Ukiyo, mostra di Andrea Bocca - Milano

Ukiyo, mostra di Andrea Bocca - FuturDome - Milano

07/09/2020

Fino a sabato 27 febbraio 2021

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Attenzione: dopo la chiusura per emergenza Covid-19, la mostra Ukyo di Andrea Bocca è nuovamente aperta al pubblico dal 3 al 27 febbraio 2021, dal mercoledì al venerdì in orario 16.00-19.30, previo appuntamento via email.


Milano - Dal 10 settembre al 15 dicembre 2020 gli spazi espositivi di FuturDome (via Giovanni Paisiello 6, Milano) ospitano - in parallelo con la maestosa installazione di Lea Porsager - la mostra personale di Andrea Bocca dal titolo Ukiyo.

Milano - Il percorso espositivo trova luogo negli attici dell’edificio, proponendo una nuova serie di sculture posizionate nelle stanze come punti geografici e di orientamento. L’artista ha ragionato su aree e superfici suddivise in fasce architettoniche, percorrendo i corridoi d’entrata come spazi di passaggio, tra un prima e un dopo. Canalizzatori di spazio e tempo. Bocca, incorpora con il proprio lavoro l’isolamento della parte più alta e luminosa di FuturDome, ispirandosi a Hiroshige (1797-1828), il grande maestro del paesaggio giapponese, per mettere in atto un processo scultoreo di pittura idealizzante, attraverso l’utilizzo di colori sfumati dei rossi, dei blu così come dei toni di grigi, che emergono nell’adattare diverse metodologie di stampa e trovando la tridimensionalità nei volumi principali degli ambienti.

Il titolo della mostra Ukiyo trae spunto dalla pubblicazione delle Cinquanta Stazioni della Tokaydo (1832-1834) di Hiroshige. La parola ukiyo-e significa letteralmente immagini da un mondo fluttuante e trae la sua origine dal concetto buddista dell’illusorietà dell’esistenza terrena. Le immagini prospettiche venivano allora definite fluenti o fluttuanti, un termine che descriveva il fenomeno per il quale lo spazio della composizione o la profondità dell’immagine si avvicina all’osservatore e ne cattura lo sguardo. Ispirato a questo cambio di paradigma ottico, Bocca applica non solo una prospettiva centrale ma esercita una prospettiva a volo d’uccello, astraendo una geometria decorativa e piatta che utilizza le sfumature cromatiche per smaterializzare le sfaccettature delle superfici, come a portare ogni traccia dei gesti impressi al centro di una scena teatrale. Il risultato finale è l’installazione di due serie inedite di interventi scultorei, avvalendosi anche della collaborazione artistica di Mida Fiore (1996, Potenza).

L'inaugurazione è fissata per mercoledì 9 settembre dalle 18.30 alle 21.00; la mostra è poi aperta al pubblico fino a martedì 15 dicembre 2020 dal mercoledì al sabato, dalle 16.00 alle 19.30. L'ingresso è gratuito. Per info 02 87186745.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 13/04/2021 alle ore 22:34.

Potrebbe interessarti anche: Prima, donna: Margaret Bourke-White, mostra fotografica, fino al 2 giugno 2021 , Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, mostra, fino al 18 aprile 2021 , Tiepolo: Venezia, Milano, l’Europa, mostra, fino al 2 maggio 2021 , Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano, mostra, fino al 30 maggio 2021

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.