Orchestra per commemorare i 150 anni dell’indipendenza del Texas dal Messico, che gravita su sonorità che non si allontanano mai dal mezzo-piano, e che si basa sugli interventi di due trombe poste in stereofonia.

Milano - Di Mendelssohn vengono suonati due lavori eseguiti per la prima volta a dieci anni di distanza l’uno dall’altro, uno nel 1832 euno nel 1842, e che sono accomunate anzitutto dall’esperienza che le ha ispirate: un tour che Mendelssohn effettuò nel 1829 e che lo portò fino alla Scozia. Le isole Ebridi si trovano a ovest di quest’ultima, e, nell’ambito del viaggio, il compositore rimase molto colpito da una di esse (Staffa) nella quale può visitare la suggestiva Grotta di Fingal, che nient’altro è, se non la protagonista di questa splendida pagina sinfonica, l'op. 26, all’interno della quale Mendelssohn raccoglie ancora fresche le sue suggestioni sulle leggende gaeliche e i paesaggi che così tanto lo avevano colpito. L’Ouverture pare essere dipinta proprio sul movimento delle onde e sugli echidella  grotta che tanto impressionò il compositore di Sogno di una notte di mezza estate.

Dieci anni dopo fu eseguita per la prima volta la Scozzese, ma il germe di quest’ultima, in realtà, risiede sempre proprio in quel viaggio del 1829: in questo lavoro Mendelssohn, dopo averle fatte sedimentare e avuto il tempo di assimilarle, ha cercato di rievocare le impressioni e le atmosfere del viaggio giovanile in modo da donare un’unità narrativa ai quattro movimenti della forma sinfonica, pretendendo infatti che i quattro movimenti fossero eseguiti senza soluzione di continuità.

Biglietti da 15 a 36 euro. Per info e prenotazioni contattare l'Auditorium di Milano telefonando al numero 02 83389401/2/3 (dal martedì alla domenica in orario 10.00-19.00), oppure consultare il sito de laVerdi.

Potrebbe interessarti anche: Melanie C in concerto, 8 maggio 2021 , Nightwish in concerto, 3 dicembre 2020 , La Passione Secondo Matteo, fino al 3 maggio 2021 , The Neighbourhood in concerto, 21 novembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.