The Future in Reverse, mostra di Agata Ingarden e Agnieszka Polska - Milano

The Future in Reverse, mostra di Agata Ingarden e Agnieszka Polska - Eastcontemporary - Milano

23/09/2020

Fino a domenica 1 novembre 2020

© Agnieszka Polska

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Da martedì 29 settembre a domenica primo novembre 2020 presso la nuova galleria Eastcontemporary di Milano, in via Giuseppe Pecchio 3, è allestita la mostra The Future in Reverse di Agata Ingarden e Agnieszka Polska.

Milano - La mostra inaugura l’attività di Eastcontemporary, un nuovo spazio espositivo a Milano dedicato alla ricerca, allo sviluppo e alla promozione dell’arte contemporanea dell'Europa Centrale e dell’Est attraverso mostre, eventi, pubblicazioni e collaborazioni.

Milano - Il futuro esiste? Il tempo è un concetto fluido, la cui natura è stata messa in discussione e sottoposta a numerose interpretazioni nel corso dei secoli, diventa la matrice della mostra The Future in Reverse che racchiude un corpus di opere degli artisti Agata Ingarden e Agnieszka Polska.

La mostra fa parte di Odds Against Tomorrow, un programma curatoriale impegnato ad esplorare, attraverso differenti livelli narrativi, il concetto di futuro, le sue possibilità e impossibilità. Il progetto è concepito sotto la forma spazio-temporale che si plasma nel tempo attraverso mostre tematiche e una serie di incontri.

The Future in Reverse presenta due artiste polacche, Agata Ingarden e Agnieszka Polska, giustapponendo il loro lavoro per offrire una riflessione estesa su mitologie, metafisica, linearità e tempo. La pratica artistica di Agata Ingarden è radicata nella narrazione, che si manifesta come scrittura, audio, film e scultura, diverse forme di connessioni neurali appartenenti a un sistema centralizzato. Il film Future Days (2013) di Agnieszka Polska descrive il futuro come uno spazio sospeso definito solo attraverso la memoria. Immaginando il passato e il presente come in costante flusso, Polska costruisce una narrazione surreale e onirica, in un incontro intergenerazionale tra artisti defunti. Questo mondo ultraterreno ed i suoi abitanti, pongono le condizioni per una conversazione concettuale sull'arte, le ideologie ed il sublime.

La mostra è accompagnata da un testo scritto da Attilia Fattori Franchini ed è realizzata grazie al sostegno del Consolato Generale di Polonia a Milano e dell'Istituto di Adam Mickiewicz.

L’inaugurazione si svolge martedì 29 e mercoledì 30 settembre tra le 17.00 e le 21.00 (viste le restrizioni generate dal Covid-19, è necessario informare del giorno e l’orario della visita tramite mail in modo da avere l’accesso garantito all’orario prescelto). La mostra è poi aperta al pubblico fino a domenica primo novembre negli orari di apertura della galleria, ovvero: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 29/10/2020 alle ore 15:16.

Potrebbe interessarti anche: Claude Monet: the Immersive Experience, mostra multimediale, fino al 13 dicembre 2020 , Unknown: Street Art Exhibition, mostra con opere di Banksy, Blu e altri, fino al 13 dicembre 2020 , Ren Hang: photography, mostra fotografica, fino al 29 novembre 2020 , Sotto il cielo di Nut: Egitto divino, mostra, fino al 20 dicembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.