Source, mostra di Ana Mendieta - Milano

Source, mostra di Ana Mendieta - Galleria Raffaella Cortese - Milano

02/12/2019

Fino a sabato 8 febbraio 2020

Untitled (Mirage), 1974 © Ana Mendieta

Milano -

Milano - Dal 3 dicembre 2019 all'8 febbraio 2020 la Galleria Raffaella Cortese di Milano ospita la mostra Source, una selezione di film dell’artista cubano‐americana Ana Mendieta (1948‐1985).

Milano - A seguito della sua formazione come pittrice, Ana Mendieta ha incorporato fin da subito la produzione di film e fotografie, e successivamente disegni e sculture, nella sua breve ma prolifica carriera. Temi centrali nella poliedrica pratica dell’artista, come quelli della nascita e della maternità, ricoprono un ruolo fondamentale nei film esposti in galleria. Queste opere illustrano la transizione di Mendieta dall’uso del corpo umano nelle sue prime azioni alla sostituzione del corpo con la terra e la natura nei lavori successivi.

Avendo realizzato 104 film e video tra il 1971 e il 1981, i film di Ana Mendieta sono strettamente correlati alla sua pratica più ampia, in particolare con l’esplorazione di azioni performative che spesso sono incentrate al rapporto tra paesaggio e corpo femminile. Impiegando la natura come principale complemento delle sculture e delle forme femminili che costruiva, le figure mostrate nei film sono riconoscibili in molte delle sue opere fotografiche più conosciute, così come nei disegni realizzati successivamente all’American Academy in Rome (1983-1985), che sono stati al centro della della precedente personale di Mendieta in galleria.

La mostra include una selezione di film dell’artista, due dei quali sono esposti per la prima volta in Italia, a seguito del restauro e conversione digitale dei film super‑8mm e 16mm intrapresa dall’Estate of Ana Mendieta. Mirage, del 1974, è stato girato durante un’escursione al Lake Macbride Field Campus dell’Università dello Iowa, in un contesto simile a quello di un’altro film. La cinepresa mette a fuoco il riflesso di Mendieta in uno specchio incorniciato appoggiato a un albero. L’artista, seduta nell’erba alta e apparentemente incinta, abbraccia una grande pancia, fonte di una misteriosa sostanza magica, bianca e simile a piume, fino a rivelare improvvisamente la natura performativa di questa nascita con uno sguardo diretto nella macchina da presa.

Source, del 1975, tocca ancora una volta, con le intenzioni meno metaforiche tra le opere esposte, sui temi di generazione, nascita e maternità. Filmando nello studio Intermedia dell’Università dell’Iowa, Mendieta riprende sequenze ravvicinate di un seno femminile, che viene continuamente manipolato mentre diventa fonte di latte, di nutrimento primario. Infine la tonalità cromatica alterata di blu è stata aggiunta nella post produzione di questo film muto come ennesimo strato della vivida sperimentazione dell’artista con film e video, basata su un linguaggio eclettico.

In Birth (Gunpowder Works), del 1981, una silhouette femminile di fango asciutto e screpolato in una secca lungo il fiume Iowa genera del fumo bianco, che fuoriesce dalla fessura simile a un grembo materno e si dissipa - lasciando dietro di sé terra bruciata - come se fosse energia emessa da un corpo terreno. Questo lavoro è strettamente legato alla serie Silueta (Silhouette), in cui Mendieta ha creato forme del corpo femminile all’intersezione di performance e land art, scolpendo nella roccia, creando forme di sabbia o impiegando materiali come fiori, rami, polvere da sparo e fuoco.

L'inaugurazione è fissata per martedì 3 dicembre 2019, con un opening lungo un giorno dalle 10.00 alle 20.00 in contemporanea con l'apertura della mostra Aqui Agora di Anna Maria Maiolino; la mostra è poi aperta al pubblico fino a sabato 8 febbraio 2020 nei seguenti orari di apertura: 10.00-13.00 e 15.00-19.30 dal martedì al sabato, oppure su appuntamento (per info 02 2043555).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 21/01/2020 alle ore 19:38.

Potrebbe interessarti anche: Nikola Tesla Exhibition, mostra-museo interattivo, fino al 15 marzo 2020 , I Love Lego, mostra di opere con mattoncini, fino al 2 febbraio 2020 , Canova / Thorvaldsen: la nascita della scultura moderna, mostra, fino al 15 marzo 2020 , La Città dei Robot, mostra-evento con show e animazioni interattive, fino al 9 febbraio 2020

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.